Claudio Tamburrino

Facebook si immerge in Guerre Stellari

Esordio nel News Feed di video a 360 gradi immersivi: si parte con un'esperienza come pilota nel nuovo Star Wars e con un reportage di Vice sull'Afghanistan

Roma - Facebook continua a rilanciare sul fronte delle applicazioni delle tecnologie per la realtà virtuale, che non si limiteranno all'ambiente videoludico, ma che stanno già entrando nella vita di tutti i giorni: a tal proposito ha annunciato l'introduzione della tecnologia e dei suoi prodotti nella sua timeline.

Star Wars VR

Lavorando in stretta collaborazione con la divisione dedicata ad Oculus VR, infatti, il social network sta introducendo nelle timeline brevi video immersivi che permetteranno agli utenti di esplorare una ripresa, come se fossero all'interno della scena.
Tali video sono infatti completamente navigabili, semplicemente trascinando il cursore negli angoli del video per usufruire di diverse angolazioni. Un'operazione che da mobile potrà essere fatta semplicemente spostando o girando il proprio dispositivo: esplorando i dintorni virtuali come se ospitassero realmente l'utente.

Per poter caricare propri video occorrono naturalmente una serie di telecamere particolari attraverso cui girarlo: dunque solo in un prossimo futuro è ipotizzabile poter fare una simile esperienza immersiva, per esempio, col filmino delle vacanze di un proprio amico. Nel frattempo hanno sfruttato la tecnologia diverse aziende partner del sicel network tra cui Star Wars, Discovery, GoPro, LeBron James & Uninterrupted, NBC's Saturday Night Live, e VICE.
Guerre Stellari, per esempio, l'ha sfruttata per alimentare l'hype legato al prossimo capitolo della saga con un video immersivo in cui gli utenti possono pilotare in una scena del prossimo film; all'altro capo dell'infotainment vi è invece Vice che ha utilizzato la tecnologia per un reportage sull'Afghanistan.

La novità, dunque, è interessante sia per Oculus VR, che per la prima volta offre un'applicazione concreta al core business dell'azienda che l'ha acquisita lo scorso anno per 2 miliardi di dollari, ma anche per Facebook che continua a perseguire la sua strada di arricchimento di contenuti: in questo senso appare lampante la sfida a YouTube, che già da marzo ha iniziato ad accogliere (per ora ad appannaggio degli utenti che dispongano di alcune fotocamere panoramiche o elaborati con software come Kolor Autopano) video panoramici ed immersivi caricati dagli utenti. Il sito in blu tenta in questo modo competere con YouTube, che sta vedendo il suo terreno cedere sotto le sempre maggiori visualizzazioni video segnate dal social.

La nuova funzione della Timeline di Facebook era stata anticipata già a marzo, a ridosso della novità YouTube.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate