Claudio Tamburrino

Amazon, droni in anteprima

L'azienda di Jeff Bezos mostra un video in cui sono sperimentati i prototipi che intende utilizzare per le consegne suoi pacchi. I fattorini non umani sono sempre pių vicini

Roma - Con un video Amazon ha mostrato come funzioneranno i droni con cui vuole automatizzare e velocizzare il processo di consegna dei suoi pacchetti.


Questo tipo di consegna si chiamerà Prime Air e dovrebbe permettere all'azienda di Jeff Bezos di battere in velocità il suo Prime, il servizio che assicura la consegna entro 24 ore e che per, per esempio, è arrivato anche a Milano.

Dal 2013, anno dell'annuncio di Prime Air, in realtà, si parla dell'esordio di Amazon nel settore degli UAV e sulla sua idea di utilizzarli per rivoluzionare il mondo delle consegne: il progetto di Amazon ha già ottenuto il permesso di sperimentazione negli Stati Uniti dalla Federal Aviation Administration (FAA) e col tempo si sono aggiunti dettagli.
Ora il video, che vede una parte recitata con protagonista il conduttore di Top Gear Jeremy Clarkson e montata con delle scene riprese dal vivo del drone in azione, permette di ottenere maggiori informazioni sul progetto Prime Air e mostra un UAV, una via di mezzo tra un piccolo elicottero ed un aereo, in grado di volare a circa 15 miglia all'ora fino all'indirizzo di destinazione, analizzare l'area ed individuare un punto sicuro d'atterraggio. Sembra dal video che gli utenti debbano contrassegnare tale punto con un particolare cartoncino dove il drone deve lasciare il pacchetto.

Secondo quanto riferisce un portavoce di Amazon "il design permette di volare a grandi distanze in maniera efficiente" e quello mostrato rappresenta solo "uno dei molti prototipi al momento in sviluppo".

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
11 Commenti alla Notizia Amazon, droni in anteprima
Ordina
  • Dopo i primi 2-3 incidenti con relativi casini ed indennizzi,
    dovranno riporre questa trovata. Capisco che è una figata, ma è troppo rischiosa. E comunque, se il pacco arriva il giorno dopo con il solito corriere, non è una tragedia! Mica consegneranno pizze calde... tutta questa fretta.. tutti di corsa verso il burrone... una calmata farebbe tutt'altro che male (lo dico da acquirente Amazon sicuramente soddisfatto per i suoi tempi di consegna: già adesso inarrivabili...)
    non+autenticato
  • Non vedi il quadro d'insieme: i droni si inseriscono nel progetto di Amazon di aggredire la distribuzione a tutti i livelli: grande, media e piccola, fornendo un'alternativa anche a quelle abitudini di consumo legate a prodotti d'utilizzo quotidiano. Sono uno step fondamentale per l'automazione di tutta la filiera distributiva: Amazon possiede già e-commerce e carrelli KIVA, i droni sono già in fase avanzata di sperimentazione, gli manca solo un braccio robotico che infili i prodotti nei pacchi, ma anche a quello stanno già lavorando. L'idea è di abbassare i costi a livelli insostenibili per la concorrenza e di travolgere i negozi di ogni tipo, non solo quelli di una certa tipologia come le catene di elettronica o di libri.

    - Scritto da: Osvy
    > Dopo i primi 2-3 incidenti con relativi casini ed
    > indennizzi,
    > dovranno riporre questa trovata. Capisco che è
    > una figata, ma è troppo rischiosa. E comunque, se
    > il pacco arriva il giorno dopo con il solito
    > corriere, non è una tragedia! Mica consegneranno
    > pizze calde... tutta questa fretta.. tutti di
    > corsa verso il burrone... una calmata farebbe
    > tutt'altro che male (lo dico da acquirente Amazon
    > sicuramente soddisfatto per i suoi tempi di
    > consegna: già adesso
    > inarrivabili...)
  • - Scritto da: Luke1
    > Non vedi il quadro d'insieme:

