Motorola, smartphone e open source

Dopo l'esperienza con l'A760, uno dei primissimi smartphone Linux a sbarcare sul mercato, Motorola ha lanciato in Cina un nuovo modello di telefono Linux interamente basato su software open source

Libertyville (USA) - Dopo aver tastato il terreno con il lancio, lo scorso anno, del suo primo smartphone basato su Linux, Motorola torna alla carica - anche se per il momento solo in Cina - con un nuovo telefono cellulare, l'A768, basato interamente su software open source.

Come il suo predecessore, l'A760, anche il nuovo telefono-PDA di Motorola si basa sul sistema operativo embedded MontaVista Linux e sull'interfaccia grafica Qt/Embedded di Trolltech, la stessa che presto sarà disponibile anche per altre piattaforme Linux embedded. Fra i software open source che girano sull'A768, la new entry è rappresentata da Berkeley DB, un sistema per la gestione dei dati sviluppato da Sleepycat. Berkeley DB è un database tagliato su misura per i piccoli device in grado di archiviare, anche in forma protetta, una grande varietà di dati, fra cui contatti, applicazioni Java e file multimediali.

Motorola A768Motorola ha lavorato a stretto contatto con le aziende che sviluppano i software che equipaggiano i suoi smartphone, una collaborazione che, secondo i diretti interessati, è andata a beneficio sia del colosso americano, che può ora disporre di applicazioni ottimizzate e personalizzate per i propri telefoni, sia degli sviluppatori, che possono riutilizzare il codice per migliorare e potenziare le future versioni dei propri prodotti.
L'A768, che Motorola dedica in particolare ai professionisti e agli utenti aziendali, possiede 96 MB di RAM ed è dotato di un sistema per il controllo vocale, della tecnologia per il riconoscimento della scrittura, della capacità di registrare i suoni, di un browser HTML, di un client e-mail e VPN, e di un player multimediale in grado di riprodurre i principali formati audio e video.

Fra le novità più interessanti del nuovo gingillo di Motorola c'è il supporto ai formati di MS Office, inclusi quelli di Word, Excel e PowerPoint.

Motorola, che afferma di essere il produttore di telefoni cellulari numero uno in Cina, ha per il momento preferito sperimentare la vendita di smartphone basati su Linux su alcuni mercati asiatici ed europei. Il colosso si è detto tuttavia intenzionato a espandere molo presto la commercializzazione della linea di telefoni A76x negli USA e nei restanti mercati occidentali.

L'A760 rivaleggerà, in Cina, con gli altri smartphone basti su Linux prodotti da E28 e da Samsung.

Anche Psion, che negli scorsi giorni ha annunciato la decisione di vendere la propria quota di Symbian a Nokia, si è detta pronta ad abbracciare la piattaforma Linux per una futura famiglia di computer ultraportatili e di smartphone.

Proprio questa settimana Motorola ha introdotto in Europa il primo telefonino dotato della tecnologia push-to-talk, capace di trasformare un telefono GSM/GPRS in una sorta di walkie talkie. Il VP400p è un cellulare dotato di 5 MB di memoria, fotocamera digitale da 640 x 480 pixel con zoom 4x, e player di file audio.
16 Commenti alla Notizia Motorola, smartphone e open source
Ordina
  • Finalmente la Motorola - dopo un periodo in cui sembrava perder sempre piu' quote di mercato - si sta risvegliando... Fan Linux
    non+autenticato
  • Nokia è al primo posto nelle vendite, e il distacco da Motorola è enorme... invece quest'anno Motorola rischia di essere sorpassata da Samsung... che è al terzo ed ha una velocità di crescita molto maggiore... Seguono Siemens e SonyEricsson.

    Gli altri europei non fanno testo.
    Attenzione a LG, Panasonic e Sharp, che grazie a Vodafone scaleranno qualche posizione.


    non+autenticato
  • La Motorola, con la sua architettura COLFIRE, è tutt'ora tra le prime nel settore Embedded - e uno smarphone è sono una delle migliaia di applicazione.

