Gaia Bottà

Tumblr e la corsa alla messaggistica

Anche la piattaforma di blogging mette a disposizione uno strumento per conversare in tempo reale. Rispetto agli altri social network, non si propone come uno strumento universale, ma esplicitamente dedicato alla community

Roma - Sfruttare l'attrattiva esercitata sugli utenti dalla messaggistica istantanea è l'obiettivo di tutte le piattaforme social che progressivamente si sono dotate di strumenti collaterali per supportare le conversazioni: Tumblr, che sta implementando questa funzione a modo proprio, intende farlo valorizzando le proprie peculiarità.

Tumblr

A partire da Facebook, con la scissione dell'app Messenger, passando per Twitter che ha accentuato gli aspetti dedicati alle conversazioni in tempo reale, sono numerosi i servizi che stanno rispondendo all'esigenza degli utenti di comunicare in maniera più immediata. Anche Tumblr, la piattaforma di blogging di Yahoo, ha risposto alla chiamata dei propri fruitori, con un servizio che ha la prospettiva di aumentare i tempi di permanenza e le interazioni fra i membri della community.

Il servizio integrato di messaggistica, Fan Mail, era pensato per una comunicazione in differita, più simile a quella delle email. Per il primo gruppo di 1500 utenti che vedranno comparire l'icona a forma di fumetto sorridente nell'interfaccia desktop e mobile di Tumblr, sarà invece possibile avviare una chat da uno a uno. A dicembre la funzione verrà messa a disposizione di tutti gli utenti e per ora sono esclusi i gestori di Tumblr di gruppo e di Tumblr privati.
A differenza degli altri social network prestati alla conversazione in tempo reale, Tumblr sottolinea che, nonostante sia possibile selezionare fra le opzioni la disponibilità alla conversazione con i soli utenti seguiti e bloccare dei contatti, questo strumento si presta ad intessere relazioni con utenti sconosciuti, un modo per interagire con altri membri della community e per assecondare la creazione di rapporti che gli utenti hanno già sviluppato, quasi inaspettatamente, attraverso una piattaforma pensata per il publishing di contenuti.

Gaia Bottà

fonte immagine
Notizie collegate
  • AttualitàTwitter imbecca la comunicazione privataLa piattaforma di microblogging incoraggia un'interazione diversa: tutti gli utenti potranno scegliere di ricevere messaggi privati da chiunque, indipendentemente dalle relazioni che intercorrono fra gli account
  • TecnologiaSend, Microsoft sveltisce l'emailUn'app per gestire le conversazioni email più semplici e urgenti come fossero messaggi di chat. Per ora è riservata agli utenti iPhone statunitensi e canadesi
  • TecnologiaTor, instant messaging sicuro in betaGli sviluppatori della darknet annunciano una prima distribuzione beta del loro nuovo client di messaggistica, un prodotto che vuole mantenere sicure, ma anche pratiche, le comunicazioni in rete