Webmaster rimborserà Alanis Morissette

Dal suo sito offriva, senza lucrare, la possibilità di scambiarsi registrazioni di concerti e altro. Ora per la prima volta un tribunale finlandese ha condannato un webmaster al pagamento di un risarcimento

Helsinki - Il gestore di un sito web finlandese è stato condannato, fatto del tutto inedito in quel paese, perché dal suo sito aveva organizzato una attività di un certo successo basata sullo scambio di file musicali digitali con altri utenti internet.

Stando a quanto emerso nel corso del dibattimento, l'uomo nei quattro anni tra il 1999 e il 2003 sarebbe riuscito a diffondere almeno 1.900 copie di materiale di prima mano, come registrazioni non autorizzate di concerti e, più in generale, tracce illegalmente riprodotte di musicisti di chiara fama, da Eric Clapton ai The Cure, da Madonna a Ozzy Osbourne.

Tra i musicisti "colpiti" dalla florida attività del 24enne finlandese che gestiva il sito c'è anche la celebre rockstar Alanis Morissette, musicista tutt'altro che estranea alla lotta dell'industria discografica contro l'uso di internet per lo scambio di file musicali. Qualcuno ricorderà la sua partecipazione al primo gruppo di grandi nomi del settore che si schierarono contro il primo Napster, quello che introdusse il file-sharing. Oppure le sue filippiche contro la condivisione online nonché le sue attività dirette contro certi cybersquatter non sufficientemente rispettosi.
A quanto pare, l'uomo avrebbe diffuso non meno di sette bootleg della Morissette a beneficio di numerosi utenti. Ed è per questo che il tribunale che lo ha giudicato ha stabilito che dovrà pagare 17mila euro di risarcimento, gran parte dei quali andranno proprio all'artista canadese.

Oltre al risarcimento la Corte ha stabilito una multa mite, pari a 408 euro, per l'attività illecita, in quanto avveniva senza fini di lucro. L'uomo si limitava a scambiare file "per hobby".
66 Commenti alla Notizia Webmaster rimborserà Alanis Morissette
Ordina
  • oppure:

    http://www.geocities.com/doktor_alcatraz/bootleg_t...
    http://www.sharingthegroove.org

    - Scritto da: Anonimo
    > Potevate dirlo.
    >
    > perso.wanadoo.fr/patatorz/liens%20mp3.htm
    >
    > people.freenet.de/v-wort/bootleg-links/
    >
    > Saluti,
    > Piwi
    non+autenticato
  • Wow chissá cosa si fará con tutti quei bei euri che si é guadagnata.... immagino che con 17000? una come Alanis Morissette si fará una visita dall'estetista o magari una semplice pedicure.....

    che accattona diArrabbiato
    non+autenticato
  • Da una come lei non mi aspettavo un mossa del genere. Un'altro mito della musica è crollato a causa del vile dio denaro. Non acquisterò ne ascolterò più la musica di Alanis come già faccio da tempo per i metallica.
    Ciao ciao.
    non+autenticato
  • Morissette ?

    E chi è ?

    Una cantante ?DelusoDelusoDeluso
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Da una come lei non mi aspettavo un mossa
    > del genere. Un'altro mito della musica
    > è crollato a causa del vile dio
    > denaro. Non acquisterò ne
    > ascolterò più la musica di
    > Alanis come già faccio da tempo per i
    > metallica.
    > Ciao ciao.
    ciccio lavoraci tu gratis! anche l'arte si paga!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ciccio lavoraci tu gratis! anche l'arte si
    > paga!

    Ma dai che sono tutti stramillionari e adirittura bastonano i suoi fans... questo dimostra che a parecchi "Artisti" (come li chiami tu) sfruttano i fans solo x rubargli i soldi... prova a farti una discografia di un cantante che ti piace e dimmi quanto hai speso!!!!
    se questa è arte!!!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > ciccio lavoraci tu gratis! anche l'arte
    > si
    > > paga!
    >
    > Ma dai che sono tutti stramillionari e
    > adirittura bastonano i suoi fans... questo
    > dimostra che a parecchi "Artisti" (come li
    > chiami tu) sfruttano i fans solo x rubargli
    > i soldi... prova a farti una discografia di
    > un cantante che ti piace e dimmi quanto hai
    > speso!!!!
    stica
    che e' questa storia? anche i musicisti hanno una vita e le loro spese. sei invidioso per caso? vuoi essere pagato per il tuo lavoro? allora paga quello degli altri! ma che avete i soldi solo per quello che vi pare e per altre fate gli squattrinati? i cd costano la musica si paga!
    > se questa è arte!!!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > che e' questa storia? anche i musicisti
    > hanno una vita e le loro spese. sei
    > invidioso per caso? vuoi essere pagato per
    > il tuo lavoro? allora paga quello degli
    > altri! ma che avete i soldi solo per quello
    > che vi pare e per altre fate gli
    > squattrinati? i cd costano la musica si
    > paga!