    Certo, è uscita dal giro grosso dei processori per PC, ma visti i rischi (investimenti enormi, rapida obsolescenza, effetto moda, etc) non so darle torto.

       deb@vene.ws
    non+autenticato
  • Finalmente un cellulare con qualche funzione interessante, altro che le solite cretinate inutili e costose, tipo MMS, fotocametine tristi ecc... se continuiamo su questa strada forse mi cambio il telefono per un palm-efono.Sorride

    E poi vuoi mettere, i cinesi hanno già fatto da betatester.Con la lingua fuori

    Poi rimane il solito problema: i costi delle chiamate e delle connessioni sono ancora proibitivi quì in Italia.Triste
  • ma un cellulare non deve telefonare, e magari bene?

    ti pare intelligente spendere assurdita' per non modificare in nulla la comunicazione telefonica?

    sistemi operativi sui cellulari...... ridicolo,   parliamo invece di sensibilita', rapporto segnale/disturbo, distorsione, e via dicendo.....

    acquistiamo giocattoli che fanno tutto e poi ci lamentiamo se non sentiamo la suoneria oppure se la comunicazione cade alla prima galleria di cento metri.

    mah..
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ma un cellulare non deve telefonare, e
    > magari bene?
    >
    > ti pare intelligente spendere assurdita' per
    > non modificare in nulla la comunicazione
    > telefonica?
    >
    > sistemi operativi sui cellulari......
    > ridicolo,   parliamo invece
    > di sensibilita', rapporto segnale/disturbo,
    > distorsione, e via dicendo.....
    >
    > acquistiamo giocattoli che fanno tutto e poi
    > ci lamentiamo se non sentiamo la suoneria
    > oppure se la comunicazione cade alla prima
    > galleria di cento metri.
    >
    > mah..

    Guarda che per le gallerie c'e' poco da fare. Comunque il discorso che fai in parte lo conivido , ma, se ritieni che un palmare sia un oggetto utile, il fonderlo con il cellulare e' solo una comodita' in piu'. La mia opinione del resto e' che di questo passo impegneremo l'80% della nostra esistenza a cincischiare con un oggetto tecnologico anziche' fare quello che ci serve\piace, questo pero' e' un altro discorso.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Salvatopo
    > Finalmente un cellulare con qualche funzione
    > interessante, altro che le solite cretinate
    > inutili e costose, tipo MMS, fotocametine
    > tristi ecc... se continuiamo su questa
    > strada forse mi cambio il telefono per un
    > palm-efono.Sorride

    per gli MMS ti do ragione, non la vedo una cosa molto utile...

    ma la fotocamera può tornare molto utile, (pensa in alcuni incidenti, avresti una prova fotografica della verità) certo, finchè se ne fa un uso distorno proprio no, cmq... credo che il primato lo detenga la Nokia (e qui parlo di qualità-risoluzione)

    Palm-efono...^_^ no, non credo, all'inizio volevo prendermi il Sony-Ericcson P800 (Smartphone) ma costa un'esagerazione e monta Symbian di OS, così ho deciso di comprarmi un Palm (non pocket pc ma PALM con Palm Os) e cambierò il cellulare al solo scopo di poter lavorare sul web con il Palm...
    MiP
    40
  • Ciao a Tutti,
    solo adesso la Motorola porta in Europa i Telefoni "Push to Talk"?
    No per dire, ma in America e` dal 2000 che esiste un Cellulare Motorola con questa funzionalita`: "Nextel".
    E` ben comodo perche` parli gratis all'interno del tuo Stato quindi non ti interessa di spendere.
    Tant'e` vero che grazie a quella Trovata dei Cellulari Walk&Talk le Compagnie Telefoniche si sono addattate a ridurre a zero i costi delle chiamate Nazionali... per intenderci, li` e` normale Telefonare fuori dallo Stato...
    Certo che il fatto di avere un Cellulare con un Sistema Operativo Linux a me non fa piacere.
    A me piacciono i Motorola, infatti ho solo usato quelli, ed avevo una mezza idea di prendermi in futuro un Motorola Microsoft, e` solo che per ora, ce ne sono 3 in tutto di cui 1 o 2 della Motorola, pero` mi piace l'idea di poter usare il Cellulare come utilizzo i Computer normali, comunque il Mondo e` bello perche` e` vario, quindi ci sara` chi preferisce utilizzare Linux... come ben sapete non ho molta fiducia su quel Sistema, ma questo non conta...
    DISTINTI SALUTI
    Crazy
    1945
  • non e solo quello...
    da www.ziogianni.com trovi pure il link alla presentazione in flash...
    purtroppo la presentazione e' in Cinese...

