Gaia Bottà

Popcorn Time, lo zampino di Hollywood

MPAA ha agito contro il principale fork della piattaforma e contro YTS, che la alimentava di contenuti. Sono le ingiunzioni ottenute da Canada e Nuova Zelanda ad aver creato scompiglio

Roma - Dietro alla confusione che nelle scorse settimane è calata sul progetto Popcorn Time ci sono gli studios di Hollywood: un manipolo di soggetti afferenti a MPAA ha ottenuto che un giudice canadese ordinasse la chiusura del sito di riferimento del principale fork del servizio, Popcorntime.io, già inibito anche in Italia, e una denuncia si è abbattuta su tre sviluppatori.



I rappresentanti di Popcorntime.io avevano attribuito la cessazione delle attività a certi screzi in seno alla community, prima di riversare il codice della piattaforma dedicata allo streaming di contenuti condivisi a mezzo torrent nel nuovo fork Butter, sganciato dai servizi che organizzano e rendono disponibili i contenuti caricati dai netizen. Ma fin dal lancio della prima manifestazione di Popcorn Time, con il tempestivo abbandono del nucleo originario di sviluppatori, aleggiava il sospetto che l'industria cinematografica si stesse muovendo per sbaragliare il progetto.

Dopo le prime denunce emesse contro i fruitori della piattaforma, emerge ora la strategia adottata degli studios: presso la giustizia canadese il 9 ottobre sono stati denunciati tre sviluppatori del fork popcorntime.io, uno dei quali è descritto come "il più prolifico sviluppatore di Popcorn Time da aprile 2014". L'industria sottolinea che "le opere disponibili attraverso Popcorn Time sono tipicamente tratte da riproduzioni non autorizzate, Blu-ray e DVD in vendita o destinati alle anteprime, trasmissioni televisive in HD o da altre fonti digitali non autorizzate": gli utenti ne fruiscono e contribuiscono a condividerle e per questo gli sviluppatori sono accusati di aver agevolato e incoraggiato la violazione del diritto d'autore, anche mettendo a disposizione servizi VPN per proteggere gli utenti da sguardi indiscreti.
Pochi giorni dopo, il 16 ottobre, gli studios hanno ottenuto un'ingiunzione che ha decretato il fermo del sito di riferimento e delle attività ad esso connesse.

Contemporaneamente l'industria muoveva sull'altro fronte del sistema Popcorn Time: YTS, popolare piattaforma torrent dalle cui API Popcorn Time attingeva contenuti, è offline da settimane. MPAA ha agito sulle stesse basi su cui è stato costruito il verdetto di colpevolezza emesso dalla giustizia nel Regno Unito, vale a dire la connivenza tra una piattaforma tecnologica neutrale come Popcorn Time e i servizi che organizzano e razionalizzano i contenuti caricati dagli utenti. Gli studios, con una denuncia del 12 ottobre, hanno ottenuto un'ingiunzione temporanea anche nei confronti di YTS.

"Popcorn Time e YTS sono piattaforme illegali che esistono per una chiara ragione - annuncia ora il CEO di MPAA Chris Dodd - distribuire copie rubate dei più recenti film e show televisivi senza compensare le persone che hanno lavorato tanto duramente per produrli". "Questa azione legale coordinata - spiega Dodd - è parte di un più vasto approccio adottato da MPAA e dai suoi membri internazionali per combattere il furto di contenuti".
In attesa che la giustizia faccia il proprio corso, e dia o meno seguito agli intenti di MPAA, l'affacciarsi in Rete dei primi emuli di YTS dimostra ancora una volta come la crociata dell'industria sia operazione ardua.

Gaia Bottà
Notizie collegate
  • AttualitàPopcorn Time, regna la confusionePopcorntime.io, il client più utilizzato, si rassegna alla chiusura dopo gli screzi nella community, alimentati dal timore delle azioni dell'industria dei contenuti, attiva negli USA e in Italia. Ma nuovi progetti, come Butter e BrowserPopcorn, si affacciano online
  • Diritto & InternetPopcorn Time, denunce fotocopiaNel giro di poche settimane, lo stesso studio legale ha depositato tre denunce nei confronti di numerosi utenti di Popcorn Time. Il software, si sostiene, è prova dell'intenzione di violare la legge
  • AttualitàPopcorn Time, dalla padella allo scoppioL'ideatore del software capace di trasformare il P2P in streaming si racconta, dalle origini alle lusinghe del cybercrime, passando per le pressioni dell'industria dei contenuti. Sono altri, ora, a farsi carico delle conseguenze di un'idea esplosiva
6 Commenti alla Notizia Popcorn Time, lo zampino di Hollywood
Ordina
  • Popcorn time? Forse un nome piu adatto sarebbe popcorn CRIME! Indiavolato
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pianeta Video
    > Popcorn time? Forse un nome piu adatto sarebbe
    > popcorn CRIME!
    >Indiavolato

    Pensi che del nome freghi qualcosa a qualcuno ?
    Basta che funzioni !
    non+autenticato
  • certo che l'ottusita' leguleia e' incredibile.... cioe', passi che l'MPAA sprechi i soldi dei suoi associati per fare disinformazione e lobbying... ma che i giudici e affini SPRECHINO i soldi dei contribuenti, credendo pedissequeamente a quel che dice MPAA -all'alba del 2015- e' imbarazzante.. o peggio.

    il pericolosissimo popcorntime cos'e'? un video player con client torrent integrato, che opzionalmente* fa uso delle API di YTS (= opere in violazione del diritto d'autore = zero )

    YTS cos'e'? praticamente IMDB.COM ma con associato un file torrent o un magnet link, ad ogni scheda . In piu' e' dotato di API per estrarre comodamente queste info e commentare ( = opere in violazione = zero. A meno che che non si consideri l'immagine della locandina una violazione. E' pieno fair use, MA se non lo fosse dovrebbero chiudere centinaia di milioni di siti, a partire da facebook )

    YTS ex-YIFY ha "marcato" nel nomefile qualche migliaio di torrent... i torrent puntano ad aria fritta se non c'e' dentro un contenuto in violazione seedato da qualcuno e dei tracker per distribuirlo. Ne YTS ne popcorn sono dei tracker. Il dottor "YIFY" chi e'? di certo non un sito. sono persone i seeder (a parte che chiunque si puo' firmare YIFY). Sono i seeder che vanno -eventualmente- fermati.
    Tant'e' che, eventuale comodita' a parte del popcorntime, i film vengono seedati ugualmente anche se il terribile popcorn-yts sono stati sconfitti, con gaudio e gloria di MPAA. MAHHHHHHHHHHHH.
    non+autenticato
  • Così come l'industria della distribuzione porno si è evoluta per resistere agli attacchi ecclesiastici, anche voi state spingengo questi servizi a vette sempre più alte di invulnerabilità.

    Mi sfugge la parte nella quale il contribuente-utente vi ha chiesto di fare ciò coi suoi soldi, ma tant'è...
    non+autenticato
  • In fondo agevolano il crimine fornendo dispositivi (le armi) costruite con il chiaro scopo di uccidere
    non+autenticato
  • - Scritto da: Andreabont
    > In fondo agevolano il crimine fornendo
    > dispositivi (le armi) costruite con il chiaro
    > scopo di
    > uccidere

    Se quei fuori di testa americani, invece di fare irruzione nelle scuole con le mitragliatrici, ne facessero qualcuna in un consiglio di amministrazione delle major in riunione plenaria, ogni tanto, vedrai come cambierebbero rapidamente le leggi sul porto d'armi negli USA.