Claudio Tamburrino

Microsoft contro il software usato

Un'azienda incaricata dello smaltimento dei rifiuti per il colosso di Redmond avrebbe riciclato milioni di dollari di licenze Office ricorrendo al mercato nero dei software

Roma - Microsoft ha accusato Global Electronic Recycling (GER), azienda che si occupa di riciclaggio, di aver disseminato 70mila copie di Office nel mercato nero.

Non sarebbe la prima volta che Microsoft cerca di contrastare il business di società terze di rivendere licenze software: nel 2011, per esempio, è finita nel mirino dell'antitrust spagnolo per questo. Da allora, poi, la questione della legittimità del mercato di seconda mano del software sembra essersi ulteriormente chiarita: già nel 2012 la Corte di Giustizia dell' Unione Europea ha ribadito il principio di esaurimento del diritto d'autore nella vicenda che vedeva contrapposte Oracle e usedSoft, condizionandolo solo al fatto che non si può alla fine superare (evidentemente) il numero di utenti previsti dalla licenza originale.

Tuttavia stavolta Redmond potrebbe avere ragione: tra Microsoft e Global Electronic Recycling vi erano rapporti di lavoro e in particolare un contratto per lo smaltimento certificato ed il riciclaggio dei dispositivi Microsoft, comprensivi i software ed i relativi materiali restituiti, obsoleti o in surplus.
Tra questi, in particolare vi sarebbero state una grande quantità di schede contenenti la Product Key di Office che per un motivo o per un altro Redmond non era più interessata a commercializzare: invece di essere distrutte, tuttavia, queste sono state prese dai depositi di GER e immesse nel mercato nero.

Per questo, Microsoft accusa ora GER di violazione contrattuale, mancanze contrattuali e violazione di copyright secondo il principio della secondary liability che chiama in causa per responsabilità oggettive un soggetto ritenuto corresponsabile anche se non direttamente coinvolto nell'infrazione.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
166 Commenti alla Notizia Microsoft contro il software usato
Ordina
  • distruggere l'immateriale, questa mi mancava.
    Quando sento queste idiozie inizio a rivalutare gli studi di eugenetica.
    non+autenticato
  • Supporti ottici ed eventualmente custodie e documentazione ?
    non+autenticato
  • Si parla di codici di licenza.
    non+autenticato
  • Su carta ? Se è così bastava un distruggi documenti ,lavoro in casa e poi chiamava la differenziata per il recupero della carta. Evidentemente ci sono anche supporti o altro materiale allegato.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype
    > Su carta ? Se è così bastava un distruggi
    > documenti ,lavoro in casa e poi chiamava la
    > differenziata per il recupero della carta.
    > Evidentemente ci sono anche supporti o altro
    > materiale
    > allegato.

    Quindi in questo caso si tratta di beni materialissimi che la terza parte incaricata dello smaltimento ha tutto il diritto di riciclare come meglio crede.

    Provate un po' voi a dire al rigattiere che avete chiamato a svuotare il solaio che non puo' rivendere quello che voi volete buttar via!
  • - Scritto da: panda rossa

    > Provate un po' voi a dire al rigattiere che avete
    > chiamato a svuotare il solaio che non puo'
    > rivendere quello che voi volete buttar
    > via!

    Quà si parla di altro:
    Io stipulo un accordo con te e ti pago per distruggere miei vecchi prodotti in modo che vengano tolti dal mercato e io possa continuare a produrre novità.
    Ma se tu i prodotti che sei pagato per distruggere invece di distruggerli li rivendi di nascosto violi l'accordo con me che ti ho pagato e mi crei anche un danno perchè vendi prodotti di mia proprietà senza pagarmeli e riducendo la potenziale clientela sui nuovi prodotti.

    Per quanto mi riguarda ha ragione Microsoft, i prodotti sono suoi e se vuole distruggerli per immettere novità nel mercato è libera di farlo.
  • - Scritto da: exagonx

    > Quà si parla di altro:
    > Io stipulo un accordo con te e ti pago per
    > distruggere miei vecchi prodotti in modo che
    > vengano tolti dal mercato e io possa continuare a
    > produrre
    > novità.

    Dove c'è scritto distruggere ?
    GER si occupa di riciclaggio, significa che una volta che gli hai dato i tuoi prodotti sono liberi di farci quel che gli pare.

    > Ma se tu i prodotti che sei pagato per
    > distruggere invece di distruggerli li rivendi di
    > nascosto violi l'accordo con me che ti ho pagato
    > e mi crei anche un danno perchè vendi prodotti di
    > mia proprietà senza pagarmeli e riducendo la
    > potenziale clientela sui nuovi
    > prodotti.

    Non c'è scritto da nessuno parte che doveva distruggerli, GER ricicla
    Quale danno ? Al più sei invidioso che qualcuno si è fatto dei soldi con quello che consideravi immondizia, cosa che potevano fare loro...
    Non c'è alcun danno ,per MS poi.....

    > Per quanto mi riguarda ha ragione Microsoft, i
    > prodotti sono suoi e se vuole distruggerli per
    > immettere novità nel mercato è libera di
    > farlo.

