Alfonso Maruccia

Machinima, chiuso il caso del marketing nascosto per Xbox One

Le autorità statunitensi si accordano con il network di video su YouTube per la promozione a pagamento della console Microsoft di nuova generazione. Non lo faremo più, dice Machinima, mentre Microsoft se la cava senza un graffio

Roma - La Federal Trade Commission (FTC) statunitense e Machinima Inc. hanno raggiunto un accordo per archiviare il caso delle sponsorizzazioni a pagamento per il lancio Xbox One e relativi titoli videoludici, una vicenda che a suo tempo fece discutere non poco per le pratiche di marketing poco pulite messe in campo da Microsoft e dalla succitata Machinima.

Machinima è colpevole di aver promesso e poi corrisposto compensazioni monetarie a noti "youtuber" per la realizzazione di clip video contenenti materiale su Xbox One, con l'accordo "segreto" che prevedeva di trattare coi guanti la nuova console Microsoft e di non rendere nota l'esistenza della clausola al pubblico esterno.

I video erano stati pubblicati come frutto di opinioni indipendenti sulla console e i suoi videogiochi senza compensazioni occulte alle spalle, ma in realtà Machinima aveva poi pagato le clip 1 dollaro per ogni 1.000 visualizzazioni fino a un massimo di 25mila dollari.
L'accordo con la FTC prevede l'obbligo, per Machinima, di rendere note le eventuali "connessioni" economiche nelle future campagne di marketing, e di negare il pagamento ai creatori di video che non provvedessero a sottolineare l'esistenza di tali accordi.

E Microsoft? La corporation di Redmond non ha responsabilità di quanto accaduto nel caso di Machinima, ha stabilito la FTC, visto che le policy aziendali e quelle Starcom - società di marketing controllata da Microsoft - proibiscono il marketing occulto adottato dal popolare canale videoludico attivo su YouTube.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
4 Commenti alla Notizia Machinima, chiuso il caso del marketing nascosto per Xbox One
Ordina