Alfonso Maruccia

SSD, prezzi in picchiata

I dischi a stato solido costano sempre meno, e presto saranno convenienti quasi quanto le unità di storage magnetiche. Il progresso tecnologico contribuirà ad un processo apparentemente irreversibile

Roma - Stando alle analisi di mercato di DRAMeXchange, sussidiaria di TrendForce, la riduzione del prezzo per Gigabyte dei dischi a stato solido (SSD) raggiungerà presto un livello di attrattiva quasi comparabile a quello dei dischi basati su tecnologia magnetica (HDD). Basteranno un paio d'anni per poter suggerire al consumatore medio di acquistare un SSD al posto di un HDD.

Nel 2016, stima la società di analisi, il prezzo medio di un SSD arriverà a 0,24 dollari per Gigabyte contro i 39 centesimi di dollaro dell'anno in corso; nel 2017 i costi scenderanno a 0,17 dollari per GB, mentre sul fronte degli HDD il prezzo ristagnerà sui 6 centesimi di dollari per gli anni a venire.

Dal punto di vista pratico, il trend discendente del costo degli SSD porterà in pari il prezzo di un HDD da 1 Terabyte e quello di un SSD da 256 Gigabyte nel 2016, mentre nel 2017 il costo di un SSD da 512 GB si dimezzerà. L'adozione diffusa degli SSD sarà favorita nel mercato dei laptop, con un 42 per cento del mercato nel 2017 rispetto al 26 per cento di quest'anno.
Competizione crescente da parte dei produttori, ottimizzazioni sul fronte dei processi produttivi e progresso tecnologico sono tra i fattori che maggiormente contribuiranno all'ascesa degli SSD, evoluzione che presumibilmente coinciderà con un lento ma inesorabile declino dello storage magnetico sia sul fronte consumer che aziendale.

Per quanto riguarda l'evoluzione della tecnologia a stato solido, infine, i principali player di settore hanno in serbo novità significative sia sul fronte delle NAND Flash che su quello delle tecnologie totalmente innovative come 3D Xpoint o le sempre sfuggenti ReRam a base di memristori.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
97 Commenti alla Notizia SSD, prezzi in picchiata
Ordina
  • http://www.apple.com/it/shop/buy-mac/imac?product=...#
    Come si vede dal configuratore l'upgrade a SSD da 256Gb costa "appena" 240€
    non+autenticato
  • - Scritto da: gnammolo
    > http://www.apple.com/it/shop/buy-mac/imac?product=
    > Come si vede dal configuratore l'upgrade a SSD da
    > 256Gb costa "appena"
    > 240€

    Nel caso di apple, paghi il R&D, paghi i materiali pregiati, la superficie liscia e stondata, paghi un po' di piu', ma vuoi mettere la qualita'?
  • - Scritto da: gnammolo
    > http://www.apple.com/it/shop/buy-mac/imac?product=
    > Come si vede dal configuratore l'upgrade a SSD da
    > 256Gb costa "appena"
    > 240€

    coi soldi di questo http://www.apple.com/it/shop/product/MC731ZM/A/kit...

    ci prendo due di questi http://www.amazon.it/dp/B00RN088R2/ref=asc_df_B00R...

    e faccio rosicare i macachiSorride
    non+autenticato
  • dal testo cito:
    I dischi a stato solido non hanno parti mobili e possono raggiungere velocità di accesso ai dati pari a 215MB al secondo, quasi il doppio rispetto ai dischi rigidi.
    ahahahah ma cosa montano su i peggiori dischi del mercato?
    Un raid che va meno della metà di un disco singolo (e che costa, calcolando il mirror, quindi 2 dischi da 512, la metà)?

    Rotola dal ridereRotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da: gnammolo
    > dal testo cito:
    > I dischi a stato solido non hanno
    > parti mobili e possono raggiungere velocità di
    > accesso ai dati pari a 215MB al secondo, quasi il
    > doppio rispetto ai dischi rigidi.

    >
    > ahahahah ma cosa montano su i peggiori dischi del
    > mercato?
    > Un raid che va meno della metà di un disco
    > singolo (e che costa, calcolando il mirror,
    > quindi 2 dischi da 512, la metà)?
    >
    >
    > Rotola dal ridereRotola dal ridere

    e' tutto fatto per massimizzare i profitti sulle spalle dei macachi ignorantelli: ssd SATA 2.0 e controller pattoni (tipo gli s300, tanto per intenderci).
    non+autenticato
  • ...resta la scarsa affidabilità.
    non+autenticato
  • - Scritto da: HDJ
    > ...resta la scarsa affidabilità.

    Questo lo dici tu.
    Forse sarà vero se compri prodotti sperimentali ad altissime prestazioni e di marchi che fanno politiche aggressive.

    Per tutti i miei PC (che utilizzo per lavoro) ho sempre comprato SSD di un marchio notissimo e non di ultima generazione... Ti posso garantire che se non si rompe subito, non si rompe mai più (li riutilizzo persino quando cambio il PC)!!! Esattamente l'opposto dell'HD classico che invece si rompe col tempo e con l'invecchiamento!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Linaro
    > - Scritto da: HDJ
    > > ...resta la scarsa affidabilità.
    >
    > Questo lo dici tu.
    > Forse sarà vero se compri prodotti sperimentali
    > ad altissime prestazioni e di marchi che fanno
    > politiche
    > aggressive.
    >
    > Per tutti i miei PC (che utilizzo per lavoro) ho
    > sempre comprato SSD di un marchio notissimo e non
    > di ultima generazione... Ti posso garantire che
    > se non si rompe subito, non si rompe mai più (li
    > riutilizzo persino quando cambio il PC)!!!
    > Esattamente l'opposto dell'HD classico che invece
    > si rompe col tempo e con
    > l'invecchiamento!

