Alfonso Maruccia

Chronos, lo smartwatch è anche analogico

In arrivo un piccolo gadget in grado di trasformare un semplice orologio in uno smartwatch, almeno per quanto riguarda le funzionalità base di questo genere di dispositivi. A non cambiare è la dipendenza dallo smartphone

Roma - In questi giorni sono partiti i preordini per Chronos, un piccolo accessorio pensato per offrire alcune delle funzionalità di uno smartwatch anche ai proprietari di orologi analogici interessati a testare la nuova tecnologia. Il costo è relativamente economico ma le capacità del dispositivo sono limitate.

Chronos

I preordini di Chronos partono infatti dalla versione base di 99 dollari, cifra scontata di 30 dollari rispetto al costo del prodotto finito che arriverà in tempo per l'estate del 2016: per quel prezzo l'utente si vedrà recapitare in casa un sottile disco di acciaio impermeabile (3 mm) da applicare sul fondo dell'orologio, mentre le app per il controllo delle funzionalità saranno disponibili su terminali iOS e Android.

Chronos contiene una batteria che dura 36 ore e si ricarica via wireless, un accelerometro, un sistema per le vibrazioni aptiche e le notifiche luminose tramite LED e comunica col cellulare tramite Bluetooth 4.0. I sensori di bordo sono in grado di tenere traccia delle attività di fitness, di illuminare e far vibrare il fondo dell'orologio a seconda delle impostazioni (e delle app) scelte dall'utente, rispondere o meno alle chiamate in arrivo e poco altro.
Secondo il CTO di Chronos Luke Fromowitz, le notifiche luminose sono una funzionalità molto apprezzata dai potenziali utenti del dispositivo e sono in ogni caso completamente personalizzabili.

Chronos si rivolge a chi non vuole investire su uno smartwatch, magari perché è dotato di un orologio tradizionale dal valore economico o affettivo non indifferente, ma è comunque aperto all'opportunità di sperimentare le funzionalità di base dei gadget indossabili.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate