Alfonso Maruccia

Kinect, l'insuccesso non è farina del sacco di Microsoft

Un ex dipendente di Rare rivela: la colpa del flop di Kinect non è attribuibile esclusivamente a Microsoft. Lo studio voleva fortissimamente conquistare i giocatori, e alla fine ne ha pagato lo scotto l'intera piattaforma Xbox

Roma - Stando a quanto sostiene Gavin Price, ex-designer di Rare e ora sviluppatore indipendente, la decisione di focalizzarsi esclusivamente su Kinect non va ascritta a Microsoft ma al succitato studio di sviluppo britannico. La colpa del flop, almeno in questo caso, non sarebbe insomma di Redmond.

Nato come accessorio per Xbox 360 pensato per trasformare il corpo del giocatore in una sorta di controller vivente, il sensore Kinect è poi diventato parte integrante dell'offerta originaria di Xbox One prima di trasformarsi ancora una volta in un acquisto da compiere in separata sede.

Ben pochi utenti impazzivano e ancora desiderano usare Kinect per giocare, insomma, e secondo le parole di Price i veri entusiasti del sensore non si trovavano a Redmond ma fra il management della software house già nota per aver creato Donkey Kong Country, GoldenEye 007 e Banjo-Kazooie.
Nel 2002 Rare venne acquisita da Microsoft, e a quanto pare la corporation americana era (molto) ben disposta a supportare le decisioni dello studio anche quando si è trattato di spingere Kinect come la nuova frontiera dei videogiochi domestici.

Oggi che Kinect è stato sostanzialmente archiviato nel dimenticatoio degli accessori superflui di cui i giocatori hardcore non sentiranno la mancanza, la "nuova frontiera" Microsoft per i videogiochi e non solo è rappresentata dalla realtà aumentata di HoloLens. La responsabilità dell'eventuale flop, in quest'ultimo caso, sarà ascrivibile esclusivamente a Redmond.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaKinect vende anche su WindowsIl sensore per Xbox (One) ora si può usare anche su PC Windows grazie a un adattatore. Gli sviluppatori possono utilizzare il nuovo SDK per vendere app sul marketplace
  • TecnologiaPlayStation 4, un nuovo core per giocareVoci di corridoio parlano della disponibilità di un nuovo core di processore della PS4 per i giochi, e le fonti interne a Sony sembrerebbero confermare. Intanto la console regina dell'ottava generazione vende sempre più di tutti
  • TecnologiaHoloLens, prove di realtà aumentataMicrosoft dispensa caschetti ai reporter intervenuti alla conferenza Build, che con voce sostanzialmente unanime evidenziano le potenzialità e i difetti del nuovo gadget hi-tech di Redmond
8 Commenti alla Notizia Kinect, l'insuccesso non è farina del sacco di Microsoft
Ordina
  • Latenza

    mancanza di software da metterlo in risalto

    utenza console inchiodata sul divano e pigra

    Clicca per vedere le dimensioni originali
    non+autenticato
  • kinect non e' un flop ...sicuramente lo sara' per i game xbox e per il bilancio M$ (del resto non compro console dal 1812, non ne ho idea) ma come device IR-RGB-sensing-camera e' andato molto bene.
    Hackato subito, create librerie per svariati utilizzi, interfacce anche per sw importanti ecc.... tant'e' che primesense ha tirato fuori la sua versione (e poi altre aziende cloni e empowered ver). e persino M$ ha iniziato a venderla come oggetto per pc
    non+autenticato
  • e già ce ne sono troppi di flop
  • - Scritto da: user_
    > e già ce ne sono troppi di flop

    Poco male.
    Hanno di che rifarsi con win 10 che a suon di upgrade obbligatori ha quasi raggiunto la diffusione di XP.
  • Windows 10, al momento, non è male.
    Trascuro completamente la parte "app" e come menu start ho quello gratuito Classic Start Menu che funziona benissimo.
    Ho disabilitato completamente tutti gli "aiuti", compreso Cortana.
    Insomma lo uso come un Windows XP aggiornato.
    Nel frattempo sto utilizzando anche una macchina virtuale con Linux Mint e quando Microdollaro diventerà più invadente (e su questo non ho dubbi) sostituirò l'uno con l'altro senza avere problemi di transizione.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Ariman
    > Windows 10, al momento, non è male.
    > Trascuro completamente la parte "app" e come menu
    > start ho quello gratuito Classic Start Menu che
    > funziona benissimo.
    > Ho disabilitato completamente tutti gli "aiuti",
    > compreso Cortana.

    Infatti è tornato anche ad andare in crash come XP, molto più che con 7.
    non+autenticato
  • Quello che si domandano tutti è: quanto più invadente? Un traliccio nell' oculo non vi basta ancora?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Ariman
    > Windows 10, al momento, non è male.
    > Trascuro completamente la parte "app" e come menu
    > start ho quello gratuito Classic Start Menu che
    > funziona
    > benissimo.
    > Ho disabilitato completamente tutti gli "aiuti",
    > compreso
    > Cortana.
    > Insomma lo uso come un Windows XP aggiornato.
    > Nel frattempo sto utilizzando anche una macchina
    > virtuale con Linux Mint e quando Microdollaro
    > diventerà più invadente (e su questo non ho
    > dubbi) sostituirò l'uno con l'altro senza avere
    > problemi di
    > transizione.

    Quindi anche Win 10 si riesce ad addomesticarlo? Ritenevo impossibile portarlo quasi ad una versione di XP aggiornata, visto che la cosa non mi è riuscita a sufficienza con Win 7 (decisamente sopravvalutato, ma il meno peggio dei post XP).
    Se mai mi deciderò a passare a Win 10, sempre entro l'anno di gratuità, seguirò esattamente il tuo percorso.

    Il tema riguardava Kinetc, ma a qualcuno frega ancora qualcosa di questa pensata flop che ti obbligava (vi obbligava, io non gioco) a tenere fino allo sfinimento le braccia a mezzaria ed il corpo in un balletto di posizioni innaturali?
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 12 gennaio 2016 05.30
    -----------------------------------------------------------