    Erano suoi finchè ce li aveva lei, una volta che li cedi non sono più tuoi. Se voleva distruggerli ,almeno i codici, poteva farlo tranquillamente lei ,al suo interno senza chiamare terzi.
    Quando demolisci la tua auto l'autodemolitore ne rivende i prezzi , gli vuoi far causa perché non ti da una quota ? Oppure le casa automobilistica gli fa causa perché subisce un danno sui pezzi nuovi originali ? Dai su...

    Hai presente Google ? Tutti i dischi nei suoi server quando si guastano vengono macerati all'interno dell'azienda, solo dopo i resti vengono portati fuori.
    non+autenticato
  • Beh bisogna vedere le clausole contrattuali, comunque le licenze sono di proprieta microsoft quindi non puo rivenderle.
  • - Scritto da: exagonx
    > Beh bisogna vedere le clausole contrattuali,
    > comunque le licenze sono di proprieta microsoft
    > quindi non puo
    > rivenderle.

    Quindi questi avevano in mano qualcosa, che sono riusciti a monetizzare, perche' evidentemente qualcuno ha pagato, e non e' neppure stato truffato.

    Non si capisce proprio perche' e' M$ a lamentarsi e non l'acquirente finale.
  • - Scritto da: exagonx
    > Beh bisogna vedere le clausole contrattuali,
    > comunque le licenze sono di proprieta microsoft
    > quindi non puo
    > rivenderle.

    Le licenze (d'uso) sono l'unica cosa di cui l'acquirente consegue la proprietà. Quel che non può essere venduto è la proprietà intellettuale (ma il suo sfruttmento si).
    non+autenticato
  • M$ da' all'azienda GER, per distruggerle, over 70,000 Microsoft Office 2010 software product activation key cards

    Under the contract, Microsoft delivered large volumes of property to GER, including the product key cards, which Microsoft no longer wished to sell for a variety of reasons.

    La GER invece le vende, e vien accusata di illegal distribution, and subsequent activation of tens of thousands of copies of pirated and unlicensed Microsoft Office software worth millions of dollars.


    Cioe' c'e' qualcosa di malato se tu paghi un azienda perche' prenda la tua rumenta, (che ovviamente cosideri di ben basso valore), e questa viene poi invece rivenduta, e citi poi milioni di dollari di danni....
    non+autenticato
  • - Scritto da: bubba
    >
    > Cioe' c'e' qualcosa di malato se tu paghi un
    > azienda perche' prenda la tua rumenta, (che
    > ovviamente cosideri di ben basso valore), e
    > questa viene poi invece rivenduta, e citi poi
    > milioni di dollari di danni....

    Non sono beni fisici ma immateriali. In soldoni il calcolo di MS è: se vendessi le licenze a 15$ l'una qualcosa lo tirerei anche su ma preferisco distruggerle, sperando in questo modo che qualcuno dei potenziali acquirenti paghi la licenza completa al prezzo di listino. Inoltre, se venissero vendute ufficialmente, richiederebbero un certo livello di supporto, che ovviamente MS non ha alcuna intenzione di offrire per i prodotti obsoleti.
    Tutto sommato stavolta non hanno chissà che torto, secondo meSorride
    Izio01
    4674
  • - Scritto da: Izio01
    > - Scritto da: bubba
    > >
    > > Cioe' c'e' qualcosa di malato se tu paghi un
    > > azienda perche' prenda la tua rumenta, (che
    > > ovviamente cosideri di ben basso valore), e
    > > questa viene poi invece rivenduta, e citi poi
    > > milioni di dollari di danni....
    >
    > Non sono beni fisici ma immateriali.

    Quindi perche' commissionare una agenzia terza per distruggere beni immateriali?
    Forse non erano cosi' immateriali...

    > In soldoni
    > il calcolo di MS è: se vendessi le licenze a 15$
    > l'una qualcosa lo tirerei anche su ma preferisco
    > distruggerle, sperando in questo modo che
    > qualcuno dei potenziali acquirenti paghi la
    > licenza completa al prezzo di listino.

    E questo e' aberrante.
    E dimostra che perfino il produttore si rende conto che il prodotto piu' nuovo non e' cosi' appetibile se teme la concorrenza del vecchio.


    > Inoltre,
    > se venissero vendute ufficialmente,
    > richiederebbero un certo livello di supporto, che
    > ovviamente MS non ha alcuna intenzione di offrire
    > per i prodotti
    > obsoleti.

    Non e' obbligatorio fornire alcun supporto: basta specificarlo nel contratto.

    > Tutto sommato stavolta non hanno chissà che
    > torto, secondo me
    >Sorride

    Il torto c'e' comunque, che sia tanto o poco.
  • - Scritto da: Izio01
    > - Scritto da: bubba
    > >
    > > Cioe' c'e' qualcosa di malato se tu paghi un
    > > azienda perche' prenda la tua rumenta, (che
    > > ovviamente cosideri di ben basso valore), e
    > > questa viene poi invece rivenduta, e citi poi
    > > milioni di dollari di danni....
    >
    > Non sono beni fisici ma immateriali. In soldoni
    > il calcolo di MS è: se vendessi le licenze a 15$
    > l'una qualcosa lo tirerei anche su ma preferisco
    > distruggerle, sperando in questo modo che
    > qualcuno dei potenziali acquirenti paghi la
    > licenza completa al prezzo di listino.
    esatto. e non ti sembra malato tutto cio? Nota che vale anche per i beni fisici (caso classico : i libri. dove "almeno" pero' ci sono problemi di stoccaggio e trasporto ben maggiori)

    > Inoltre,
    > se venissero vendute ufficialmente,
    > richiederebbero un certo livello di supporto, che
    > ovviamente MS non ha alcuna intenzione di offrire
    > per i prodotti
    > obsoleti.
    bah... suona come scusa puerile... M$ ha supportato XP per 14 anni (e ancor oggi per us.navy e simili)... e cmq basta farlo presente, al limite.

    > Tutto sommato stavolta non hanno chissà che
    > torto, secondo me
    >Sorride
    torto nella forma no... ma in questi meccanismi qualcosa di malato c'e'!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Izio01
    > - Scritto da: bubba
    > > Cioe' c'e' qualcosa di malato se tu paghi un
    > > azienda perche' prenda la tua rumenta, (che
    > > ovviamente cosideri di ben basso valore), e
    > > questa viene poi invece rivenduta, e citi poi
    > > milioni di dollari di danni....
    >
    > Non sono beni fisici ma immateriali. In soldoni
    > il calcolo di MS è: se vendessi le licenze a 15$
    > l'una qualcosa lo tirerei anche su

    PIUTTOSTO CHE DOVER PAGARE IO PER DISTRUGGERLE

    > ma preferisco distruggerle,

    COSA CHE MI FA SPENDERE MOLTI PIU' SOLDI DI QUANTI NE AVREI GUADAGNATO VENDENDOLE AL GIUSTO PREZZO (non certo quello di listino visto che parliamo di sw obsoleto)

    > sperando in questo modo che
    > qualcuno dei potenziali acquirenti paghi la
    > licenza completa al prezzo di listino.

    COSA ASSAI IMPROBABILE VISTO CHE CHI PUO' PRENDERE OFFICE 97 DIFFICILMENTE AVRA' UN COMPUTER PERFORMANTE DA POTER PRENDERE L'ULTIMA VERSIONE E TANTOMENO AVRA' I SOLDI PER PRENDERSELO

    > Inoltre,
    > se venissero vendute ufficialmente,
    > richiederebbero un certo livello di supporto,

    infatti IL SOFTWARE OBSOLETO IN GENERE NON HA SUPPORTO (UFFICIALE)
    https://it.wikipedia.org/wiki/Abandonware

    > che
    > ovviamente MS non ha alcuna intenzione di offrire
    > per i prodotti obsoleti.

    Per questo l'abandonware è gratis
    https://it.wikipedia.org/wiki/Abandonware

    > Tutto sommato stavolta non hanno chissà che
    > torto, secondo meSorride

    La spazzatura ha un costo di smaltimento.
    Ciò che è riciclabile è un profitto per chi smaltisce.
    Visto che i numeri delle licenze erano stampati su carta, questa carta molto probabilmente sarebbe stata riciclata, per poi essere rivenduta ai giornali che l'avrebbero usata per stampare i quotidiani.
    Eh sì, i quotidiani la carta riciclata la pagano... quindi Microsoft avrebbe preteso i guadagni che la GER avrebbe fatto vendendo la carta ai giornali?
    Nel momento in cui dai PATTUME a qualcuno, smette di essere tua proprietà privata, quindi quel qualcuno ne fa l'uso che vuole (se erano componenti elettroniche ci estraeva i minerali preziosi, ad esempio). A meno che il contratto che hai firmato non preveda il ritorno in percentuale dei guadagni che il gestore del pattume faccia (cosa assai improbabile) il tuo pattume non è più tuo.
    Stiamo parlando di licenze e non del software? Beh, sono proprio le licenze ad essere state date via come pattume. I negozi che vendono office agli utenti finali non pagano le scatole con le licenze dopo che sono state vendute, le pagano in anticipo tutte (o lo fa per loro il distributore locale), motivo per cui quelle licenze non sono più di Microsoft GIA' QUANDO SONO NEL NEGOZIO. Esattamente come la rumenta che Microsoft ha dato a GER.
  • - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
    > - Scritto da: Izio01
    > > - Scritto da: bubba
    > > > Cioe' c'e' qualcosa di malato se tu
    > paghi
    > un
    > > > azienda perche' prenda la tua rumenta,
    > (che
    > > > ovviamente cosideri di ben basso
    > valore),
    > e
    > > > questa viene poi invece rivenduta, e
    > citi
    > poi
    > > > milioni di dollari di danni....
    > >
    > > Non sono beni fisici ma immateriali. In
    > soldoni
    > > il calcolo di MS è: se vendessi le licenze a
    > 15$
    > > l'una qualcosa lo tirerei anche su
    >
    > PIUTTOSTO CHE DOVER PAGARE IO PER DISTRUGGERLE
    >
    > > ma preferisco distruggerle,
    >
    > COSA CHE MI FA SPENDERE MOLTI PIU' SOLDI DI
    > QUANTI NE AVREI GUADAGNATO VENDENDOLE AL GIUSTO
    > PREZZO (non certo quello di listino visto che
    > parliamo di sw
    > obsoleto)
    >
    > > sperando in questo modo che
    > > qualcuno dei potenziali acquirenti paghi la
    > > licenza completa al prezzo di listino.
    >
    > COSA ASSAI IMPROBABILE VISTO CHE CHI PUO'
    > PRENDERE OFFICE 97 DIFFICILMENTE AVRA' UN
    > COMPUTER PERFORMANTE DA POTER PRENDERE L'ULTIMA
    > VERSIONE E TANTOMENO AVRA' I SOLDI PER
    > PRENDERSELO
    >

