Alfonso Maruccia

21, un Bitcoin Computer per il mining e il business

Una start-up "bitcoin-centrica" intende fornire una soluzione tutto incluso per entrare nel business della criptomoneta: si tratta di un dispositivo che è in sostanza una board Raspberry Pi dal costo fuori scala

Roma - 21 Inc ha presentato 21 Bitcoin Computer, dispositivo descritto come "il primo computer con supporto hardware e software nativo per il protocollo Bitcoin" e offerto come soluzione all-inclusive per chi volesse entrare nel sempre più problematico business della moneta virtuale più popolare.

21 Bitcoin Computer

Più che un computer, in realtà, 21 BC è una board di sviluppo Raspberry Pi equipaggiata con un "coprocessore" per il mining dei blocchi BTC, una distribuzione Linux personalizzata sulle esigenze dell'ecosistema Bitcoin, un server BTC per i micropagamenti (dipendente a sua volta da un backend in rete) e la possibilità di accedere alle funzionalità tramite interfaccia a riga di comando.

21 BC può essere utilizzato in maniera indipendente o collegato a un PC Windows, Linux o Mac, spiega 12 Inc, ed è utilizzabile per configurare store di contenuti digitali in stile iTunes, aprire le porte di Bitcoin ai dispositivi della Internet delle Cose (IoT) e altro ancora.
Per avere il privilegio occorre però sborsare la bellezza di 400 dollari, non esattamente il massimo dell'attrattiva considerando che una board Raspberry Pi costa meno del 10 per cento del costo di 21 BC. In ogni caso il "pacchetto" include anche un adattatore WiFi, una unità PSU, cavo USB per il collegamento a un computer e una scheda di memoria SD da 128 Gigabyte. 21 Inc dice di poter contare sul supporto di Cisco, Qualcomm e degli investitori Andreessen Horowitz e Peter Thiel.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
16 Commenti alla Notizia 21, un Bitcoin Computer per il mining e il business
Ordina
  • A me sembra la classica fuffa informatica all'italiana... Che senso ha mettere un miner e un portafoglio insieme? O fai uno o fai l'altro, per mandare e ricevere pagamenti non serve fare mining, e se proprio vuoi fare mining compri hardware dedicato solo a quello, in modo da sostituirlo all'occorrenza.

    Non so, mi pare un'oggetto fatto con lo scopo di dare modo ai commerciali di dire "vede, lei con questo oggetto potrà fare tutto quello che si fa con il bitcoin, compreso generarli, non come i nostri competitor che costano un ventesimo". Insomma, fuffa.
    non+autenticato
  • ... ma se uno fabbrica macchine che generano più soldi di quanti ne consumano....

    PERCHE' DIAVOLO DOVREBBERO VENDERLE?
    non+autenticato
  • - Scritto da: hhhh
    > ... ma se uno fabbrica macchine che generano più
    > soldi di quanti ne consumano....
    >
    > PERCHE' DIAVOLO DOVREBBERO VENDERLE?

    Magari sono dei filantropi e lo fanno per il bene dell'umanità!

    (o magari non funzionano.... un po' come il moto perpetuo...)
    non+autenticato
  • forse perchè la compravendita di droga (e/o di altri articoli illegali) con i bitcoin genera un margine sufficiente a coprire i costi di mining ?
    non+autenticato
  • eccolo la è arrivato quello che crede che il mercato della droga stia in piedi coi bitcoin.
    Hai notizie dello stregatto e del bianconiglio?
    non+autenticato
  • - Scritto da: hhhh
    > ... ma se uno fabbrica macchine che generano più
    > soldi di quanti ne
    > consumano....
    >
    > PERCHE' DIAVOLO DOVREBBERO VENDERLE?

    perhe loro vogliono solo il nostro bene e vantaggio. lo stesso altruismo di apple microsoft samsung NSA wolkswagen, ecc tutti filantropi, gente che non dorme di notte per pensare a come redere sicura e felice l'umanita', che pensa solo al prossimo...
    non+autenticato
  • mi ricorda la favola di pinocchio con il gatto, la volpe e l'albero degli zecchini ... ma la criptomoneta non era dei pedoterrosatanisti ?
    non+autenticato
  • PS: mi ricordano anche quelli che vendono i numeri del lotto vincenti ...
    non+autenticato
  • - Scritto da: hhhh
    > ... ma se uno fabbrica macchine che generano più
    > soldi di quanti ne
    > consumano....
    >
    > PERCHE' DIAVOLO DOVREBBERO VENDERLE?