    Lo vedo benissimo e non vedo necessità di fare le corse per avere un pacco 10 ore prima. Voglio rallentare, corro già troppo! Già adesso io evito Amazon Prime, non mi interessa la consegna in un giorno, vanno benissimo 3 o 4. Comunque, staremo a vedere chi avrà ragione (anche per una questione di meri costi)
    non+autenticato
  • - Scritto da: Luke1
    > fornendo un'alternativa anche a quelle
    > abitudini di consumo legate a prodotti d'utilizzo
    > quotidiano. Sono uno step fondamentale per
    > l'automazione di tutta la filiera distributiva:
    > Amazon possiede già e-commerce e carrelli KIVA

    Di sicuro Amazon fa quel che ritiene utile per il suo business, ci mancherebbe. La consegna a casa di prodotti di uso quotidiano è - a mio parere - molto un problema del "tempo" che ci manca, questo fa nascere nuovi bisogni quali la consegna a casa. Chi non ha il problema del tempo, magari troverà ancora più comodo la spesa classica al supermercato vicino.
    La mia impressione è che tutta questa fretta, non essendo indispensabile, farà piano piano la fine dei prodotti "sfusi": per un po' hanno tirato (ecologia, prezzi forse più bassi), poi la concorrenza si è "adeguata", le persone hanno visto che non è così comodo portarsi i contenitori da casa, che ci vuole tempo, e la cosa - per quel che vedo - si è molto sgonfiata.
    Riguardo i carrelli KIVA di Amazon, non sono certo io che contesto l'eccezionale efficacia di Amazon! Ho visto il filmato dei loro magazzini con la automazione, i carrelli che frullano e via dicendo. Il drone però secondo me è uno step che farà flop
    non+autenticato
  • - Scritto da: Osvy
    > Dopo i primi 2-3 incidenti con relativi casini ed
    > indennizzi,
    > dovranno riporre questa trovata.
    I camion dei corrieri non fanno mai incidenti e non perdono mai niente, vero?A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Hop
    > - Scritto da: Osvy
    > > Dopo i primi 2-3 incidenti con relativi
    > casini
    > ed
    > > indennizzi,
    > > dovranno riporre questa trovata.
    > I camion dei corrieri non fanno mai incidenti e
    > non perdono mai niente, vero?
    >A bocca aperta

    è tutta un'altra storia. Intanto i camion stanno nelle strade,
    i droni passano per la testa ovunque gli pare, compreso la tua casa, il tuo giardino ecc. E' una cosa del tutto diversa
    non+autenticato
  • - Scritto da: Osvy
    > - Scritto da: Hop
    > > - Scritto da: Osvy
    > > > Dopo i primi 2-3 incidenti con relativi
    > > casini
    > > ed
    > > > indennizzi,
    > > > dovranno riporre questa trovata.
    > > I camion dei corrieri non fanno mai incidenti e
    > > non perdono mai niente, vero?
    > >A bocca aperta
    >
    > è tutta un'altra storia. Intanto i camion stanno
    > nelle
    > strade,
    > i droni passano per la testa ovunque gli pare,
    > compreso la tua casa, il tuo giardino ecc. E' una
    > cosa del tutto
    > diversa
    Si i danni che può fare l'impatto di un TIR contro una casa e quelli di un drone da 10 kg sono decisamente diversiA bocca aperta
    non+autenticato
  • 15 Miglia l'ora???

    Una tartaruga!!!

    Poi se guardi il filmato, l'odometro del UAV segna 57 mph.... Okkio che arriva il vigile e gli fa la multa!!
  • tartaruga? No, dai, è un mix tra necessità di consegna e mantener l'autonomia.

    GT
    non+autenticato
  • - Scritto da: Guybrush Fuorisede
    > tartaruga? No, dai, è un mix tra necessità di
    > consegna e mantener l'autonomia.
    >
    >
    > GT

    Però il filmato descrive uno scenario molto diverso e più "rapido"...
  • A dir la verità a me risulta che 15 miglia siano il raggio d'azione, non la velocità massima.

    - Scritto da: Epoch
    > 15 Miglia l'ora???
    >
    > Una tartaruga!!!
    >
    > Poi se guardi il filmato, l'odometro del UAV
    > segna 57 mph.... Okkio che arriva il vigile e gli
    > fa la
    > multa!!