    E SEI TU CHE DECIDI OPPURE E' MICROSOFT? DICI CHE NON HANNO FATTO I LORO BEI CONTI, PRIMA DI PRENDERE UNA DECISIONE? ANCHE AMMESSO CHE SIA UN MODO PER BUTTARE VIA SOLDI, COME SUGGERISCI TU, POTRANNO DECIDERE LORO, VISTO CHE PAGANO DI TASCA PROPRIA GLI EVENTUALI ERRORI?

    Se poi possiamo spegnere il Caps Lock, visto che scrivere in tutto maiuscolo non vuol dire aver ragione, direi che è tanto meglio, eh.
    Izio01
    4674
  • - Scritto da: Izio01

    >
    > E SEI TU CHE DECIDI OPPURE E' MICROSOFT?

    M$ non sta al di sopra delle leggi che regolamentano il commercio.
    Se richiede uno smaltimento, non puo' e non deve sindacare di come la roba viene smaltita.
    Ha pagato qualcuno che venisse a svuotargli il magazzino.
    Fine.

    > DICI CHE
    > NON HANNO FATTO I LORO BEI CONTI, PRIMA DI
    > PRENDERE UNA DECISIONE?

    Li avranno fatti, sbagliati come al solito.

    > ANCHE AMMESSO CHE SIA UN
    > MODO PER BUTTARE VIA SOLDI, COME SUGGERISCI TU,
    > POTRANNO DECIDERE LORO, VISTO CHE PAGANO DI TASCA
    > PROPRIA GLI EVENTUALI
    > ERRORI?

    La loro decisione si ferma all'aver interpellato i tizi XYZ di smaltire quella roba.
    I tizi sono arrivati col loro Ape Piaggio, hanno caricato il cassone, legato bene con il cavo elastico, e se ne sono tornati a casa.

    Clicca per vedere le dimensioni originali

    > Se poi possiamo spegnere il Caps Lock, visto che
    > scrivere in tutto maiuscolo non vuol dire aver
    > ragione, direi che è tanto meglio,
    > eh.

    Un semplice filtro lato client, oppure un font dove le maiuscole non sono tanto grosse, e passa la paura.
  • Ma con tanti soldi Ms non poteva creare una piccola divisione che si occupasse di questi problemi senza tirare in ballo terzi ?
    Certo poi bisognava vedere se anche l'addetto non faceva la furbata ,almeno però rimaneva tutto in aziendaA bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Izio01
    > E SEI TU CHE DECIDI OPPURE E' MICROSOFT?

    Nel momento in cui Microsoft CEDE la rumenta, QUELLA RUMENTA NON E' PIU' DI MICROSOFT.

    > DICI CHE
    > NON HANNO FATTO I LORO BEI CONTI, PRIMA DI
    > PRENDERE UNA DECISIONE?

    Esatto, dico che non li hanno fatti, perché sono idioti e perché pensano solo al massimo profitto, mentre i profitti minimi non li vedono neanche visto che hanno gli occhi foderati di prosciutto.
    D'altra parte, come altrimenti definire chi vende a caro prezzo software che è da considerarsi costantemente in ALPHA (neanche BETA) visto quanti bug ha?

    > Se poi possiamo spegnere il Caps Lock, visto che
    > scrivere in tutto maiuscolo non vuol dire aver
    > ragione, direi che è tanto meglio, eh.

    E' questione di leggibilità e del fatto che la persona a cui rispondevo sparava cazzate su licenze e proprietà.
    Quando dai via qualcosa, non è più tua. Funziona così nel mondo, altrimenti un ristorante ti chiederebbe indietro il cibo dopo avertelo servito, visto che tu hai pagato per mangiare, ma non per portartelo via.
  • - Scritto da: Izio01
    > - Scritto da: bubba
    > >
    > > Cioe' c'e' qualcosa di malato se tu paghi un
    > > azienda perche' prenda la tua rumenta, (che
    > > ovviamente cosideri di ben basso valore), e
    > > questa viene poi invece rivenduta, e citi poi
    > > milioni di dollari di danni....
    >
    > Non sono beni fisici ma immateriali. In soldoni
    > il calcolo di MS è: se vendessi le licenze a 15$
    > l'una qualcosa lo tirerei anche su ma preferisco
    > distruggerle, sperando in questo modo che
    > qualcuno dei potenziali acquirenti paghi la
    > licenza completa al prezzo di listino. Inoltre,
    > se venissero vendute ufficialmente,
    > richiederebbero un certo livello di supporto, che
    > ovviamente MS non ha alcuna intenzione di offrire
    > per i prodotti
    > obsoleti.
    > Tutto sommato stavolta non hanno chissà che
    > torto, secondo me
    >Sorride

    E' un giro del fumo che definire malato è ancora poco. In queste aberrazioni di diritti su beni immateriali da contrabbandare con materialissimi soldoni, in questo specifico caso M$ ha stranamente ragione, bisogna ammetterlo, ma questo non fa che renderla ulteriormente antipatica per non dire odiosa.
    non+autenticato
  • > Cioe' c'e' qualcosa di malato se tu paghi un
    > azienda perche' prenda la tua rumenta, (che
    > ovviamente cosideri di ben basso valore), e
    > questa viene poi invece rivenduta, e citi poi
    > milioni di dollari di
    > danni....

