Su Emule un giro di pedoporno

Lo ha scoperto la Polizia Postale che, in un blitz in un negozio milanese, ha individuato una postazione internet collegata al celebre sistema di file sharing nel quale condivideva materiali illegali. Un arresto, 131 denunce

Milano - Erano in molti a servirsi dei file che metteva in condivisione un negoziante di materiali informatici di Milano che è stato arrestato ieri in una operazione della Polizia Postale, condivisione che avveniva attraverso la celebre piattaforma peer-to-peer Emule.

Il Servizio Polizia Postale, che ha agito insieme al Servizio Centrale Operativo, ha indagato per un anno attorno alla circolazione di contenuti di pornografia infantile in Italia sulle reti del peer-to-peer cercando di risalire alla "fonte". Questa sarebbe stata individuata proprio nella postazione informatica del commerciante che, quando i cybercop si sono presentati presso il negozio, era ancora collegata ad Emule dove quei file venivano rilasciati.

Il "network" dello scambio di questi materiali riguardava, secondo la Polizia Postale, ben 131 persone residenti in 15 diverse regioni italiane e che sono tutte state denunciate. Moltissimi i computer sequestrati e gli altri supporti sui quali si trovava materiale illegale.
Ieri, intanto, l'associazione Telefono Arcobaleno tra i siti a contenuto pedopornografico individuati nelle ultime ore, ha denunciato anche un sito italiano che è stato sequestrato nelle ore successive per ordine della Procura della Repubblica di Siracusa. Secondo Telefono Arcobaleno, i siti che propongono questo genere di materiali continuano ad aumentare anche in Italia. E si tratta perlopiù di web commerciali che, secondo l'Associazione, alimentano quello che viene definito "pedobusiness".
TAG: cybercops
92 Commenti alla Notizia Su Emule un giro di pedoporno
Ordina

  • è un valore universale. un'arte universale. chi no la apprezza non è un uomo. chi ostacola la sua diffusione, merita di perire. la musica è un linguaggio universale. e' il minimo comun denominatore che ci distingue dalle bestie.

    viva la musica, viva l'arte.

    Musica ed arte a tutti. A TUTTI !

    Solo coltivando il bello che è in noi, riusciremo a vederlo anche negli altri.
    non+autenticato


  • sono molto d'accordo.
    :)
    non+autenticato


  • -E' la musica, è la musica ribelle
    che ti vibra nelle ossa, che ti entra nella pelle
    che ti dice di uscire, che ti urla di cambiare
    di mollare le menate e di metterti a lottare-


    finardi





    non+autenticato
  • x quanto traspare dai tuoi post, hai dei seri problemi.
    Vedi di farti curare.
    CMQ ti ricordo una cosa.
    Una delle poche cose buone dell'Italia e' che la pena di morte e' stata abolita.
    E non penso che nemmeno la chiesa possa essere favorevole alle tue tesi...

  • - Scritto da: The FoX
    > x quanto traspare dai tuoi post, hai dei
    > seri problemi.
    > Vedi di farti curare.
    > CMQ ti ricordo una cosa.
    > Una delle poche cose buone dell'Italia e'
    > che la pena di morte e' stata abolita.

    Già....

    > E non penso che nemmeno la chiesa possa
    > essere favorevole alle tue tesi...

    Tesi? Mi sembra un po' troppo. Forse meglio definirle sparate in libertà di persone (mi auguro giovani e poco esperte) che non hanno ancora imparato a gestire razionalmente le reazioni emotive.
  • Sento delle persone dire "abbasso la pena di morte" Io dico di uccidere i pedofili e gli stupratori per impedir loro di uscire di carcere con qualche clavillo legale, e tornare a fare del male ai bambini UCCIDETELI
  • Sii cauto a dispensare morte, perchè anche i più saggi non possono prevederne le conseguenze.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Sii cauto a dispensare morte, perchè
    > anche i più saggi non possono
    > prevederne le conseguenze.

    Mi ricorda un tantino un certo gandalf...

  • ..sono piu' avanti di noi!
    Li la pena di morte per stupratori
    e pedofili esiste...ed e' giustissimo
    sia cosi'!
    E badate,non parlo di stati islamici soltanto quali iran o arabia saudita,ma anche di paesi laici come la siria.
    Morte ai pedofili!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > ..sono piu' avanti di noi!
    [CUT]
    > Morte ai pedofili!