    Vedi, gli artisti guadagnano perché esistono delle persone che comprano il loro lavoro. Se questi artisti cominciano a stare sul c***o a coloro che dovrebbero sborsare dei soldi per il loro lavoro, forse la questione diventa critica anche per loro. Credo che tu sia perfettamente in grado di capire che i fans, coloro che sborsano i soldi anche per vedere i concerti di questi presunti artisti, comprano gadgets etc, siano coloro che dovrebbero venire tutelati dall'artista stesso, seguendo questo ragionamento. Mi spieghi il danno che avrebbe ricevuto la morissette dalla diffusione di un BOOTLEG NON UFFICIALE?
    Mah, tanto mi sa che sono solo parole sprecate, ragioni come quei funzionari della SIAE che dicono "Hai fatto contenti i bambini malati della malattia xy con la musica di altri? Paga"
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > che e' questa storia? anche i musicisti
    > > hanno una vita e le loro spese. sei
    > > invidioso per caso? vuoi essere pagato
    > per
    > > il tuo lavoro? allora paga quello degli
    > > altri! ma che avete i soldi solo per
    > quello
    > > che vi pare e per altre fate gli
    > > squattrinati? i cd costano la musica si
    > > paga!
    >
    > Vedi, gli artisti guadagnano perché
    > esistono delle persone che comprano il loro
    > lavoro. Se questi artisti cominciano a stare
    > sul c***o a coloro che dovrebbero sborsare
    > dei soldi per il loro lavoro, forse la
    > questione diventa critica anche per loro.
    > Credo che tu sia perfettamente in grado di
    > capire che i fans, coloro che sborsano i
    > soldi anche per vedere i concerti di questi
    > presunti artisti, comprano gadgets etc,
    > siano coloro che dovrebbero venire tutelati
    > dall'artista stesso, seguendo questo
    > ragionamento. Mi spieghi il danno che
    > avrebbe ricevuto la morissette dalla
    > diffusione di un BOOTLEG NON UFFICIALE?
    > Mah, tanto mi sa che sono solo parole
    > sprecate, ragioni come quei funzionari della
    > SIAE che dicono "Hai fatto contenti i
    > bambini malati della malattia xy con la
    > musica di altri? Paga"
    che ragionamento... il bootleg non ufficiale per essere ditribuito va autorizzato. punto. ti piacerebbe che qualcuno rendesse pubblica una tua cosa?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > che ragionamento... il bootleg non ufficiale
    > per essere ditribuito va autorizzato. punto.
    > ti piacerebbe che qualcuno rendesse pubblica
    > una tua cosa?
    Si, se questa è degna di essere resa pubblica. Non mi piace lavorare di rendita, da musicista preferirei farmi i soldi facendo i concerti.
    Comunque non mi hai saputo rispondere a questo ragionamento:
    Un artista vive di immagine, giusto? Ora, se questo artista si rende talmente odioso ai suoi fans (che sono quelli che comprano i suoi dischi) a causa di questi comportamenti, come crede di poter guadagnare?
    Forse non hai capito che i fans COMPRANO i dischi della morissette. Se un fan si fa una foto di questa artistucola da due soldi e la rende disponibile in internet ad altri fan, oppure se registra un concerto, anche con apparecchiature semi-professionali e lo rende disponibile ad altri fan (si, perché solo i fans vanno ad ascoltare i bootleg), vanno tutelati, non repressi. Altrimenti i soldi, per fortuna, non arrivano più nelle tasche già troppo gonfie della morissette. Dire l'opposto vuol dire avere una visione ottusa delle cose.
    non+autenticato

  • > Si, se questa è degna di essere resa
    > pubblica. Non mi piace lavorare di rendita,
    > da musicista preferirei farmi i soldi
    > facendo i concerti.
    infatti i musicisti fanno i soldi ANCHE con i conterti ma non solo di questo

    > Comunque non mi hai saputo rispondere a
    > questo ragionamento:
    se non lo condivido come faccio a seguirlo?

