Alfonso Maruccia

Google si fa bella con l'energia verde

Mountain View annuncia un importante acquisto sul fronte delle energie pulite, un'iniziativa che incrementa in maniera sensibile l'utilizzo delle fonti rinnovabili da parte della corporation e garantisce sostegno economico alle aziende di settore

Roma - Dopo i miliardi dei tecnocrati devoluti a favore della ricerca sull'energia pulita, una nuova iniezione di ottimismo - ma soprattutto di denaro - per il settore arriva da Google e dal suo ultimo acquisto in termini di elettricità prodotta dalle fonti rinnovabili.

Mountain View ha acquistato 842 megawatt di energia rinnovabile in giro per il mondo, il maggior acquisto del genere mai fatto da parte di un'azienda estranea al settore stando a quanto sostiene Google stessa.

L'ultimo acquisto ha portato a 2 gigawatt l'energia rinnovabile acquistata dalla corporation, un raddoppio delle performance di Mountain View e l'equivalente per alimentare il fabbisogno di 1 milione di automobili in circolazione per le strade del mondo.
I quasi 900 megawatt di energia derivano da diverse fonti rinnovabili sparse su tre diversi paesi, ha spiegato Google, inclusi un'installazione di turbine eoliche in Svezia e un impianto di pannelli fotovoltaici in Cile.

Oltre a incrementare l'uso delle rinnovabili da parte delle aziende hi-tech, un obiettivo che Google dice di avere da tempo come il progetto Sunroof o l'efficienza dei suoi data center stanno a dimostrare, il mega-acquisto di energia pulita è avvenuto con contratti di durata compresa fra 10 e 20 anni. Una garanzia di entrate economiche utili alla crescita e allo sviluppo delle utility di settore.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate