Alfonso Maruccia

Mercato PC, piangono i numeri

Le società di analisi aggiornano le previsioni sul numero di sistemi commercializzati, e i numeri sono invariabilmente negativi: Windows 10 pare aver fatto più male che bene al mercato dell'hardware. Se ne riparlerà nel 2016

Mercato PC, piangono i numeriRoma - Nelle loro ultime stime preliminari sul numero di PC commercializzati durante il terzo trimestre del 2015, Gartner e IDC sono concordi nel fotografare un mercato più che maturo e in declino costante: molti i fattori che contribuiscono ad alimentare il trend negativo, e il "salvifico" Windows 10 sembra essere uno di questi.

Dati Gartner

Gartner calcola in 73,7 milioni i PC (desktop, laptop e ultramobile) messi in commercio negli ultimi tre mesi, un crollo del -7,7 per cento rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso; particolarmente negativi sarebbero i risultati della taiwanese Acer con un -19,9 per cento, mentre Apple è parecchio lontana dai tempi d'oro e cresce di appena l'1,5 per cento.

Per IDC, invece, i PC commercializzati nel terzo trimestre del 2015 dovrebbero ammontare a 71 milioni di unità complessive per un calo del 10,8 per cento rispetto allo stesso periodo del 2014; anche qui Acer veste la maglia nera (-25,9 per cento), mentre Apple e i Mac vengono dati in zona negativa (-3,4 per cento) per la prima volta dal 2013.
Dati IDC
La contrazione del business dei PC è un fenomeno comune al resto dei dispositivi elettronici hi-tech, mentre le specificità del settore che contribuiscono a esacerbare il declino includono l'upgrade gratuito a Windows 10 per un anno dall'uscita, le risorse che le aziende investono in iniziative di trasformazione che non dipendono dall'hardware informatico per eccellenza e, ultimo ma non ultimo, l'apprezzamento del dollaro che ha fatto lievitare i prezzi.

Ottimismo? Nei numeri depressi delle società di analisi c'è spazio anche per quello, visto che nel 2016 il mercato dovrebbe tornare a riprendersi grazie alla spesa delle aziende, la sostituzione dei vecchi sistemi e la fine dell'offerta gratuita di Windows 10. Dopotutto il 50 per cento dei consumatori ha espresso l'intenzione di cambiare il PC nei prossimi 12 mesi contro il 21 per cento interessato a una nuova tavoletta con schermo touch, dice Gartner. Microsoft ha provato ad alimentare l'ottimismo sul mercato col suo nuovo hardware (Surface Book su tutti) e i partner OEM del duopolio "Wintel" stanno seguendo a ruota.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • BusinessMercato PC, previsioni al ribassoGartner pubblica il suo ultimo vaticinio sul settore dei dispositivi elettronici, un mercato nel complesso destinato a contrarsi già a partire da quest'anno. Windows 10? Non aiuterà i PC, almeno fino al 2017
  • TecnologiaWindows 10, nuovo hardware a rapportoMicrosoft ha svelato la line-up di dispositivi e PC che avrà il compito di accompagnare l'arrivo di Windows 10 nelle case e nelle tasche degli utenti. Parola d'ordine: ridefinire del mercato
  • TecnologiaWindows 10, nuovi sistemi anche da HPIl colosso americano segue a ruota Microsoft e presenta i nuovi PC equipaggiati con Windows 10, una selezione di macchine per tutti gli usi e tutte le tasche con un paio di design a dir poco insoliti. E Star Wars
  • TecnologiaDell, laptop per Windows 10Un altro produttore storico di sistemi informatici aggiorna la propria linea di laptop con l'inclusione delle nuove tecnologie hardware e l'integrazione di Windows 10. Microsoft è contenta, ma il management discute su Surface Book
  • TecnologiaAcer, trittico hardware per Windows 10La corporation taiwanese si unisce ai produttori statunitensi nel presentare il nuovo hardware pensato per Windows 10, dispositivi che aggiornano il passato per offrire - sostiene Acer - un'esperienza in grado di soddisfare i sensi
149 Commenti alla Notizia Mercato PC, piangono i numeri
Ordina
  • Beh era ora che non fosse sempre la stessa manfrina di software del caSSHo che necessitava di hardware nuovo. Finalmente si è DIMOSTRATO CHIARAMENTE che si può fare un buon lavoro: hardware del 2006 che va DA DIO senza aver dovuto nemmeno cercare i driver.

    GRANDE MICROSOFT questa volta.

    e ora sputatemi pureSorride
    non+autenticato
  • Concordo con te: purtroppo molti detrattori di Microsoft lo sono solo perchè è una moda, ma alla fine Big M stavolta ha fatto le cose in maniera ottimaleSorride
  • - Scritto da: informagggg io
    > Beh era ora che non fosse sempre la stessa
    > manfrina di software del caSSHo che necessitava
    > di hardware nuovo. Finalmente si è DIMOSTRATO
    > CHIARAMENTE che si può fare un buon lavoro:
    > hardware del 2006 che va DA DIO senza aver dovuto
    > nemmeno cercare i driver.
    >
    >
    > GRANDE MICROSOFT questa volta.
    >
    > e ora sputatemi pureSorride

    ...E 2006 ti sembra hardware antico ???
    non+autenticato
  • 9 anni non è antico?
    non+autenticato
  • - Scritto da: 16dB
    > 9 anni non è antico?

    486 è antico...
    non+autenticato
  • Ho sentito esperienze positive ma anche alcune negative:
    Un mio amico ha appena aggiornato a Win10:
    Non gli va più Autocad e non si connette più allo smartphone.
    non+autenticato
  • Tutti parlano del calo delle vendite dei pc ma nessuno parla dell'aumento esponenziale dei prezzi (che poi è una contraddizione: con il calo della domanda secondo le leggi di mercato i prezzi dovrebbero scendere non salire).
    Quando, circa 10 anni fa, ho comprato il PC dal quale sto scrivendo, con 6-700 euro, se eri un po' smaliziato e sapevi quali pezzi prendere e dove prenderli, ti ci assemblavi un pc stellare (monitor escluso), magari non una workstation grafica ma sicuramente un pc di fascia MOLTO alta!
    A vedere i prezzi attuali con quella cifra mi pare che ti ci fai poco più di un entry level...
    Sbaglio?
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 14 ottobre 2015 13.10
    -----------------------------------------------------------
  • In parte, considera che con lo stesso prezzo di fati un pc della stessa fascia, ma con componenti più recenti.
  • - Scritto da: Sg@bbio
    > In parte, considera che con lo stesso prezzo di
    > fati un pc della stessa fascia, ma con componenti
    > più
    > recenti.

    Vabè ma non ha senso come discorso...
    E' ovvio che se lo prendo ora i componenti saranno più recenti di quelli di 10 anni fa...!!!
    Questo discorso in materia tecnologica vale per tutto!!!
    Il paragone lo devi fare per fascia di pc, è ovvio che i componenti di 10 anni fa si siano deprezzati e ora valgano 1/20 di quello che valevano allora...
    E' come se mi dicessi, con i soldi con cui negli anni '80 ci compravi un 8088 ora ci compri un computer 1000 volte più potente... e grazie...Sorride
    Rimane il fatto che con 600 euro 10 anni fa ci assemblavi un pc che (al tempo!) era di fascia (molto) alta, ora ci compri un entry level o poco più. Ergo, i prezzi sono oggettivamente aumentati!
  • - Scritto da: Massy_73

    > Tutti parlano del calo delle vendite dei pc ma
    > nessuno parla dell'aumento esponenziale dei
    > prezzi (che poi è una contraddizione: con il calo
    > della domanda secondo le leggi di mercato i
    > prezzi dovrebbero scendere non salire).