    > Un artista vive di immagine, giusto?
    non solo: l'immagine e' una delle tante componenti del suo LAVORO (perche' stiamo parlando di un lavoro e non di un hobby come a volte sembra di capire da come esponi le cose)

    > Ora, se
    > questo artista si rende talmente odioso ai
    > suoi fans (che sono quelli che comprano i
    > suoi dischi) a causa di questi
    > comportamenti, come crede di poter
    > guadagnare?
    ma che stronzata e'?
    e' un LAVORO e come tutti i LAVORI si pagano. punto

    > Forse non hai capito che i fans COMPRANO i
    > dischi della morissette.
    mi sembra che ultimamente con queste cavolo di P2P si stia regalando un po' tanto... non fare il finto tonto.le vendite sono numericamente calate per TUTTI gli atristi negli ultimi anni, parola dei distributori che oltre a rubare troppi soldi sanno anche quanto gli artisti vendono davvero, a discapito delle cazzate che leggete sui giornali.

    > Se un fan si fa una
    > foto di questa artistucola da due soldi e la
    > rende disponibile in internet ad altri fan,
    > oppure se registra un concerto, anche con
    > apparecchiature semi-professionali e lo
    > rende disponibile ad altri fan (si,
    > perché solo i fans vanno ad ascoltare
    > i bootleg), vanno tutelati, non repressi.
    vanno tutelati SE informano l'artista o il suo staff di questa sua intenzione. e' da tenere presente che l'artista deve avere sempre piena liberta' di autorizzare o meno certe uscite, chi non condivide questo purtroppo ne abusa e se colto PAGA.

    > Altrimenti i soldi, per fortuna, non
    > arrivano più nelle tasche già
    > troppo gonfie della morissette.
    tu chi sei a dire che sono troppo gonfie? o sei tu che ti senti troppo morto di fame nei suoi confronti? io non sono un suo fan ma mi sembra che il suo lavoro lo faccia bene. esaminati la tua coscenza prima di sparare certe offese.

    > Dire
    > l'opposto vuol dire avere una visione ottusa
    > delle cose.
    mi sembra il contrario, tu sei PREVENUTO, DISCRIMINANTE, INFANTILE E NON CAPISCI CHE SI PARLA DI UN LAVORO E NON DI UN'HOBBY.
    la legge e' uguale per tutti
    il lavoro in quanto tale e non hobby va remunerato
    gli artisti vivono di immagine, sforzo, tempo dedicato, cose che non gli piace fare, cose che gli piace fare, registrazioni, studio, dedizione, diete, allenamenti, e altre cose che neanche immagini, non solo delle paillettes che ti mostrano le riviste del cavolo!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > Comunque non mi hai saputo rispondere a
    > > questo ragionamento:
    > se non lo condivido come faccio a seguirlo?
    >
    Se non lo condividi mi rispondi dove è fallace, mi sembra chiaro il concetto...


    > > Un artista vive di immagine, giusto?
    > non solo: l'immagine e' una delle tante
    > componenti del suo LAVORO (perche' stiamo
    > parlando di un lavoro e non di un hobby come
    > a volte sembra di capire da come esponi le
    > cose)

    Perché mi metti in bocca parole che non ho detto? Chi ha detto che lo considero un hobby?

    > > Ora, se
    > > questo artista si rende talmente odioso
    > ai
    > > suoi fans (che sono quelli che comprano
    > i
    > > suoi dischi) a causa di questi
    > > comportamenti, come crede di poter
    > > guadagnare?
    > ma che stronzata e'?
    > e' un LAVORO e come tutti i LAVORI si
    > pagano. punto

    Mica è obbligatorio pagare un artista. Non esiste nessun canone, nessuna tassa (scusa, quella si: sui cd che vergini che compri, anche se ci devi masterizzare il TUO lavoro) che mi obbliga a dare dei soldi ad un artista. Ergo: se un artista non mi garba, NON compro i suoi dischi. E' quello che sto facendo da qualche anno a questa parte. Non venrimi a dire: si ma tu rubi con il p2p. No, non è vero, da quando ho smesso di comprare qualche anno fa ho smesso di scaricare. Prima ti assicuro che di CD ne compravo molti, spesso mi scaricavo un paio di canzoni di un cd e poi, se mi piacevano, compravo lo stesso (e così ho scoperto un sacco di gruppi semisconosciuti che non vengono mai tramsessi su mtv o sulle radio, se non a orari impossibili). Non solo, quando possibile faccio pubblicità negativa nei confronti degli artisti che ritengo si comportino peggio (tra cui adesso aggiungerò la morissette).
    Quindi il punto è questo: un artista viene pagato se vende! Se si rende odioso a chi i suoi dischi li compra vende ben poco!


