Alfonso Maruccia

Windows 10, nuovi sistemi anche da HP

Il colosso americano segue a ruota Microsoft e presenta i nuovi PC equipaggiati con Windows 10, una selezione di macchine per tutti gli usi e tutte le tasche con un paio di design a dir poco insoliti. E Star Wars

« Indietro
Foto 1 di 6

Roma - Dopo l'hardware Windows 10 prodotto in proprio da Microsoft, anche Hewlett-Packard ha aggiornato le linee di prodotto con nuove specifiche e il sistema operativo "universale" di Redmond; le caratteristiche comuni dei nuovi sistemi includono CPU Intel Core di sesta generazione (Skylake), audio Bang & Olufsen e nuovi materiali per scocche e rifiniture, ma la scelta è ampia e proporzionata alle esigenze o alle possibilità economiche dell'utente.

I PC e gadget Windows 10 HP in arrivo sul mercato entro Natale (anche in Italia) comprendono prima di tutto i i PC all-in-one (AIO) della linea Envy, con schermo che va dai 23,8 pollici base ai 34", CPU Core i5 o i7, GPU Intel integrata o discreta (AMD Radeon R9 o NVIDIA GeForce 960A), 8 o 16 GB di RAM, SSD massimo da 128 GB e HDD fino a 2 TB, prezzo da 1000 dollari a 1.800 dollari.

Di particolare interesse il modello di punta dei nuovi Envy AIO, con un display curvo e risoluzione 2K (nei modelli di fascia inferiore è invece 4K) e un'esperienza che vuole essere "immersiva" per chi gradisce questo genere di soluzione visiva; inclusa anche una videocamera 3D Intel RealSense per applicazioni biometriche (Windows Hello) e non.
Prendendo "spunto" dalla linea Surface di Microsoft, poi, anche HP si è dotata del suo convertibile con il modello Spectre 2x: tecnicamente si tratta di un sistema 2-in-1 con tastiera esterna collegabile ove richiesto, schermo Full HD da 12 pollici, CPU/SoC Intel Core M, connettività 4G e prezzo USA a partire da 800 dollari. Diversamente da Surface, Spectre 2x è dotato di un cavalletto a forma di U che secondo HP permette di impiegare una batteria più capiente e quindi a maggiore durata.

Per i sistemi ibridi "fissi" HP commercializzerà i nuovi Spectre x360, un modello "a conchiglia" che permette di piegare lo schermo fino a 360 gradi per assumere alternativamente una configurazione da laptop o da tablet; il display è Full HD (o 2K) da 13 pollici, le CPU sono Intel Core Skylake e il prezzo parte da 900 dollari.

Il colosso dei PC ha ovviamente rinnovato (con le CPU Skylake, i nuovi materiali e le porte USB di tipo C) anche la linea di laptop Pavilion dal form factor più tradizionale, preparando inoltre una variante "Gaming" dal prezzo relativamente economico (e con display Full HD IPS con touch opzionale) e una "Special Edition" in tema Star Wars con scocca personalizzata e materiali aggiuntivi sull'HDD. I due modelli Stream racchiudono invece in un piccolo spazio (11,6" e 13,3") l'esperienza Windows 10, sottoscrizioni Microsoft gratuite per un anno a OneDrive e Office 365 e CPU Intel Celeron - il tutto a meno di 200 dollari.

Il titolo di offerta più insolita va infine a Envy Note 8, un tablet Intel (Atom x5-Z8300) piccolo ed economico (prezzo base 329 dollari) che ove richiesto si può agganciare a una tastiera/docking station da 10" per una combinazione che per HP dovrebbe attrarre l'interesse degli utenti - magari professionali, visto la stilo digitale integrata con la tastiera - che vogliono il meglio dei due mondi. Lo schermo da 8" è Full HD, la connettività arriva fino al 4G/LTE e il sistema completo di docking station costa 429 dollari.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaWindows 10, nuovo hardware a rapportoMicrosoft ha svelato la line-up di dispositivi e PC che avrà il compito di accompagnare l'arrivo di Windows 10 nelle case e nelle tasche degli utenti. Parola d'ordine: ridefinire del mercato