    Sbagliato. Se la domanda cala, per mantere sempre lo stesso margine di guadagno, sei costretto a far pagare di più quei pochi che ancora comprano.

    E' quando la domanda diventa massiccia che i prezzi di solito si abbassano, dato che il margine di guadagno viene diviso su molti più compratori.
    non+autenticato
  • - Scritto da: hhhh
    >
    > Sbagliato. Se la domanda cala, per mantere sempre
    > lo stesso margine di guadagno, sei costretto a
    > far pagare di più quei pochi che ancora
    > comprano.
    >
    > E' quando la domanda diventa massiccia che i
    > prezzi di solito si abbassano, dato che il
    > margine di guadagno viene diviso su molti più
    > compratori.

    Su questo potresti aver ragione...
  • - Scritto da: Massy_73
    > Tutti parlano del calo delle vendite dei pc ma
    > nessuno parla dell'aumento esponenziale dei
    > prezzi (che poi è una contraddizione: con il calo
    > della domanda secondo le leggi di mercato i
    > prezzi dovrebbero scendere non
    > salire).

    E' così solo per la materia prima e altri beni di tipo "commodities" e cmq, il calo delle vendite non fa diminuire o aumentare niente del prezzo: semmai è l'incremento delle scorte. Solo la quantità delle scorte influisce poi sulla formazione del prezzo.

    In ambito manifatturiero, invece, non è proprio così. Tieni a mente la filosofia della "produzione di massa". Più produci, più puoi fare economia di scale, quindi abbassare il prezzo della produzione, e di conseguenza raggiungere un numero maggiore di clienti, tenendo un prezzo di vendita più basso con un margine più basso, ma incrementando i profitti.
    non+autenticato
  • Le leggi del mercato sono sbagliate:
    1. Prevedono la totale elasticità del mercato, invece una catena di montaggio è efficiente se lavora quasi al 100%, se non la sfrutti non l'ammortizzi.
    2. Non tengono conto della legge dei ritorni decrescenti ad esempio nello sviluppo tecnologico.
    (La legge di Moore è caduta)
    non+autenticato
  • Magari è anche perchè negli ultimi 5anni i pc sono rimasti tragicamente uguali a se stessi.
    Quindi, perchè cambiare?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mario
    > Magari è anche perchè negli ultimi 5anni i pc
    > sono rimasti tragicamente uguali a se
    > stessi.
    > Quindi, perchè cambiare?

    No, scusa, perche' "tragicamente"?

    Stiamo parlando di strumenti di produttivita', mica di soprammobili da esporre anche spenti sul tavolo della reception.
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: Mario
    > > Magari è anche perchè negli ultimi 5anni i pc
    > > sono rimasti tragicamente uguali a se
    > > stessi.
    > > Quindi, perchè cambiare?
    >
    > No, scusa, perche' "tragicamente"?
    >
    > Stiamo parlando di strumenti di produttivita',
    > mica di soprammobili da esporre anche spenti sul
    > tavolo della
    > reception.
    Tragicamente perchè il pc è la tecnologia che storicamente ha avuto il più ampio e rapido progresso ma ora si è praticamente arrestato. La curva da asintoto verticale è diventata una sigmoide
    non+autenticato
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: Mario
    > > Magari è anche perchè negli ultimi 5anni i pc
    > > sono rimasti tragicamente uguali a se
    > > stessi.
    > > Quindi, perchè cambiare?
    >
    > No, scusa, perche' "tragicamente"?
    >
    > Stiamo parlando di strumenti di produttivita',
    > mica di soprammobili da esporre anche spenti sul
    > tavolo della
    > reception.
    Tragicamente perchè il pc è la tecnologia che storicamente ha avuto il più ampio e rapido progresso ma ora si è praticamente arrestato. La curva da asintoto verticale è diventata una sigmoide
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mario
    > Magari è anche perchè negli ultimi 5anni i pc
    > sono rimasti tragicamente uguali a se
    > stessi.
    > Quindi, perchè cambiare?

