Alfonso Maruccia

Snapdragon Flight, il SoC per i droni

Qualcomm presenta una nuova piattaforma pensata per la realizzazione di droni e UAC economici ma dotati di tutto il necessario per volare, comunicare e osservare. Alla base, componenti tecnologici in origine pensati per gli smartphone

Roma - Nel tentativo di sganciarsi da un business mobile sempre più asfittico e allergico ai profitti, Qualcomm prova ad afferrare nuove opportunità di business lanciandosi nel promettente mercato dei droni commerciali con una "piattaforma di riferimento" chiamata Snapdragon Flight.

Come già il nome suggerisce, Spandragon Flight riutilizza componenti tecnologici già impiegati per i gadget mobile (smartphone e tablet soprattutto) e li riadatta per l'uso con droni e UAV, compattando in una schedina da 58 mm x 40 mm CPU, GPU e tutto il necessario per le operazioni in volo.

In particolare la nuova piattaforma di Qualcomm include un SoC Snapdragon 801 con CPU quad-core Krait a 2,66GHz di clock, GPU Adreno 330, DSP Hexagon, engine per la codifica video dedicato e un doppio Image Signal Processor (ISP): Snapdragon Flight è una piattaforma di "computing eterogeneo" pensata per supportare lo sviluppo di funzionalità avanzate inclusi il superamento degli ostacoli e la stabilizzazione video.
Snapdragon Flight è poi capace di comunicare via reti e connessioni wireless (WiFi, Bluetooth) e di andarsene in giro seguendo la geolocalizzazione satellitare (GNSS), mentre tra le caratteristiche più allettanti della piattaforma Qualcomm elenca la capacità di scattare e video 4K - anche in 3D stereo - la ricarica veloce delle batterie tra una sessione video e l'altra e il supporto per ulteriori sensori aggiuntivi. "I droni permettono un numero crescente di applicazioni come la fotografia aerea, sono strumenti perfetti per selfie e video sportivi - ha dichiarato il vice-presidente di Qualcomm Raj Talluri - quindi la capacità di cattura in 4K è una funzionalità indispensabile".

Snapdragon Flight è disponibile sia per le start-up che per i produttori di droni desiderosi di semplificare lo sviluppo e la produzione di nuovi dispositivi.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • BusinessQualcomm, lacrime trimestraliLa corporation americana mostra un business in caduta libera e annuncia sforbiciate su spesa e forza lavoro. La colpa? Soprattutto di Apple e Samsung, ARM, invece, "soffre" i risultati non abbastanza stellari di Cupertino
  • TecnologiaSnapdragon 820, potere alla GPUQualcomm ha svelato le novità che caratterizzeranno la sua piattaforma mobile (SoC) di prossima generazione, un prodotto che mira a conquistare la fiducia di nuovi clienti dopo l'abbandono dei vecchi, e i danni che ne sono conseguiti
  • AttualitàLa California vuole i droni fuori dalle proprietà privateLo stato si prepara a rendere illegale il sorvolo dei droni sulle abitazioni e sui giardini. Una legittima difesa della privacy, dicono i legislatori
1 Commenti alla Notizia Snapdragon Flight, il SoC per i droni
Ordina