Alfonso Maruccia

Bluetooth, piani per il futuro

Lo standard per l'interconnessione wireless dei dispositivi diventerà più veloce, capace e distribuito, con il gruppo di lavoro che promette miglioramenti senza per questo dover incorrere in controindicazioni

Roma - Dal Bluetooth Special Interest Group (SIG) arriva uno stringato aggiornamento sui piani di sviluppo dell'omonimo standard per le comunicazioni wireless, tecnologia che stando alle intenzioni del SIG sarà più veloce, performante e ricca di funzionalità con notevoli vantaggi soprattutto sul fronte della Internet delle Cose (IoT).

La prossima versione dello standard Bluetooth dovrebbe quindi incrementare la velocità di trasferimento dei dati del cento per cento, ampliare l'area di ricezione di quattro volte (per i dispositivi Bluetooth Smart a basso consumo) e introdurre una modalità di interconnessione di tipo mesh.

Nel futuro (più o meno) immediato i dispositivi Bluetooth saranno in grado di comunicare più facilmente gli uni con gli altri per di più mantenendo inalterati i consumi energetici, promette il SIG, con l'obiettivo dichiarato di trasformarsi nello standard ideale per le applicazioni IoT.
Da qui a 10 anni, sostiene il gruppo di lavoro, il mondo dei sensori e dei gadget iper-connessi avrà un valore di mercato "potenziale" compreso fra le 2 e le 11,1 migliaia di miliardi di dollari. Numeri incerti a parte, comunque, per il SIG Bluetooth continuerà a rappresentare un veicolo di innovazione per l'intera industria tecnologica.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaBluetooth 4.2, velocità e connettivitàNuova revisione della tecnologia di interconnessione senza fili con supporto a nuove funzionalità, maggiore velocità nel trasferimento dati e una rinnovata attenzione alla privacy e alla sicurezza