    Onizuka, che fai?
    Ti rispondi da solo in maniera anonima per dare piu' peso alle tue farneticazioni?
  • - Scritto da: The FoX
    > - Scritto da: Anonimo
    > > ..sono piu' avanti di noi!
    > [CUT]
    > > Morte ai pedofili!
    >
    > Onizuka, che fai?
    > Ti rispondi da solo in maniera anonima per
    > dare piu' peso alle tue farneticazioni?

    e dai fox, lascia che collaudi la tastiera nuova
    :D:D:D:D:D



    ==================================
    Modificato dall'autore il 13/02/2004 20.14.22
  • Ma non dire FESSERIE con la tua stupida tesi della pena di morte! spesso sono proprio quelli come te che nascondono le repressioni piu' strane. La pedopornografia va combattuta con tutti i mezzi possibili, bloccando le VERE fonti e punendo chi scambia questi file, ma non e' certo con la pena di morte che risolvono i problemi. I problemi si risolvono cercando di comprenderne la causa che li scatena.
    :@
    non+autenticato
  • I pedofili una volta che vanno in carcere rischiano la morte!

    Verranno pestati a sangue dai carcerati.... Odiano i pedofili!

    E ovviamente fanno SOLAMENTE bene brutti schifosi.:@
    non+autenticato

  • - Scritto da: Onizuka
    > Sento delle persone dire "abbasso la pena di
    > morte" Io dico di uccidere i pedofili e gli
    > stupratori per impedir loro di uscire di
    > carcere con qualche clavillo legale, e
    > tornare a fare del male ai bambini
    > UCCIDETELI
    te la mai detto nessuno che la droga fa male
  • anni di indagini per scoprire che nel punto x esiteva
    una postazione di file sharing ????????

    se è questo che intendono per sconfiggere la pirateria
    allora non c'è nulla da temere il vero file sharing avviene
    usando prg come winmix . kaza etc che di certo non si
    combattono sequestrando tot computer dopo 3 anni di
    indagini o piazzando siti civetta (vedi altro thread)

    l'unico modo è ( e gli americani lo sanno bene) tracciare
    l'indirizzo ip e poi chiedere i dati al provider ma vista
    l'estensione del fenomeno possono optare solo su un
    campione moolto ristretto di utenti (prova a tracciare 3 milioni
    di utenti ... ti voglio vedere )

    Inoltre per tracciare gli utenti servono mezzi che dubito la po
    lizia postale nell'articolo o la finanza nello specifico sappia
    usare con profitto

    Vedremo !

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > anni di indagini per scoprire che nel punto
    > x esiteva
    > una postazione di file sharing ????????
    >
    > se è questo che intendono per
    > sconfiggere la pirateria

    guarda che non si tratta affatto di pirateria
    si tratta di maledetto pedoporno. Ca**o vorrei che esistesse un modo per trovare automaticamente file di questo genere ed eliminarli + denuncia automatica a chi li possiede...
    maledetti schifosi
    non+autenticato
  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > anni di indagini per scoprire che nel punto
    > > x esiteva
    > > una postazione di file sharing ????????
    > >
    > > se è questo che intendono per
    > > sconfiggere la pirateria
    >
    > guarda che non si tratta affatto di pirateria
    > si tratta di maledetto pedoporno. Ca**o vorrei
    > che esistesse un modo per trovare automaticamente
    > file di questo genere ed eliminarli + denuncia
    > automatica a chi li
    > possiede...
    > maledetti schifosi
    non+autenticato
  • Io penso che hai pienamente ragione ma bisogna anche far capire alla gente che ciò è sbagliato. Un pò di tempo fà c'è stata la giornata favore dei minori, il problema è che consiste in un solo giorno all'anno e durante il resto dell'anno si fà troppo poco. Fosse per me li farei uccidere tutti.
  • Per tracciare un IP e accertare la provenienza ci vuole all'incirca una settimana di lavoro a pieno tempo e non sono richiesti mezzi speciali. Quel che porta via la maggioranza del tempo, cioè anche anni, è di ottenere il permesso legittimo per intervenire. Con altre parole: prove certi.
    non+autenticato
  • Ma perchè invece di arrestarli e rilasciarli dopo poche ore non li sbattono in piccole celle appese nelle piazze delle città?
    Queste merde sporcano il nome di chi usa filesharing, anche per scambiare mp3 o videogiochi, ma che cmq non fanno male a nessuno.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Ma perchè invece di arrestarli e
    > rilasciarli dopo poche ore non li sbattono
    > in piccole celle appese nelle piazze delle
    > città?


    Caro Troll
    Forse perchè non avevano sufficienti elementi per provare la colpevolezza, forse perchè non c'erano sufficienti elementi che ne dispostrassero la pericolosità sociale, forse perchè chiunque, anche chi è accusato di essere un nazipedopornoterrorista è innocente fino alla condanna definitiva

    > Queste merde sporcano il nome di chi usa
    > filesharing, anche per scambiare mp3 o
    > videogiochi, ma che cmq non fanno male a
    > nessuno.

    vedi 3ad sul p2p...


    ==================================
    Modificato dall'autore il 13/02/2004 13.40.01
  • Non basta appenderli in mezzo a una piazza per me devono morire. By Onizuka
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 17 discussioni)