    I PC sono venduti da una vita, durano molti anni e siamo quasi vicino al limite tecnologico senza perdere un occhio della testa quando compri un uP.
    Tragicamente uguali a se stessi ?
    Sono macchine pensate per l'espansione interna (a differenza di altre piovre) ,che seguono degli standard ben precisi e che ti permette di fare numerose combinazioni e quindi di soddisfare qualsiasi esigenza, dal pc da ufficio fino al PC estremo.
    non+autenticato
  • qual è il limite tecnologico ?
  • Il processo litografico con cui vengono realizzati , una CPU di oggi poi non ha questa potenza così mostruosa rispetto ad una di 2 anni fa.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype
    > Il processo litografico con cui vengono
    > realizzati , una CPU di oggi poi non ha questa
    > potenza così mostruosa rispetto ad una di 2 anni
    > fa.

    e piu si avvicinano al limite e piu' e' difficile migliorare. peggio del peggio, la tecnologia a nanotubi (ops, scusate siamo su PI, volevo dire "nanocosi") di carbonio e' di la' da venire. Si ritroveranno a fare marchettate del tipo "il nuovo chip costa il doppio e vi da il 5% di prestazioni in piu, comptatelo subito".... chi vuoi che ci caschi? giusto i gonzi apple.
    non+autenticato
  • che vuol dire "è di là da venire" ? spiega meglio, quanto ci vuole affinchè venga ?
  • - Scritto da: user_
    > che vuol dire "è di là da venire" ? spiega
    > meglio, quanto ci vuole affinchè venga
    > ?

    domanda: quanti microprocessori "a nanotubi di carbonio" vedi in giro? te lo dico io: nessuno. eppure la (chiamiamola cosi) "tecnologia" al carbonio e' d almeno una decina d'anni che ci bvuene presentata come la nuova era dell'elettronica dato che ormai il silicio, per suoi motivi intrinseci, e' arrivato a "fine corsa". Purtroppo un conto e' quando ibm o intel dicono "abbiamo fatto un transistor al carbonio 15 volte piu piccolo e 50 volte piu veloce di uno al silicio", un altro conto e' metterne insieme miliardi per farne un microprocessore funzionante.

    in conclusione, la tecnologia al carbonio e' ben lontana dall'arrivare sugli scaffali e ormai il silicio e' agli sgoccioli. prepariamoci quindi a (penso io) una dozzina d'anni di stagnazione tecnologica e di marchttate tese a convincerci che dobbiamo cambiare computer solo per guadagnare il 5% di prestazioni, dato che ormai spremere piu' potenza fuori dal silicio e' sempre piu' difficile.. ci sara' da ridere.
    un consiglio: vendi le tue azioni intel fintanto che valgono qualcosa.
    non+autenticato
  • Ah ecco ora è chiaro!
    E quindi cambieremo pochi pc nei prossimi 12 anni, ce li faremo durare tanto tempo, risparmieremo.

    Così pure per le console, ad esempio la sony invece di fare uscire una playstation ogni 6 o 7 anni ne farà uscire una nuova ogni 10 anni o più.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 14 ottobre 2015 23.59
    -----------------------------------------------------------
  • Linus Torwalds si auspica la produzione di PC e laptop con processore ARM, molto meno affamato di energia e che può fare a meno di ventole per raffreddarlo.
    Oltre che, ovvio, la possibilità di poter scegliere il sistema operativo: inserire un DVD e seguire una procedura d'installazione guidata di pochi minuti mi sembra alla portata di chiunque; anche un bimbo di 5 anni o un nonnetto sono capaci di mettere qualche spunta si/no.
    Queste semplici cosette, tipo basso consumo e scelta consapevole, sembrano ancora sfuggire ai produttori di PC.
    non+autenticato
  • Il PC ha sempre avuto come basi X86 ,anche un Atom di oggi consuma poco, è il settore che ormai è saturo.
    I PC sono macchine che durano anche oltre 10 anni, si cambiano solo o quando c'è un guasto importante (motherboard) o per mutate esigenze lavorative.
    Per gli OS poi si dovrebbe fare il contrario ,OS più efficienti e a moduli , ovvio che questo va contro gli interessi dei produttori.
    non+autenticato
  • il mio pc con windows xp è morto dopo 11 anni e allora ho preso uno nuovo l'anno scorso
    non+autenticato
  • Io ti scrivo da un PC che ne ha 12Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype
    > Io ti scrivo da un PC che ne ha 12Occhiolino

    in realtà lo avevo già ordinato una settimana prima e il giorno che è arrivato il pc nuovo con win 8.1 il vecchio pc si è bloccato l'ho spento ma al riavvio xp non si avviava più il disco era come brasato, niente più file e cartelle in due partizioni e pochi file nella terza partizione

    ho ancora il cassone del pc che riesce a bootare con la chiavetta con linux o con un live cd, forse il disco fisso avrà problemi

    un giorno all'altro provo ad installare un distro linux per pc non molto performanti per vedere se regge
    non+autenticato
  • - Scritto da: eheheh
    > - Scritto da: Etype
    > > Io ti scrivo da un PC che ne ha 12Occhiolino
    >
    > in realtà lo avevo già ordinato una settimana
    > prima e il giorno che è arrivato il pc nuovo con
    > win 8.1 il vecchio pc si è bloccato

    poverino, ci è rimasto talmente male da farsi venire il crepadiscoCon la lingua fuori

    > ho ancora il cassone del pc che riesce a bootare
    > con la chiavetta con linux o con un live cd,
    > forse il disco fisso avrà
    > problemi
    >
    > un giorno all'altro provo ad installare un distro
    > linux per pc non molto performanti per vedere se
    > regge

    provare fa sempre bene, magari con un HD nuovo la macchina ti guadagna una seconda vita...
    Funz
    12993
  • Prova a lavorare oggi con una macchina di 12 anni fa, ti viene un'orchite cosmica. Il confronto tra un Pentium4 com 1 GB di RAM e Windows XP di 10-12 anni e un i3 con 4GB di RAM e Windows7 è semplicemente impietoso.
    Lanf
    145
  • - Scritto da: rico

    > Linus Torwalds si auspica la produzione di PC e
    > laptop con processore ARM, molto meno affamato di
    > energia e che può fare a meno di ventole per
    > raffreddarlo...

    Un Raspberry insommaA bocca aperta
    FDG
    10933
  • - Scritto da: FDG
    > - Scritto da: rico
    >
    > > Linus Torwalds si auspica la produzione di
    > PC
    > e
    > > laptop con processore ARM, molto meno
    > affamato
    > di
    > > energia e che può fare a meno di ventole per
    > > raffreddarlo...
    >
    > Un Raspberry insommaA bocca aperta
    beh anche questo non ha le ventole ma non è esattamente un raspberry
    Clicca per vedere le dimensioni originali
    Eppoi se vuoi ti presento qualcuno (macaco doc) che voleva mettere win 10 sul raspberry per farci girare Vmware....
    Rotola dal ridereRotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da: treppunti12 3

    > beh anche questo non ha le ventole ma non è
    > esattamente un
    > raspberry
    > [img]http://www.datacenterknowledge.com/wp-content

    Per forza che non ha ventole, è l'intera stanza ad essere raffreddata.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...

    > Per forza che non ha ventole, è l'intera stanza
    > ad essere raffreddata.