    Perché possono vendergliele a più di quanto potrebbero generare...
    Funz
    13000
  • Ecco la risposta giusta. E ci sono un bel po' di persone che, per vari motivi (anonimato dei bitcoin generati contro quelli acquistati, necessità di consumare energia prodotta in loco, ma anche semplice incapacità di valutare la bontà di un investimento) glieli comprano.
    non+autenticato
  • - Scritto da: hhhh
    > ... ma se uno fabbrica macchine che generano più
    > soldi di quanti ne
    > consumano....
    >
    > PERCHE' DIAVOLO DOVREBBERO VENDERLE?

    La questione è tutta qui : "This item will be released on November 16, 2015. "

    Di solito funziona cosí: tu leggi oggi la notizia che uscirà il minatore, te ne interessi , vedi che ti mina , ipotizziamo , 10 euro al giorno e pensi che sia interessante provare. Poi ti accorgi che col passare del tempo il guadagno mininuisce sempre più tanto da diventare un costo in termini di consumi elettrici.
    E questo nel caso tu riceva il minatore in tempo. Cosa che sembra facciano fatica a fare , nel mondo del bitcoin come in nessun altro il tempo è denaro.

    Quindi tu gli dai adesso 400 euro per il preordine , loro con i tuoi soldi minano altri soldi e più preordini ci sono più minatori possono comprarsi per "sviluppare l'attività".

    Due cose bisogna sapere, che "il tempo è denaro" e MAI fidarsi dei preordini , piuttosto si spende qualcosa in più per qualcosa di disponibile subito.

    Per l'oggetto dell'articolo posso solo dire che non so come possano giustificarne il prezzo, sul sito del produttore non vedo le informazioni di base per un minatore (chip , potenza e consumi) e visto l'alimentazione ti assicuro che è una ladrata, carino da vedere ma totalmente inutile per minare.
  • - Scritto da: aphex_twin
    > - Scritto da: hhhh
    > > ... ma se uno fabbrica macchine che generano
    > più
    > > soldi di quanti ne
    > > consumano....
    > >
    > > PERCHE' DIAVOLO DOVREBBERO VENDERLE?
    >
    > La questione è tutta qui : "This item will be
    > released on November 16, 2015.
    > "
    >
    > Di solito funziona cosí: tu leggi oggi la
    > notizia che uscirà il minatore, te ne interessi ,
    > vedi che ti mina , ipotizziamo , 10 euro al
    > giorno e pensi che sia interessante provare. Poi
    > ti accorgi che col passare del tempo il guadagno
    > mininuisce sempre più tanto da diventare un costo
    > in termini di consumi
    > elettrici.
    > E questo nel caso tu riceva il minatore in tempo.
    > Cosa che sembra facciano fatica a fare , nel
    > mondo del bitcoin come in nessun altro il tempo è
    > denaro.
    >
    > Quindi tu gli dai adesso 400 euro per il
    > preordine , loro con i tuoi soldi minano altri
    > soldi e più preordini ci sono più minatori
    > possono comprarsi per "sviluppare
    > l'attività".
    >
    > Due cose bisogna sapere, che "il tempo è denaro"
    > e MAI fidarsi dei preordini , piuttosto si spende
    > qualcosa in più per qualcosa di disponibile
    > subito.
    >
    >
    > Per l'oggetto dell'articolo posso solo dire che
    > non so come possano giustificarne il prezzo, sul
    > sito del produttore non vedo le informazioni di
    > base per un minatore (chip , potenza e consumi) e
    > visto l'alimentazione ti assicuro che è una
    > ladrata, carino da vedere ma totalmente inutile
    > per
    > minare.

    ma che, un tuo post che ha senso? ok, adesso ci dici da dove lo hai copiato.
    non+autenticato