Alfonso Maruccia

Mercato PC, previsioni al ribasso

Gartner pubblica il suo ultimo vaticinio sul settore dei dispositivi elettronici, un mercato nel complesso destinato a contrarsi giÓ a partire da quest'anno. Windows 10? Non aiuterÓ i PC, almeno fino al 2017

Roma - Gartner ha aggiornato le previsioni sul numero di dispositivi elettronici commercializzati nel 2015, e ora si parla di un -1 per cento rispetto all'anno precedente contro un +1,5 per cento stimato nei mesi recenti. PC, tablet, ultramobile e smartphone, nessuno si salva da una "crisi" che accompagna tutti i mercati verso la maturità e viene esacerbata dalle condizioni economiche esterne.

Nel 2015 si venderanno 2,4 miliardi di dispositivi, stima Gartner, e 291 milioni saranno PC: il mercato scenderà del -7,3 per cento, e questo nonostante le novità tecnologiche emerse in questi mesi a partire dalle CPU Intel Skylake e soprattutto di Windows 10.
Il sistema operativo "universale" di Microsoft non salverà i PC, insomma, perché i prezzi sono aumentati a causa del cambio col dollaro e perché gli utenti continuano a rimandare l'acquisto di sistemi aggiornati o a scartare del tutto la possibilità in favore delle alternative.

Le alternative sono i tablet? Niente affatto, dice Gartner: tavolette e gadget affini crolleranno del 12 per cento, con gli attori del mercato costretti a fronteggiare una concorrenza sempre più ampia e la maturazione di una categoria di dispositivi sempre meno interessante per gli acquirenti mainstream.
Si salvano, almeno per il momento, gli smartphone, anche se con numeri molto meno significativi rispetto al recente passato: nel 2015 il business dei cellulari crescerà del 14 per cento, dice Gartner, mentre la riduzione della domanda dai paesi emergenti si farà sentire per le possibilità di crescite future.

Tornando a parlare di PC, infine, la società di analisi americana stima una ripresa del settore nel 2017, anno in cui lo svecchiamento del parco macchine da parte delle aziende porterà a un aumento nelle commercializzazioni del +4 per cento.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • BusinessGartner: la vendita dei dispositivi rallentaLa societÓ di analisi prevede un rallentamento nella crescita del business dei dispositivi elettronici nel suo complesso, un processo che coinvolge le varie categorie a partire dai PC. Venduti sempre meno nelle aziende anche a causa dei tablet
  • TecnologiaFluttuazioni di mercato verso il miliardo di Windows 10La situazione Ŕ in divenire: Windows XP (finalmente) crolla, Windows 8 si assesta e Windows 7 continua a crescere. Tutto in attesa di Windows 10, mentre Microsoft rilascia dettagli sulle dinamiche di upgrade
  • BusinessMercato PC, esitazioni di inizio annoDopo i risultati tutto sommato promettenti del 2014, nel primo trimestre del 2015 il mercato PC torna a sanguinare. Colpa di XP, del dollaro e di chissÓ cos'altro, mentre per il resto dell'anno dovrebbe andare un po' meglio
199 Commenti alla Notizia Mercato PC, previsioni al ribasso
Ordina
  • E' banale presupporre che oramai il settore è maturo e che (fanboy Apple a parte) la gente ha capito che è inutile rincorrere l'ultimo modello?

    Da parte mia proprio adesso sto riesumando un server del 2009, fermo da due anni, per una start-up che ha bisogno di un piccolo gestionale: ci tiro su due server virtuali e sono convinto che lo useranno con profitto per due o tre anni.

    Ma se questo server fosse stato del 1999, nel 2003 non mi sarei mai sognato di metterlo da parte, lo avrei rottamato, e tanto meno mi sarei sognato di riproporlo ad un cliente nel 2005: sarebbe stato un ferrovecchio irrimediabilmente sorpassato.

    Stesso discorso per il software: i vantaggi nel passare da NT4 o da Office 97 a W2000 e Office 2003 erano innegabili, oggi abbandonare W2008 o Office 2010 significa solo guadagnare inutile complessità (stesso discorso per le distro Linux e molti sw open!)
    non+autenticato
  • - Scritto da: Francesco

    > complessità (stesso discorso per le distro Linux
    > e molti sw
    > open!)

    beh insomma

    quando cominci a compilare roba e la roba vuole le ultime versioni di certe librerie...
    non+autenticato
  • - Scritto da: 20k leghe sotto i mari
    > Grazie microfost!

    Guarda che e' tutto il comparto che stagna da almeno 4 - 5 anni sia software che hardware, stanno tirando fuori cose di 20 anni fa come i caschetti per la realta' virtuale, sono senza idee, aggiungi la crisi, i grossi investimenti che si devono fare per migliorare anche solo di poco le cose e in piu' la gente incomincia a vederli solo come strumenti e con una visione utilitaristica.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Stagnola
    > - Scritto da: 20k leghe sotto i mari
    > > Grazie microfost!
    >
    > Guarda che e' tutto il comparto che stagna da
    > almeno 4 - 5 anni sia software che hardware,
    > stanno tirando fuori cose di 20 anni fa come i
    > caschetti per la realta' virtuale, sono senza
    > idee, aggiungi la crisi, i grossi investimenti
    > che si devono fare per migliorare anche solo di
    > poco le cose e in piu' la gente incomincia a
    > vederli solo come strumenti e con una visione
    > utilitaristica.