    Ma guarda l'usabilita'.

    Ciao
    non+autenticato
  • Certo che se la tua unica esperienza di Linux è stata una distribuzione del 1999 ... è come se uno parlando di Windows si riferisca a Windows 3.1, se l'hai mai usato sai cosa intendo.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Certo che se la tua unica esperienza di
    > Linux è stata una distribuzione del
    > 1999 ... è come se uno parlando di
    > Windows si riferisca a Windows 3.1, se l'hai
    > mai usato sai cosa intendo.

    So benissimo che cosa intendi, e` stato il primo Sistema Operativo con cui ho lavorato e di fatto ho ancora unC omputer dove lo utilizzo perche` va ancora benissimo dopo tutti questi anni, ci sono cose simpatiche da fare con quel Computerino che per me ormai e` solo una cavia...
    Personalmente ritengo Windows 3.1 ai livelli di Linux per certi aspetti.
    Crazy
    1945

  • - Scritto da: Crazy
    > Personalmente ritengo Windows 3.1 ai livelli
    > di Linux per certi aspetti.

    Personalmente ritengo te ai livelli dei bambini dell'asilo...
    non+autenticato
  • Personalmente ritengo che tu abbia le idee moooolto confuse!
    Vai a studiare un po' e torna quando saprai di cosa parli.
    non+autenticato
  • Arghhhh.... continua con auto e moto ma lascia perdere l'informatica te ne prego!!!!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Crazy
    >

    > So benissimo che cosa intendi, e` stato il
    > primo Sistema Operativo con cui ho lavorato
    > e di fatto ho ancora unC omputer dove lo
    > utilizzo perche` va ancora benissimo dopo
    > tutti questi anni, ci sono cose simpatiche
    > da fare con quel Computerino che per me
    > ormai e` solo una cavia...
    > Personalmente ritengo Windows 3.1 ai livelli
    > di Linux per certi aspetti.

    Ach! Dietro il tuo personaggio si cela una mente raffinatissima, in alternativa non si cela alcuna mente.

    hola
    non+autenticato
  • - Scritto da: Crazy
    > Personalmente ritengo Windows 3.1 ai livelli
    > di Linux per certi aspetti.
    hahaA bocca aperta
    ho le lacrime agli occhi dalle risateA bocca aperta

    Hai mai pensato di andare a Zelig?

    Di grazia con quel "per certi aspetti" cosa intendi? La GUI? Quell'accrocchio infame senza neanche un desktop? Il filemanager? Una schifezza senza neanche menu popup (dovevi usare solo il tasto sinistro del mouse) e con la limitazione dei nomi di file di 8.3? Le applicazioni che vi giravano, ovvero degli obrobri lenti (tutti preferivano la versione DOS!), di cui salvo solo in winword 2.0 e l'excel 5.0? O ancora il supporto hardware, limitato dall'OS che era sotto (il DOS) quindi niente USB, schede audio che si configuravano in modo complicatissimo (autoexec.bat e config.sys) e via discorrendo? Il multitasking, un trabiccolo dove bastava lanciare una stampa e contemporaneamente avviare un'applicazione per beccarsi un crash? Il supporto alle reti, con uno stack TCP/IP che era un taccone infame fatto da qualche cialtrone?

    Davvero, sono curioso di sapere: quale di queste features erano quelli che più ti appassionavano?A bocca aperta
    non+autenticato