    > > Forse non hai capito che i fans
    > COMPRANO i
    > > dischi della morissette.
    > mi sembra che ultimamente con queste cavolo
    > di P2P si stia regalando un po' tanto... non
    > fare il finto tonto.le vendite sono
    > numericamente calate per TUTTI gli atristi
    > negli ultimi anni, parola dei distributori
    > che oltre a rubare troppi soldi sanno anche
    > quanto gli artisti vendono davvero, a
    > discapito delle cazzate che leggete sui
    > giornali.

    Poverini, sempre colpa del P2P...
    Parlavo di fans, guarda bene. Per esperienza diretta i fans hanno sempre, se non tutti, quasi tutti i cd dei loro artisti ORIGINALI, ci tengono a questo, anzi, spesso hanno le copie a tiratura limitata o i live in timbuctù che nessun'altro compra.
    Collezionano qualsiasi performance del loro musicista preferito, vanno a vedere i concerti, etc. DANNO DA VIVERE al musicista, che dovrebbe essere grato di avere persone così, che lo pagano e lo apprezzano. Se la nostra bella Alanis vuole bastonare queste persone perché si scambiavano un bootleg dalla pessima qualità, che faccia pure. Non si lamenti se poi le vendite calano, però.


    > > Se un fan si fa una
    > > foto di questa artistucola da due soldi
    > e la
    > > rende disponibile in internet ad altri
    > fan,
    > > oppure se registra un concerto, anche
    > con
    > > apparecchiature semi-professionali e lo
    > > rende disponibile ad altri fan (si,
    > > perché solo i fans vanno ad
    > ascoltare
    > > i bootleg), vanno tutelati, non
    > repressi.

    > vanno tutelati SE informano l'artista o il
    > suo staff di questa sua intenzione. e' da
    > tenere presente che l'artista deve avere
    > sempre piena liberta' di autorizzare o meno
    > certe uscite, chi non condivide questo
    > purtroppo ne abusa e se colto PAGA.

    Ma basta, mi sembrano i discorsi da funzionario SIAE. Non sarai mica uno di loro?

    > > Altrimenti i soldi, per fortuna, non
    > > arrivano più nelle tasche
    > già
    > > troppo gonfie della morissette.
    > tu chi sei a dire che sono troppo gonfie? o
    > sei tu che ti senti troppo morto di fame nei
    > suoi confronti? io non sono un suo fan ma mi
    > sembra che il suo lavoro lo faccia bene.
    > esaminati la tua coscenza prima di sparare
    > certe offese.

    Poverina, ho offeso la povera Alanis... dannazione, potrebbe piangere per questo. No, non è per una questione che io sono morto di fame, il discorso è che vedo in giro un sacco di artisti morti di fame che scrivono canzoni più interessanti di quelli della Morissette. Io la coscienza me la esamino spesso, cmq, grazie per la buona prova di retorica.

    > > Dire
    > > l'opposto vuol dire avere una visione
    > ottusa
    > > delle cose.
    > mi sembra il contrario, tu sei PREVENUTO,
    > DISCRIMINANTE, INFANTILE E NON CAPISCI CHE
    > SI PARLA DI UN LAVORO E NON DI UN'HOBBY.
    > la legge e' uguale per tutti
    > il lavoro in quanto tale e non hobby va
    > remunerato
    > gli artisti vivono di immagine, sforzo,
    > tempo dedicato, cose che non gli piace fare,
    > cose che gli piace fare, registrazioni,
    > studio, dedizione, diete, allenamenti, e
    > altre cose che neanche immagini, non solo
    > delle paillettes che ti mostrano le riviste
    > del cavolo!

    Che sofferenza... tutto questo sudore, potrebbero morirne.
    Fai per caso parte del casting di Amici?
    non+autenticato
  • Hanno chiesto a Vecchioni e Barbarossa cosa pensassero dei ragazzini che masterizzavano i loro dischi

    -Vecchioni: E a me cosa me ne frega

    -Barbarossa: Se e' per loro no, se pero' ne masterizzano 10.000 copie e li vendono mi incazzo

    E hanno c'entrato secondo me il problema

    La Morisette fa la guerra ai suoi appassionati, e' vergognoso

  • - Scritto da: Garantito
    > Hanno chiesto a Vecchioni e Barbarossa cosa
    > pensassero dei ragazzini che masterizzavano
    > i loro dischi
    >
    > -Vecchioni: E a me cosa me ne frega
    >
    > -Barbarossa: Se e' per loro no, se pero' ne
    > masterizzano 10.000 copie e li vendono mi
    > incazzo
    >
    > E hanno c'entrato secondo me il problema
    >
    > La Morisette fa la guerra ai suoi
    > appassionati, e' vergognoso

    se tutti si masterizano il cd per loro e nesusno lo compra è los tesso nessun soldo all'artista.

    ora non gliene frega nulal ma se si trovassero senza più introiti......
    non+autenticato
  • > se tutti si masterizano il cd per loro e
    > nesusno lo compra è los tesso nessun
    > soldo all'artista.
    non è assolutamente vero...
    se te lo dicono due artisti forse un motivo ci sarà...

