Quando un'email imbarazza tutti

Succede quando un alto funzionario della PA invia scherzetti e giochini osé a centinaia di operatori e dirigenti governativi. Accade in Louisiana. Ma non sarà l'ultima volta

Roma - Che gaffe sta travolgendo uno degli stimati amministratori di Baton Rouge, nello stato della Louisiana, negli USA! Una gaffe che ancora una volta si deve all'utilizzo pervasivo della posta elettronica e al propagarsi rapidissimo di scherzi, battute, immagini e video che passano da una mailbox all'altra senza troppe riflessioni da parte degli utenti meno esperti.

Mike Bear, segretario del Senato della Louisiana, pochi giorni fa giocherellava con il suo computer preparando una sugosa email da inviare ad una sua mailing list privata, una ventina di persone, molti dei quali funzionari dello Stato, abituata a ricevere da lui dritte, consigli o materiali per divertirsi in rete.

Stando alla sua versione, Bear, che ha dichiarato di non sapere esattameente cosa lui stesso abbia allegato all'email, anziché inviare battute razziste, immagini pornografiche e pesanti scherzi alla propria mailing list avrebbe cliccato sul pulsante sbagliato e indirizzato l'email a centinaia di dipendenti governativi e altri soggetti che operano nelle strutture dello stato americano.
Dopo aver preparato l'email, convinto della bontà dell'invio, Bear ha effettivamente spedito il messaggio. Quando ha iniziato a ricevere telefonate e segnalazioni del clamoroso errore, il funzionario ha subito spedito a tutti un commento per scusarsi. Poiché molti amministratori di sistema già avevano cancellato l'ingombrante ed imbarazzante messaggio, la mail di scuse è giunta persino a molti che neppure avevano visto l'infelice messaggio.

La cosa non è finita qui. Il presidente del Senato ha infatti deciso di rendere pubblica tutta la vicenda, sull'onda ormai delle voci che rischiavano di travolgere i suoi uffici. E ha chiesto agli esperti informatici del Senato di determinare se Bear l'abbia o meno fatto apposta...

La verità, segnalano alcuni esperti, è che la diffusione della posta elettronica, che anche in Italia le recenti normative impongono alla pubblica amministrazione, rende sempre più facile abusi di questo tipo, dovuti spesso all'ignoranza nell'uso del mezzo da parte di chi se lo trova sulla scrivania.

Incidenti del genere hanno in passato già travolto personaggi come il principe Carlo o istituti finanziari come Bank of the West.

Qualcuno propone corsi di formazione specifici per salvare certe capre e certi funzionari. Ma bastano? O ha ragione chi licenzia?
TAG: mondo
31 Commenti alla Notizia Quando un'email imbarazza tutti
Ordina
  • è questo il problema, lo fanno tutti ma appena uno sbaglia e si sa in giro viene kazziato a sangue.
    Lo trovo un comportamente _stupido_, kiunque usa il portatile, il pc dell'azienda, la posta e quant'altor _anke_ per svago.. siamo uomini e non siamo makkine: rikordatevelo.

    Il gioco è nella natura di tutti gli esseri viventi...
    in effetti in me è in percentuale maggiore, ma questi sono 'zzi miei ; )

    byez
    Fan Linux
    Akiro
    1904

  • - Scritto da: Akiro
    > è questo il problema, lo fanno tutti
    > ma appena uno sbaglia e si sa in giro viene
    > kazziato a sangue.

    Certo, viene punito e deriso non per quello che ha fatto ma perche' si e' fatto beccare!
    Non sai che e' cosi' che funziona...
    non+autenticato
  • Il mese scorso ho fatto anch'io una gaff del genere.

    Mi chiedo se non sia possibile fermare automaticamente le e-mail per 5 minuti prima che vengano spedite dal proprio client di posta.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo

    > Il mese scorso ho fatto anch'io una gaff del
    > genere.

    E ti hanno cuccato?Occhiolino

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Il mese scorso ho fatto anch'io una gaff del
    > genere.

    Freud riporta un caso (Psicopatologia della vita quotidiana) in cui un uomo sbaglia e invia a suo fratello la lettera con cui chiedeva lla fidanzata di sposarlo e alla fidanzata la lettera destinata alfratello in cui diceva più o meno "non sono innamorato, ma ormai è giunta per me l'ora di sposarmi".
    Secondo Freud questo non era frutto di un errore, ma dell'inconscio. Quindi, rifletti su ciò che hai fattoOcchiolino
    non+autenticato
  • Da amministratore di rete di un'azienda io invece mi chiedo se la gente non può utilizzare pe rfare i c__zi propri la mail privata tipo libero, tiscali ecc... invece che usare quella aziendale...