    Che marca sono questi ssd? Ma non avevano un numero massimo di scritture prima della rottura?
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 07 dicembre 2015 19.39
    -----------------------------------------------------------
    user_
    1009
  • - Scritto da: user_
    > - Scritto da: Linaro
    > > - Scritto da: HDJ
    > > > ...resta la scarsa affidabilità.
    > >
    > > Questo lo dici tu.
    > > Forse sarà vero se compri prodotti
    > sperimentali
    > > ad altissime prestazioni e di marchi che
    > fanno
    > > politiche
    > > aggressive.
    > >
    > > Per tutti i miei PC (che utilizzo per
    > lavoro)
    > ho
    > > sempre comprato SSD di un marchio notissimo
    > e
    > non
    > > di ultima generazione... Ti posso garantire
    > che
    > > se non si rompe subito, non si rompe mai più
    > (li
    > > riutilizzo persino quando cambio il PC)!!!
    > > Esattamente l'opposto dell'HD classico che
    > invece
    > > si rompe col tempo e con
    > > l'invecchiamento!
    >
    > Che marca sono questi ssd? Ma non avevano un
    > numero massimo di scritture prima della
    > rottura?
    > --------------------------------------------------
    > Modificato dall' autore il 07 dicembre 2015 19.39
    > --------------------------------------------------

    sarà qualche venditore(grossista) di SSD e quindi osanna i ssdAngioletto.

    io sono il fuddaro io fuddo :^() Indiavolato
    non+autenticato
  • - Scritto da: il Fuddaro

    CUT
    > > > di ultima generazione... Ti posso garantire
    > > che
    > > > se non si rompe subito, non si rompe mai
    > più
    > > (li
    > > > riutilizzo persino quando cambio il PC)!!!
    > > > Esattamente l'opposto dell'HD classico che
    > > invece
    > > > si rompe col tempo e con
    > > > l'invecchiamento!
    > >
    > > Che marca sono questi ssd? Ma non avevano un
    > > numero massimo di scritture prima della
    > > rottura?
    > >
    > --------------------------------------------------
    > > Modificato dall' autore il 07 dicembre 2015
    > 19.39
    > >
    > --------------------------------------------------
    >
    > sarà qualche venditore(grossista) di SSD e quindi
    > osanna i ssd
    >Angioletto.
    >
    > io sono il fuddaro io fuddo :^() Indiavolato

    Ma il proverbio dice:

    "Ciò che non si muove non si rompe!"

    La testina degli HD si muove sui piatti e si può rompere.

    Negli SSD non c'è alcun componente in movimento Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: Utente
    > - Scritto da: il Fuddaro
    >
    > CUT
    > > > > di ultima generazione... Ti posso
    > garantire
    > > > che
    > > > > se non si rompe subito, non si
    > rompe
    > mai
    > > più
    > > > (li
    > > > > riutilizzo persino quando cambio
    > il
    > PC)!!!
    > > > > Esattamente l'opposto dell'HD
    > classico
    > che
    > > > invece
    > > > > si rompe col tempo e con
    > > > > l'invecchiamento!
    > > >
    > > > Che marca sono questi ssd? Ma non
    > avevano
    > un
    > > > numero massimo di scritture prima della
    > > > rottura?
    > > >
    > >
    > --------------------------------------------------
    > > > Modificato dall' autore il 07 dicembre
    > 2015
    > > 19.39
    > > >
    > >
    > --------------------------------------------------
    > >
    > > sarà qualche venditore(grossista) di SSD e
    > quindi
    > > osanna i ssd
    > >Angioletto.
    > >
    > > io sono il fuddaro io fuddo :^() Indiavolato
    >
    > Ma il proverbio dice:
    >
    > "Ciò che non si muove non si rompe!"
    >
    > La testina degli HD si muove sui piatti e si può
    > rompere.
    >
    > Negli SSD non c'è alcun componente in movimento
    > Occhiolino

    Se ci passa elettricità prima o poi si cuoce...
    non+autenticato
  • Non avendo parti meccaniche, potenzialmente SSD può durare più allungo di un hard disk, però i chip usati hanno un ciclo molto limitato di lettura e scrittura, che lo rendono sconsigliato nel usarlo come mero storage dei dati, questo è il vero tallone d'Achille dell'attuale stato degli SSD.
  • Mah, dipende. Se uscissero SSD da 4 TB a prezzo ragionevole, potrebbero fungere anche da backup permanenti di file di grosse dimensioni (filmati, per esempio): una volta riempito il disco, lo si pone nel cassetto e non si scrive più sopra di esso...
    non+autenticato
  • Ma prima o poi lo devi tirar fuori per usufruire di quei dati di grosse dimensioni.
  • - Scritto da: Sg@bbio
    > Ma prima o poi lo devi tirar fuori per usufruire
    > di quei dati di grosse dimensioni.

    Ma la lettura non li degrada. E' solo la scrittura a portarli vewrso il fine vita.
    Izio01
    4250
  • a dire il vero un po si consuma anche a "star fermo" in quanto le celle devono venir rigenerate ogni tot. Ma parliamo di comunque di tempi biblici.
    non+autenticato