    > ora non gliene frega nulal ma se si
    > trovassero senza più introiti......
    il che non è possibile per vari motivi...
    1) i diritti d'autore sono solo UNA delle fonti degli artisti, e solo quando hanno già raggiunto una certa notorietà...
    2) il sistema del pagamento dei diritti d'autore in italia funziona con le quote siae.... (vatti a vedere che roba è e inorridirai)
    3) il mercato dei CD non è quello fantasioso che vi descrivono le compagnie discografiche.... l'80, 90% dei cd venduti dagli ambulanti o della musica scaricata via internet NON VERREBBE MAI convertita in CD VENDUTI ai prezzi attuali.. lo sanno gli artisti, lo sanno le case discografiche etc... la rimanente quota di mercato ipoteticamente persa viene compensata con nuovi appassionati conquistati proprio con questi mezzi di penetrazione illegali... (nel senso che gente che compra un cd masterizzato e poi si appasiona veramente ad un artista probabilmente comincerà a comprare cd originale di quell'artista).....

    lo abbiamo scritto mille volte non capisco come ci sia ancora gente che riesce a scrivere "ma se masterizzi la musica non esiste più"...
    è una balla grossa come una casa, è antistorico, e produce solo un'ideologia della mercificazione della musica...

    saluti
    non+autenticato
  • ...hanno sanzionato uno che scambiava file audio:

    1. NON ufficialmente pubblicati
    2. per hobby

    IMHO:

    da (1) discende che questo scambio non poteva inficiare in alcun modo le pubblicazioni ufficiali di Alanis: infatti ci sono un sacco di bands (Grateful Dead & soci, per esempio) che hanno sempre permesso questo scambio.

    da (2) discende che la sanzione (anche se pesante) e' solo AMMINISTRATIVA e non PENALE

    a me interessa soprattutto l'entita' pecuniaria: perche' cosi' tanto se effettivamente non e' stato procurato nessun danno alle pubblicazioni UFFICIALI di Alanis?

    personalmente sono un maniaco del vecchio vinyle: ancora oggi frequento quando posso le varie mostre e fiere del disco: ci sono sempre bancherelle che vendono bootlegs a prezzi stratosferici.
    e' chiaro che il "free trading" affossa in primis questi ladroni (guarda caso mai beccati dalla legge....) e che -viceversa- questo proibizionismo li incoraggia.
    forse e' proprio questo che vuole Alanis & c.?


    ciao,

    non+autenticato
  • Bello spunto di riflessione, in effetti quasi tutti i bootleg non ufficiali costano dai 30-40 euro in su...
    Ma chi e' che li guadagna quei soldi??Perplesso
    non+autenticato
  • Così tanto ?

    Minkia !

    Ora me li metto a vendereSorride

    Saluti,
    Piwi
    non+autenticato
  • l'ingordigia è una gran brutta cosa.
    Effettivamente capisco che se il mio lavoro è fare dischi, se qualcuno se lei scambia (a qualità elevata, non come avveniva prima con le cassette) io ci rimetto
    ma se della gente si scambia brani di concerti significa:
    - che gli piace la mia musica, e quindi può darsi che compri anche il cd
    - sicuramente non interferisce con l'andare o meno ad un concerto, dove ci si va per sentire "dal vivo"
    quindi di fatto colpisco MIEI fan.
    veramente da furbi
    tipo quando l'Apple fa chiudere siti di appassionati, spero che tutti i "colpiti" da questi provvedimenti se ne ricordino quando compreranno un nuovo CD (o un nuoco computer)
    non+autenticato
  • In effetti, la quasi totalità della gente che cerca bootlegs, che, come sappiamo tutti, non è che abbiano una gran qualità è composta da fan, e quelli i cd "ufficiali" tendono a comprarli tutti originali. Bella prova Alanis ! Siamo sicuri che l'iniziativa sia partita da lei ?

    Saluti,
    Piwi
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)