    - Scritto da: Anonimo
    > Il mese scorso ho fatto anch'io una gaff del
    > genere.
    >
    > Mi chiedo se non sia possibile fermare
    > automaticamente le e-mail per 5 minuti prima
    > che vengano spedite dal proprio client di
    > posta.
  • no, non si puo attendere 5 minuti prima di far scodare la mail dai server di posta altrimenti sai che bel servizio sarebbe la posta elettronica

    una cosa che pero si puo fare e non tutti gli utenti medi sanno è la richiamata

    se hai inviato ma dallaltra parte ancora non è stata letta e tu fai una recall la stessa mail diverrà un oggetto illeggibile agli occhi del destinatario a cui verrà recapitato un messaggio tipo: object unavailable o simili

    se invece dopo un secondo che la hai inviata dallaltra parte la hanno letta...sfiga tua.

    riguardo allutilizzare la mail personale per cazzeggiare ...sarebbe giusto è vero ma...ci sono un po di ma:

    se usano la mail personale dallufficio di riferimento dovrannno farlo solo via web perche il relay smtp non sara consentito da un collegamento non con quel provider

    la posta via web è una chiavica 'cause interfacce web inadattte e molto sovente sottodimensionate rispetto al dovuto

    se anche gli utenti si configurassero la posta in locale e scaricassero tutte le loro belle mail spazzatura...scavalcando le policy di filtro in ingresso aziendali...chissà quanti bei virus che passano in rassegna i pc


    quindi per esperienza
    continuare limitandolo il cazzeggio con la propria posta e....
    non fatevi beccareA bocca aperta
    non+autenticato
  • Chissa' che cosa c'era in quell'email.

    Magari la foto ritoccata del presidente e lui stesso in atteggiamento equivocoA bocca aperta

    Eh si, cambia la tecnologia e cambiano anche le modalita' con cui si riesce a fare delle belle figure di m...?A bocca aperta

    Oggi, come ieri, all'origine del tutto troviamo la superficialita' e l'ignoranza.

    Gli americani sono tosti in queste cose, loro pagano le tasse e quando vedono che vengono buttati i soldi in stipendi di impiegati burloni diventano nervosi.

    In italia ci faremmo solo una bella risata, al massimo un sospiro. In lacrime
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo

    > Chissa' che cosa c'era in quell'email.
    > Magari la foto ritoccata del presidente e
    > lui stesso in atteggiamento equivocoA bocca aperta
    > In italia ci faremmo solo una bella risata

    Con le foto del nano storpiate?A bocca apertaA bocca aperta
    Un spetàcolo!



    non+autenticato
  • fosse successo al berlusca, il giorno dopo stanca avrebbe diramato un comunicato in cui si afferma che il server smtp ha male interpretato il protocollo Occhiolino
    gian_d
    10466
  • - Scritto da: gian_d

    > fosse successo al berlusca, il giorno dopo
    > stanca avrebbe diramato un comunicato in cui
    > si afferma che il server smtp ha male
    > interpretato il protocolloOcchiolino

    Sicuro, e il nano prontamente avrebbe ribadito che la colpa è da attribuire ad un server gestito dai comunisti che, è risaputo, si infiltrano dappertutto!

    LOL A bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta
    non+autenticato
  • Il problema sta nel fatto di utilizzare mail aziendali o governative per inviare cavolate. Almeno usassero caselle personali collegate ad'altra rubrica. Oh, scusate forse questo è già troppo difficile per certe persone.
    Altro che patente europea... Informatica Professionale a partire dalle elementari ... ecco cosa ci vuole, così fra vent'anni queste cavolate non succederanno più. Spero.

    Ziopepe
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo

    > Il problema sta nel fatto di utilizzare mail
    > aziendali o governative per inviare
    > cavolate. Almeno usassero caselle personali
    > collegate ad'altra rubrica. Oh, scusate
    > forse questo è già troppo
    > difficile per certe persone.
    > Altro che patente europea... Informatica
    > Professionale a partire dalle elementari ...
    > ecco cosa ci vuole, così fra
    > vent'anni queste cavolate non succederanno
    > più. Spero. Ziopepe


    Che sia auspicabile una buona preparazione informatica di base è cosa detta da molti, e pure spesso in questi forum. Giustamente. Ma forse per ben altri e più consistenti motivi che non l' evitare di sbagliare una mail. Per non incorrere in figure di cacca come queste basterebbe infatti solo un po' di buon senso, come del resto tu stesso hai già lasciato intendere. Non credo che siano necessarie solide basi di programmazione per capire che mescolare scemenze private con questioni di lavoro può diventare molto rischioso. Quasi mi meraviglia che possa esistere gente tanto idiota.
    non+autenticato
  • non piu' di un mese fa, un funzionario di alto livello in un comune della svizzera tedesca si e' sbagliato e ha mandato una mail dal contenuto *molto porno* a tutto il suo indirizzario - centinaia di indirizzi della pubblica amministrazione. e' stato licenziato in tronco.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)