    Già ... è una cosa inconcepibile, anche le società di smaltimento dei rifiuti nucleari dovrebbero essere assolutamente libere di monetizzare il materiale rivendendolo a terroristi vari. Ma anche le società che smaltiscono siringhe e rifiuti vari ospedalieri, santocielo una lavata e via... si riutilizza.
    non+autenticato
  • Che senso ha comprare un software obsoleto e usato?

    Le alternative open possono a volte avere dei limiti rispetto all'ultima versione del software proprietario, ma se confrontate con le versioni precedenti sono decisamente migliori (oltre al fatto di essere perfettamente legali, e di essere mantenute e aggiornate).

    Mentre l'utente che non si preoccupa di avere il software regolare perché dovrebbe comprarne uno vecchio irregolare? Violazione per violazione, a quel punto lo pirata direttamente.
    non+autenticato
  • Probabilmente o lo vendeva a prezzi dimezzati o nei Paesi in via di sviluppo dove non fanno caso a questo genere di cose.
    non+autenticato
  • Non ha senso... nei paesi dove non si fa caso a queste cose hanno tutti la versione pirata, che se ne fanno della licenza usata per una versione vecchia?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Basilisco di Roko

    > Le alternative open possono a volte avere dei
    > limiti rispetto all'ultima versione del software
    > proprietario, ma se confrontate con le versioni
    > precedenti sono decisamente migliori

    mah, l'open è bellissimo e ci sono settori in cui è anche meglio del closed, ma un programma open al livello di office 97 o 2000 ancora lo devo vedere.
    Libre office e famiglia (soprattutto calc) sono rigidissimi, mancano di fluidità nell'uso (ed io ho un i7 con 12gb di RAM), quando un Office 97 mi andava fluidissimo con un Pentium 2.
    Poi per carità, io continuo ad usare libre office perché sulla mia macchina non voglio roba di dubbia provenienza e alla fine la suite open quello che deve fare lo fa...

    > Mentre l'utente che non si preoccupa di avere il
    > software regolare perché dovrebbe comprarne uno
    > vecchio irregolare? Violazione per violazione, a
    > quel punto lo pirata
    > direttamente.

    qui siamo in un caso borderline, le licenze c'erano ed erano originali, semplicemente scadevano/non potevano essere rivendute perché date da MS a un prezzo particolare perché appunto vincolate.
    E' ben diverso usare un codice su un prodotto originale piuttosto che installarsi un crack che chissà cosa fa sul PC...
    non+autenticato
  • - Scritto da: hhhh

    > mah, l'open è bellissimo e ci sono settori in cui
    > è anche meglio del closed, ma un programma open
    > al livello di office 97 o 2000 ancora lo devo
    > vedere.

    Ma sei rimasto con la prima versione di OpenOffice ?

    > Libre office e famiglia (soprattutto calc) sono
    > rigidissimi, mancano di fluidità nell'uso (ed io
    > ho un i7 con 12gb di RAM), quando un Office 97 mi
    > andava fluidissimo con un Pentium
    > 2.

    Ma quando mai ? Non sarà per altri motivi ?
    Io lo uso su un computer di 12 anni fa e a meno di aprire file un po' pesanti non c'è alcun rallentamento nel lavorarci.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype

    > Ma sei rimasto con la prima versione di
    > OpenOffice
    > ?

    ho ovviamente l'ultima.
    Di Libre Office, non di Open Office.


    > Ma quando mai ? Non sarà per altri motivi ?
    > Io lo uso su un computer di 12 anni fa e a meno
    > di aprire file un po' pesanti non c'è alcun
    > rallentamento nel
    > lavorarci.

    sì, ovvio Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da: hhhh
    > - Scritto da: Etype

    > > Ma sei rimasto con la prima versione di
    > > OpenOffice ?
    >
    > ho ovviamente l'ultima.
    > Di Libre Office, non di Open Office.

    E perchè la confronti con office '97 che manco legge gli ultimi formati office nè esporta i .pdf e cose del genere ? Grazie che è più leggero...

    > > Ma quando mai ? Non sarà per altri motivi ?
    > > Io lo uso su un computer di 12 anni fa e a
    > > meno di aprire file un po' pesanti non c'è alcun
    > > rallentamento nel lavorarci.

    > sì, ovvio Rotola dal ridere

    Fai cosi: installa office 2013 si quel pentium poi mi dici...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Passante

    > E perchè la confronti con office '97 che manco
    > legge gli ultimi formati office nè esporta i .pdf
    > e cose del genere ? Grazie che è più
    > leggero...

    ah scusa, non sapevo che la fase di importazione ed esportazione (per entrambi esistono plug-in tra l'altro), rallentasse la velocità di aggiornamento delle celle o di inserimento dati sull'interfaccia!