    Oppure è in Islanda.
    FDG
    10933
  • io non capisco che cosa ci sia di stupefacente...è ovvio che il mercato pc è saturo, sono trent'anni che si vendono pc.
    Ma anche se guardiamo alle macchine recenti, chi compra? I gamer sono una minoranza da zero virgola e sovente comprano a pezzi e non il pc di marca, poi c'è chi sviluppa, le macchine specializzate e la MASSA di pc da ufficio con Office sopra. Ecco, la massa non credo che rinnovi il parco macchine ogni tre anni. Voglio dire: il pc stesso è un concetto obsoleto, conservativo...una macchina che ciuccia quasi 1kw di corrente per giocare...e lo dice uno che ha un pc da gaming con W10. Se non giocassi, avrei un compute stick e un tablet o un dispositivo ibrido.
    non+autenticato
  • 1 KW per un pc da gioco ?A bocca storta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype
    > 1 KW per un pc da gioco ?A bocca storta
    Si, ma non ha detto che di inverno paga meno di riscaldamento perché ci pensa la stufetta a forma di tower che ha di fianco al monitor.
  • Beh unisce l'utile al dilettevole...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Epoch

    > Si, ma non ha detto che di inverno paga meno di
    > riscaldamento perché ci pensa la stufetta a forma
    > di tower che ha di fianco al monitor.

    Confermo. Funziona bene.
    FDG
    10933
  • sì e quando accende la lavatrice-stoviglie/forno/ deve spegnere il pc, o prende il piano tariffario enel maggiore e spende molto di più. 1kw lo usa la scheda video costosissima che ha 2 o 3 ventole o in sli con altre insieme, uno o piu' monitor enormi 4k 8k e cpu amd 9xxx o i7.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 13 ottobre 2015 15.09
    -----------------------------------------------------------
  • Mi sa che qualcuno ancora confonde i dati di targa dei vari componenti con il consumo effettivo dell'intero sistema.
    non+autenticato
  • no, che l'hanno fatti a fare allora gli alimentatori da 1000 watts? per poter mettere 2 o 3 schede video costosissime e piu' monitor di grandi dimensioni e per il resto del pc.
  • era un'esagerazione ovviamente.
    Un pc da gioco con gpu singola sta sui 400/450 watt effettivi.
    Certo se vai di 4K e ti fai un sli con 16 giga di ram il consumo sale a oltre 700...ci sono i PSU wattage calculator per quello.

    Ma possibile che di tutto il discorso ci si ferma alla boutade sui consumi (che sta a dire: sono macchine grosse, ingombranti e costose, quindi una piccola minoranza)?

    Il senso era: ovvio che il mercato pc cala. La gente o non cambia o sostituisce con dispositivi differenti da un pc classico.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Old but not obsolete
    > era un'esagerazione ovviamente.
    > Un pc da gioco con gpu singola sta sui 400/450
    > watt
    > effettivi.
    > Certo se vai di 4K e ti fai un sli con 16 giga di
    > ram il consumo sale a oltre 700...ci sono i PSU
    > wattage calculator per
    > quello.

    Ormai un FullHD va bene anche per un videogiocatore su un monitor di dimensioni umane, senza avere il cinema che ti occupa mezza pareteA bocca aperta

    > Ma possibile che di tutto il discorso ci si ferma
    > alla boutade sui consumi (che sta a dire: sono
    > macchine grosse, ingombranti e costose, quindi
    > una piccola
    > minoranza)?

    Beh l'hai sottolineato tu il consumo...

    > Il senso era: ovvio che il mercato pc cala. La
    > gente o non cambia o sostituisce con dispositivi
    > differenti da un pc
    > classico.

    Ed io sono d'accordo, se anche con gli anni le tue esigenze non cambiano così tanto ,hai cura delle tue macchine , perché spendere soldi per qualcosa che già ti soddisfa ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype

    >
    > Ormai un FullHD va bene anche per un
    > videogiocatore su un monitor di dimensioni umane,
    > senza avere il cinema che ti occupa mezza parete
    >A bocca aperta

    Lammiseria! E che pareti hai tu?
    6 metri?

    Il mio occupa tutta la parete che e' di 3 metri e qualcosa.
    Ficoso
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 11 discussioni)