Claudio Tamburrino

Swatch, Ŕ l'ora dei pagamenti mobile?

Partnership tra la casa orologiera svizzera e Visa per le funzioni di pagamento contactless da polso. Bellamy sarÓ il primo modello di orologio tradizionale ad integrare la tecnologia NFC

Roma - Swatch ha annunciato una partnership con Visa per integrare la tecnologia per i pagamenti contactless all'interno dei suoi orologi.

Swatch e pagamenti NFC

Grazie a tale accordo l'azienda, su orologi che non si discosteranno dal suo design tradizionale, metterà a disposizione la tecnologia NFC necessaria ad effettuare pagamenti senza bisogno di contanti: l'idea del produttore è quella di non entrare nel nuovo settore degli smartwatch, ma di limitarsi ad integrare nei suoi dispositivi singole funzioni aggiuntive, come è il caso del suo Touch Zero One che è pensato specificatamente per gli sportivi.

La novità frutto dell'accordo con Visa riguarderà gli orologi in produzione il prossimo anno: il modello che per primo la adotterà sarà lo "Swatch Bellamy", che prende il nome del romanzo del 1888 "Looking Backward 2000-1887" dello scrittore Edward Bellamy in cui viene descritto un mondo utopico in cui i contanti sono stati sostituiti da carte magnetiche di credito. Il primo riferimento culturale a tale prossima evoluzione dei pagamenti secondo Swatch.
A parte la tecnologia NFC, Swatch Bellamy non sembra essere dotato di altre connessioni, né Bluetooth, né WiFi, fatto che spinge gli osservatori a chiedersi come avverrà il processo di autenticazione dal momento che non potrà essere collegato ad un cellulare o ad altri dispositivi: l'idea, forse, è che ci sia bisogno comunque di digitare una password.

Bellamy sarà disponibile solo per gli utenti possessori di carte di credito Visa negli Stati Uniti, in Svizzera ed in Brasile, ma il sistema promette di effettuare pagamenti accettati a livello globale, vale a dire ovunque nel mondo si accettino pagamenti tramite NFC.

Claudio Tamburrino

fonte immagine
Notizie collegate