Alfonso Maruccia

Apple A9X: GPU custom, 16nm e niente cache L3

Svelati alcuni dei misteri del SoC di iPad Pro, il nuovo tablet di Cupertino con ampio schermo e vocazione da gadget per professionisti. Particolarmente interessante la componente GPU, prodotta su misura per Apple

Roma - Analisi al microscopio per A9X, il chip SoC (System-on-a-Chip) alla base del nuovo iPad Pro di Apple delle cui componenti di base si sa poco o nulla di ufficiale. Cupertino è generalmente poco incline a fornire dettagli precisi sui suoi chip, ma una partnership tra Chipworks e AnandTech ha permesso di evidenziare le caratteristiche più interessanti del nuovo design hardware della corporation.


Il SoC A9X utilizza una CPU ARM dual-core "Twister" con clock a 2,26GHz, e stando alle analisi dei tecnici si tratta di un chip realizzato dalla fonderia asiatica TSMC con un processo produttivo da 16nm e tecnologia di transistor "tridimensionali" FinFET.

Il bus di memoria è da 128-bit, per una banda massima di 51,2 Gigabyte al secondo, mentre la GPU risulta essere prodotta da PowerVR su design 7XT; diversamente dalle GPU della stessa linea, però, Apple ha richiesto - e ottenuto - una GPU "custom" dotata di 12 core computazionali.
Tutto considerato, dicono le analisi, le performance della GPU inclusa nel SoC A9X dovrebbero essere leggermente inferiori a una GPU per computer portatili GeForce 730M; in pratica, il design ultra-compatto di iPad Pro, i regimi di temperatura e i consumi energetici ridotti rendono tali comparazioni tra gadget ARM e piattaforme x86 molto teoriche e ben poco utili dal punto di vista pratico.

Un'altra sorpresa scaturita dall'analisi del chip SoX A9X è la mancanza di una cache di terzo livello, una zona di memoria "tampone" condivisa tra CPU e GPU che nel caso specifico sarebbe diventata superflua con l'aumento del clock della memoria e del nuovo bus a 128-bit.

Alfonso Maruccia

fonte immagine
Notizie collegate
  • TecnologiaiPad Pro, tra lancio e rilancio per AppleApple annuncia l'imminente disponibilità del voluminoso tablet che ambisce a sostituire i PC. Cupertino riuscirà a invertire la tendenza negativa che affligge il mercato delle tavolette?
  • TecnologiaApple: ma quale chipgate?La versione Samsung del chip A9 a bordo dei nuovi iPhone consuma più energia rispetto a quella TSMC, dicono gli utenti. Non è vero, risponde Cupertino: i test sotto stress non rispecchiano il comportamento dei terminali nel mondo reale
  • TecnologiaiPhone 6S: un chip, due fonderieI nuovi gadget mobile di Apple sarebbero basati su due diverse versioni dello stesso SoC, con altrettanti produttori sudcoreani impegnati nella loro realizzazione
11 Commenti alla Notizia Apple A9X: GPU custom, 16nm e niente cache L3
Ordina