    Non un accenno ai tablet, e all'universo della connettività smartphone che attraverso le app ha ridimensionato parecchio l'utilizzo del personal computer inteso come tale
    non+autenticato
  • A fronte di nuovi sviluppi programmatici, l'utente medio non converge le parallele tracciate dall'industria spostando gli investimenti aziendali su rami aziendali non propio confacenti alla volonta' degli azionisti, la conseguenza di tali modificazioni finanziarie a breve termine crea tensioni nel triangolo cliente, azienda e azionista generando scompensi a lungo termine nella catena produttiva e di conseguenza crea nuove modificazioni a breve termine, alimentando cosi' un ciclo economico distruttivo.
    La vera domanda da porsi e' come spostare questi flussi per creare un circolo virtuoso anziche' uno distruttivo.
    non+autenticato
  • È la volta buona che MS fallisce, per il bene di tutti.
    non+autenticato
  • Il padella era partito a razzo col "mobile first, cloud first" poi si è sgonfiato tornando alla mesta vendita di licenze in scatola. Le stanno cannando tutte...
    non+autenticato
  • - Scritto da: chromebuk
    > Il padella era partito a razzo col "mobile first,
    > cloud first" poi si è sgonfiato tornando alla
    > mesta vendita di licenze in scatola. Le stanno
    > cannando
    > tutte...

    Ballmer è molto triste per il passi falsi di Nadella e preoccupato per il futuro della sua ex azienda:

    Clicca per vedere le dimensioni originali
    non+autenticato
  • se il padella avesse un minimo di comprendonio cancellerebbe win10/win8 ...
    non+autenticato
  • per ucciderli definitivamente.

    Cluster di smartphones (uno, il master, e' collegato a hdmi e tastiera bt. Gli altri, gli slave, con usb-ethernet o alla peggio wifi).Sorride
    DroidCluster & co... ma in futuro PuzzlePhone, Project Ara ecc....
    non+autenticato
  • - Scritto da: bubba
    > per ucciderli definitivamente.
    >
    > Cluster di smartphones (uno, il master, e'
    > collegato a hdmi e tastiera bt. Gli altri, gli
    > slave, con usb-ethernet o alla peggio wifi).
    >Sorride
    > DroidCluster & co... ma in futuro PuzzlePhone,
    > Project Ara
    > ecc....

    Perche' una architettura cosi', con un solo server possibile PoF?
    Facciamo una architettura distribuita dove un qualunque modulo puo' entrare e uscire dal cluster senza un vero server.
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: bubba
    > > per ucciderli definitivamente.
    > >
    > > Cluster di smartphones (uno, il master, e'
    > > collegato a hdmi e tastiera bt. Gli altri,
    > gli
    > > slave, con usb-ethernet o alla peggio wifi).
    > >Sorride
    > > DroidCluster & co... ma in futuro
    > PuzzlePhone,
    > > Project Ara
    > > ecc....
    >
    > Perche' una architettura cosi', con un solo
    > server possibile
    > PoF?
    > Facciamo una architettura distribuita dove un
    > qualunque modulo puo' entrare e uscire dal
    > cluster senza un vero
    > server.
    il post era un po scherzoso (ma anche NO)... ma l'intento era "un surrogato del pc", cioe una roba con keyb e monitor, ecc li' davanti alla faccia dell'utente... quindi devi avere un 'master' con queste caratteristiche.. il sw gira principalmente li', e demanda agli slave parte dei calcoli (e dell'appoggio in memoria) e poi finisce tutta 'visualizzata' nel master.
    Altri voli pindarici non ne ho fatti...
    non+autenticato
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: bubba
    > > per ucciderli definitivamente.
    > >
    > > Cluster di smartphones (uno, il master, e'
    > > collegato a hdmi e tastiera bt. Gli altri,
    > gli
    > > slave, con usb-ethernet o alla peggio wifi).
    > >Sorride
    > > DroidCluster & co... ma in futuro
    > PuzzlePhone,
    > > Project Ara
    > > ecc....
    >
    > Perche' una architettura cosi', con un solo
    > server possibile
    > PoF?
    > Facciamo una architettura distribuita dove un
    > qualunque modulo puo' entrare e uscire dal
    > cluster senza un vero
    > server.
    quindi vorresti fare questo?
    http://www.jeby.it/2007/05/xgridelite-calcolo-dist.../
    non+autenticato
  • - Scritto da: bubba
    > per ucciderli definitivamente.
    >
    > Cluster di smartphones (uno, il master, e'
    > collegato a hdmi e tastiera bt. Gli altri, gli
    > slave, con usb-ethernet o alla peggio wifi).
    >Sorride

    Li hanno già realizzati con le botnet! A bocca aperta
    Izio01
    4368
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 13 discussioni)