    Non si finisce mai di imparare! Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da: hhhh
    > - Scritto da: Passante

    > > E perchè la confronti con office '97
    > > che manco legge gli ultimi formati office
    > > nè esporta i .pdf e cose del genere ? Grazie
    > > che è più leggero...

    > ah scusa, non sapevo che la fase di importazione
    > ed esportazione (per entrambi esistono plug-in
    > tra l'altro), rallentasse la velocità di
    > aggiornamento delle celle o di inserimento dati
    > sull'interfaccia!

    Beh sai, con la spazzatura che M$ ha infilato nei suoi formati docx...
    Ed i pdf anche si sono inciccioniti, senza contare tutti i nuovi comandi insieriti per essere compatibili con office 2013.

    > Non si finisce mai di imparare! Rotola dal ridere

    Anche io ho imparato qualcosa: esistono persone che non si chiedono come mai il software avanzi di versione, diventi più grande e pesante.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Passante

    > Anche io ho imparato qualcosa: esistono persone
    > che non si chiedono come mai il software avanzi
    > di versione, diventi più grande e
    > pesante.


    che cosa non hai capito del fatto che la fase di import/export NON HA NESSUNA INFLUENZA sulle prestazioni durante la redazione del documento?
    non+autenticato
  • - Scritto da: hhhh
    > - Scritto da: Passante

    > > Anche io ho imparato qualcosa: esistono
    > > persone che non si chiedono come mai il
    > > software avanzi di versione, diventi più
    > > grande e pesante.
    >
    > che cosa non hai capito del fatto che la fase
    > di import/export NON HA NESSUNA INFLUENZA
    > sulle prestazioni durante la redazione del
    > documento?

    Se il formato di salvataggio si è inciccionito per aggiungere feature che in office 97 non esistevano è quindi ovvio che queste vanno gestite a livello operativo quando il programma gira, prova ad inserire un oggetto 3D in un foglio word 97, oppure crea un grafico 3D che si possa ruotare con excel 97.
    non+autenticato
  • Nel 2015 ancora con licenze proprietarie, codice prodotto, attivazioni, restrizioni ,divieti ,ecc
    Vai di open source e ti scordi tutte queste idiozie...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype
    > Nel 2015 ancora con licenze proprietarie, codice
    > prodotto, attivazioni, restrizioni ,divieti
    > ,ecc
    > Vai di open source e ti scordi tutte queste
    > idiozie...

    E mi sa che ti scordi anche di mangiare però... visto che poi non ti paga più nessuno...
    non+autenticato
  • 1) Sono l'utente finale, non mi devo preoccupare io per chi sviluppa.

    2) Anche oggi nessuno ti paga pur essendo un software commerciale, il privato te lo scordi, persino nelle piccole aziende si usano programmi craccati e non solo in quelle...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype
    > 1) Sono l'utente finale, non mi devo preoccupare
    > io per chi
    > sviluppa.

    Quindi ti stai tirando fuori dalla pura "filosofia" dell'open e della condivisione per abbracciare (e chi mai lo avrebbe detto ? A bocca aperta) quella del puro scrocco ?!

    Per la serie "io scarico tutto gratis , se qualcuno non guadagna un razzo fatti suoi , l'importante é che sto bene io".

    W l'open !!

    Ma soprattutto viva gli ipocriti dell'open.
  • - Scritto da: aphex_twin

    > Quindi ti stai tirando fuori dalla pura
    > "filosofia" dell'open e della condivisione per
    > abbracciare (e chi mai lo avrebbe detto ? A bocca aperta)
    > quella del puro scrocco ?!

    Pensieri random di un macaco...

    > Per la serie "io scarico tutto gratis , se
    > qualcuno non guadagna un razzo fatti suoi ,
    > l'importante é che sto bene io".

    E' così in ogni settore eh..

    > Ma soprattutto viva gli ipocriti dell'open.

    E viva i macachi con pensieri in libertà con funzione RND incorporataA bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: aphex_twin

    > Ma soprattutto viva gli ipocriti dell'open.

    Perchè Ipocriti dell'Open ???
    Io uso Linux (Debian) Con LibreOffice, Gimp ecc...
    Faccio tutto quello che fa un pc con MsWindows e anche meglio , tutto il software che uso è open compreso il sistema operativo.
    Quindi che forma di Ipocrisia sarebbe la mia ?
  • Hai presente con chi stai parlando ?A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype
    > Hai presente con chi stai parlando ?A bocca aperta
    No !
  • - Scritto da: exagonx
    > - Scritto da: Etype
    > > Hai presente con chi stai parlando ?A bocca aperta
    > No !

    L'avrai... l'avrai!
    Clicca per vedere le dimensioni originali
  • - Scritto da: exagonx
    > - Scritto da: aphex_twin
    >
    > > Ma soprattutto viva gli ipocriti dell'open.
    >
    > Perchè Ipocriti dell'Open ???

    Perché ??

    "io scarico tutto gratis , se qualcuno non guadagna un razzo fatti suoi , l'importante é che sto bene io"

    Se anche tu fai tuo questo pensiero sei parte del gruppo.
  • - Scritto da: aphex_twin

    > "io scarico tutto gratis , se qualcuno non
    > guadagna un razzo fatti suoi , l'importante é che
    > sto bene
    > io"
    >
    > Se anche tu fai tuo questo pensiero sei parte del
    > gruppo.

    Non sono di questo avviso.
    Sono un programmatore e di conseguenza guadagno con la programmazione , anche se una parte dei miei software li rendo open rilasciandoli alla comunità senza trarne guadagno, vengo contattato da uffici e terzi che richiedono la mia preparazione per creare software e piattaforme varie che soddisfino le loro esigenze.
    Poi anche io ho Windows e WinRar e qualche altro software ma sono tutti registrati a mio nome e regolarmente acquistati.
    Quindi non credo di essere parte del tuo gruppo.
  • Il software è loro e hanno diritto di gestirlo come meglio credono. Ma alla fine devo constatare che il software proprietario è da sempre causa di enormi problemi legali...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Andreabont
    > Il software è loro e hanno diritto di gestirlo
    > come meglio credono.

    Il software e' loro finche' non lo vendono a qualcuno.
    Da quel momento in poi il software e' del qualcuno che lo ha pagato.

    Se invece loro lo buttano e io lo trovo andando a rimestare nel bidone dell'immondizia, diventa mio.

    > Ma alla fine devo constatare
    > che il software proprietario è da sempre causa di
    > enormi problemi
    > legali...

    Alla fine?
    Ti rendi conto di questa assurdita' solo alla fine?
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: Andreabont
    > > Il software è loro e hanno diritto di
    > gestirlo
    > > come meglio credono.
    >
    > Il software e' loro finche' non lo vendono a
    > qualcuno.
    > Da quel momento in poi il software e' del
    > qualcuno che lo ha
    > pagato.

    Mi sa che, ancora oggi, nel 2015, ti sfugge il concetto di "licenza".


    >
    > Se invece loro lo buttano e io lo trovo andando a
    > rimestare nel bidone dell'immondizia, diventa
    > mio.

    Vai. Buona fortuna.

    >
    > > Ma alla fine devo constatare
    > > che il software proprietario è da sempre
    > causa
    > di
    > > enormi problemi
    > > legali...
    >
    > Alla fine?
    > Ti rendi conto di questa assurdita' solo alla
    > fine?

    No. Si vede lontano un miglio chi non capisce un tubo. L'ignoranza è sempre un bene da mostrare in ogni occasione, permette di prendere le distanze. E ringraziare il cielo di aver qualcosa in zucca ogni volta.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Enry

    > Mi sa che, ancora oggi, nel 2015, ti sfugge il
    > concetto di
    > "licenza".

    Mi sa che ti sfugge che una volta che hai pagato il software (ma anche non averlo pagato) nella realtà puoi farci quello che ti pare.
    Spesso si confonde l'ideale con il reale.

    > No. Si vede lontano un miglio chi non capisce un
    > tubo. L'ignoranza è sempre un bene da mostrare in
    > ogni occasione, permette di prendere le distanze.
    > E ringraziare il cielo di aver qualcosa in zucca
    > ogni
    > volta.

    La differenza sta in ciò che puoi fare materialmente.
    Se quando cammini t'imbatti in 50 Euro per strada, vai a ricercare il padrone o li intaschi ?
    La cosa può avvenire in tante occasioni, braccialetto d'oro, orologi, ecc.
    Nella realtà quello che trovi, prendi.

    Nel caso specifico Ms ha rinunciato a guadagnarci sopra, anche magari mettendolo a metà prezzo, un'altra azienda invece ci ha voluto guadagnare e probabilmente non ha gli introiti di Ms.
    Se vuole essere (quasi) sicura deve distruggere tutto all'interno dell'azienda.
    non+autenticato
  • > Mi sa che, ancora oggi, nel 2015, ti sfugge il
    > concetto di
    > "licenza".

    La domanda è: hai VENDUTO qualcosa? Che cosa, per la precisione?

    Anche se hai venduto solo una licenza, comunque quella licenza è cedibile ad altri. Oppure... cosa hai dato in cambio dei soldi che ti sei intascato? Perché se la risposta è nulla... effettivamente non meriti di mangiare.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Enry
    > Mi sa che, ancora oggi, nel 2015, ti sfugge il
    > concetto di "licenza".

    Mi sa che, ancora oggi, nel 2015, sfugga a te che cosa sia una licenza.
    Basta rispondere a questa semplice domanda: LA LICENZA E' UN CONTRATTO CHE VALE COME OGNI ALTRO CONTRATTO?

    Se la risposta è SI, allora qualunque clausola che determini delle limitazioni (di qualunque tipo) per una sola delle parti (tipicamente l'acquirente), deve essere esplicitamente accettata dalla parte in questione con la DOPPIA FIRMA FISICA, perché l'attuale codice civile non prevede la sostituibilità di questa con una firma elettronica, e tantomeno con un pulsante o una spunta "accetto" (che comunque non sono una "firma elettronica" -che richiederebbe quantomeno un'autenticazione tramite smart card o impronta digitale-, che comunque, come appena detto, non è possibile sostituirla per questo caso).
    Inoltre, la violazione della licenza può prevedere al massimo la risoluzione del contratto di compravendita (questo sì che si perfeziona senza firma, come quando compro le mele e il fruttivendolo non può impedirmi di piantarne i semi), con conseguente restituzione del bene al venditore E RESTITUZIONE DEL DENARO ALL'ACQUIRENTE .

