Pinze e chiavi inglesi per Intel

Il chipmaker rilascia versioni aggiornate di due insiemi di tool che permettono di ottimizzare le prestazioni del software per i processori Pentium 4, Xeon, Itanium e XScale. C'è anche un antibug

Santa Clara (USA) - Intel ha rilasciato due nuovi strumenti software, Integrated Performance Primitives (IPP) 4.0 e Threading Tools (TT) 2.0 che, a suo dire, possono semplificare lo sviluppo di applicazioni ottimizzate per le proprie piattaforme.

Intel afferma che la libreria di software IPP 4.0 prevede un'API (Application Programming Interface) comune per consentire agli sviluppatori di ottimizzare le proprie applicazioni indipendentemente dalla piattaforma su cui girano, sia essa desktop, server, portatile o palmare.

Intel Threading Tools 2.0 è una suite concepita per aiutare gli sviluppatori a ottimizzare le applicazioni destinate alla famiglia di processori Intel che supportano la tecnologia Hyper-Threading. Con la nuova versione gli sviluppatori possono eseguire i tool e visualizzare i risultati all'interno dell'ambiente di sviluppo Visual Studio.NET, utilizzare una funzione diagnostica accessibile con un singolo clic per visualizzare e risolvere gli errori di threading e ottenere il supporto per i compilatori C++ e Fortran di Intel e Visual C++.NET edizioni 2002 e 2003 di Microsoft.
"Con i continui progressi realizzati nella tecnologia dei processori, abbiamo assistito a una crescita esplosiva di piattaforme informatiche e dispositivi elettronici", ha affermato Jon Khazam, general manager della Software Products Division di Intel. "Gli sviluppatori di software sono sempre più pressati dall'esigenza di fornire prodotti di qualità superiore eseguibili su diverse piattaforme. I prodotti Intel IPP e Intel Threading Tools sono stati concepiti per aiutare gli sviluppatori a massimizzare i vantaggi dei più recenti processori Intel grazie alla possibilità di concentrare tutti i propri sforzi sullo sviluppo di nuove funzioni per le applicazioni".

IPP offre una base di funzioni multimediali, codifica vocale, elaborazione del segnale e crittografia ottimizzate per i processori Pentium 4, Itanium 2, Xeon e PCA. IPP 4.0 supporta poi più estesamente i recenti standard multimediali e di codifica vocale, la crittografia e l'elaborazione delle stringhe per le piattaforme desktop e server, e include un esempio completo di codice per accelerare lo sviluppo di software.

La suite Threading Tools 2.0 comprende Thread Checker, Thread Profiler e VTune Performance Analyzer: i tre software permettono di analizzare il codice allo scopo, rispettivamente, di trovare alcune tipologie di bug, individuare i colli di bottiglia del threading e verificare quali funzioni incidono maggiormente sulle prestazioni.

IPP 4.0 e TT 2.0 girano su Windows XP Professional e su Windows Server 2003 e costano rispettivamente 199 dollari e 1.198 dollari.
TAG: mercato