Claudio Tamburrino

Samsung e Baidu, la strada che porta alle driverless car

Anche Samsung annuncia il suo interesse nel settore delle auto senza pilota. E nel frattempo Baidu arriva a sperimentare le sue vetture

Roma - Dopo Google, LG ed altre importanti aziende ICT, anche Baidu e Samsung hanno annunciato ufficialmente il loro esordio nel settore delle auto senza pilota.

Il piano della coreana è stato annunciato nel corso della conferenza annuale nella quale programma la strategia di riorganizzazione aziendale mirata a sfruttare le occasioni di crescita per il prossimo futuro: ha costituito un gruppo di ricerca con l'obiettivo di sviluppare componenti per l'industria automobilistica che sarà guidato dal senior vice presidente Park Jong-hwan.

"Il nostro scopo - dice Samsung - è quello di migliorare nel breve periodo le nostre possibilità nel settore". Questo significa iniziare concentrandosi sui sistemi infotainment, ma impegnarsi fin da subito nella ricerca nel campo delle self driving car e nel "cercare sinergie commerciali con altre aziende".
Baidu, da parte sua, ha da più di un anno iniziato a parlare del suo interesse al settore e sta ora provando i propri veicoli senza pilota su strada "con diverse condizioni ambientali": l'azienda sta provando il suo sistema driverless su una versione modificata di una BMW Serie 3 ed afferma di essere al momento in grado di svoltare, fare inversioni ad U, rallentare in presenza di altri veicoli, cambiare corsia, sorpassare ed immettersi nel traffico autostradale.

Baidu riferisce inoltre di aver già testato i veicoli ad una velocità di oltre 100 chilometri all'ora nelle strade vicino al suo quartier generale di Pechino.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • BusinessApple investe per SiriCupertino ha acquisito la startup VocalIQ, specializzata nell'ambito dell'interazione vocale tra uomo e macchina. L'azienda appena assorbita dalla Mela aveva duramente criticato gli assistenti vocali ad oggi in circolazione
  • AttualitàGoogle driverless car, avanti con cautelaMountain View brevetta un sistema che consente alle auto di comunicare ai pedoni come si muoveranno. Il nuovo report mensile sugli incidenti delle vetture robotiche, in ogni caso, è incoraggiante
  • AttualitàVolvo e le responsabilità per i veicoli driverlessLa casa automobilistica preme affinché Washington adotti regole uniformi sulle auto senza pilota. Ed è pronta ad assumersi le colpe degli eventuali errori commessi dalle macchine