    Se la risposta è NO, la licenza allora non è altro che una "richiesta", una "preghiera", un "per favore", ma non può prevedere sanzioni per chi la dovesse violare, e, qualora siano presenti, i suoi effetti legali sono nulli (anzi, sarebbe un'intimidazione o un'estorsione da parte di chi dovesse tentare di metterli in atto).

    Clicca per vedere le dimensioni originali
  • > Basta rispondere a questa semplice domanda: LA
    > LICENZA E' UN CONTRATTO CHE VALE COME OGNI ALTRO
    > CONTRATTO?
    >
    > Se la risposta è SI, allora qualunque clausola
    > che determini delle limitazioni (di qualunque
    > tipo) per una sola delle parti (tipicamente
    > l'acquirente), deve essere esplicitamente
    > accettata dalla parte in questione con la DOPPIA
    > FIRMA FISICA, perché l'attuale codice civile non
    > prevede la sostituibilità di questa con una firma
    > elettronica

    Non conosci la famosissima ditta "inc. cool 8" ?
    Quante persone si sono trovate contratti di luce, energia, tv e altro senza saperlo?
    "Le interesserebbe sabere"..
    "Si, ma ....."

    la risposta comincia con si e sei a posto.

    Oppure mi fa vedere la bolletta precedente per dei controlli e come per magia gratta gratta scatta il contrattaOcchiolino

    > Inoltre, la violazione della licenza può
    > prevedere al massimo la risoluzione del contratto
    > di compravendita (questo sì che si perfeziona
    > senza firma, come quando compro le mele e il
    > fruttivendolo non può impedirmi di piantarne i
    > semi), con conseguente restituzione del bene al
    > venditore E RESTITUZIONE DEL DENARO
    > ALL'ACQUIRENTE


    purtroppo siamo in un mondo dove se io faccio una foto e tu senza saperlo ( dopo di me ) ne fai una simile, diventi colpevole.
  • - Scritto da: pippo75

    > purtroppo siamo in un mondo dove se io faccio una
    > foto e tu senza saperlo ( dopo di me ) ne fai una
    > simile, diventi
    > colpevole.

    anche se la fa prima.
    Basta che io la registro prima.
    non+autenticato
  • - Scritto da: panda rossa
    come meglio credono.
    >
    > Il software e' loro finche' non lo vendono a
    > qualcuno.
    > Da quel momento in poi il software e' del
    > qualcuno che lo ha
    > pagato.

    Ma Ms et al. non hanno mai venduto il SW a nessuno.
    quando compri Ms Office non compri il SW, ma la licenza di utilizzo di quel
    software, che e' ben diverso.

    Un esempio di vendita di SW (e di azienda) e' stato quando la Oracle
    si e' comprata la SUN, con tutto Java compreso. quella era vera vendita di SW, non licenza d'uso.

    >
    > Se invece loro lo buttano e io lo trovo andando a
    > rimestare nel bidone dell'immondizia, diventa
    > mio.

    Diventa tua la licenza d'uso...ancora una volta non il SW.
    in ogni caso Ms aveva dato mandato di distruggere le licenze collezionate, non di rivenderle in nero.

    Evidentemente Ms non e' in grado di "bannare" tutte quelle licenze obsolete, quindi e' per questo che ha pagato un'altra azienda di
    prendere fisicamente le licenze e distruggerle....
    ...cosa che non e' successa.

    >
    > > Ma alla fine devo constatare
    > > che il software proprietario è da sempre
    > causa
    > di
    > > enormi problemi
    > > legali...
    >

    Ma perche' ci sono di mezzo i soldi, quindi ognuno vuole guadagnarci di piu' di quanto dovrebbe.

    > Alla fine?
    > Ti rendi conto di questa assurdita' solo alla
    > fine?

    Non e' che con il software OS vada meglio....
    le dinamiche umane sono sempre le stesse
    non+autenticato
  • Che senso ha essere così puntigliosi se poi nella vita reali puoi fare come ti pare ed i mezzi per bypassare tali problemi non mancano ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: mimmo

    > in ogni caso Ms aveva dato mandato di distruggere
    > le licenze collezionate, non di rivenderle in
    > nero.

    Pure la mia azienda ogni tanto da' mandato ad un fornitore esterno di rottamare macchine obsolete.
    Quando vengo a saperlo, spesso mi offro io a rottamare tali macchine: la mia azienda ha un rottame in meno tra i cespiti e io ho una macchina perfettamente funzionante in piu' che riesco a riciclare.

    > Evidentemente Ms non e' in grado di "bannare"
    > tutte quelle licenze obsolete, quindi e' per
    > questo che ha pagato un'altra azienda
    > di
    > prendere fisicamente le licenze e distruggerle....
    > ...cosa che non e' successa.

    Tutto sta nel significato di "distruggere".

    Rimane lo sconcerto di vedere come ci sia gente disposta a pagare per del vecchio software usato quando oggi come oggi esiste il nuovissimo Office 365 MAI PIU' SENZA! che secondo i markettari M$, la gente fara' una fila da fare invidia ad apple.

    > Ma perche' ci sono di mezzo i soldi, quindi
    > ognuno vuole guadagnarci di piu' di quanto
    > dovrebbe.

    Da quando c'e' un limite ai guadagni?