Alfonso Maruccia

Remix OS, Android su PC

In arrivo una versione di Android ottimizzata per l'uso su PC, un OS gratuito che apparentemente non necessita di modifiche particolari per caricare le app progettate per girare sui gadget mobile

Roma - Gli sviluppatori di Jide Technology hanno ultimato i lavori sulla prima alpha pubblica di Remix OS 2.0, sistema operativo derivativo di Android "adattato" ai PC basati su CPU x86 programmato in collaborazione con il team di Android-x86. Molto resta ancora da fare: il lancio è fissato per domani, e le app mobile dovrebbero girare in finestra senza problemi di sorta.


Al di là della bizzarria (e volendo della dubbia necessità) di un sistema operativo per cellulari convertito per girare su un computer, Remix OS 2.0 dovrebbe rappresentare la versione più "PC-centrica" meglio ottimizzata - e ovviamente gratuita - del progetto Android originale di Google.

Al momento Remix OS 2.0 è basato sulla quinta main release di Android (Lollipop), ma gli sviluppatori rassicurano sulla volontà di fare l'aggiornamento ad Android 6.0 (Marshmallow) quanto prima. Il grosso del lavoro consiste in ogni caso nel garantire stabilità a un OS che dovrebbe poter girare in un numero potenzialmente illimitato di configurazioni hardware differenti.
E le app Android? Girano senza particolari problemi ciascuna nella loro finestra separata, dicono gli sviluppatori, e il nuovo design Material adottato da Google (su Web, Chrome OS e Android) dovrebbe aiutare non poco in tal senso.

Jide dice di voler offrire un'esperienza di computing "più accessibile" con il suo nuovo porting di Android su PC, un offerta che diversamente dalla concorrenza già attiva sul mercato (BlueStacks 2) fa a meno della virtualizzazione e mira all'ambizioso obiettivo di sostituire un sistema operativo completo (Windows o Linux che sia) capace di sfruttare appieno le capacità di un computer moderno.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
18 Commenti alla Notizia Remix OS, Android su PC
Ordina
  • Proverò questo, BS2 l'ho testato per app sul wifi e non era per nulla fluido su un notebook datato ma con ottimo HW (al tempo)

    Per inciso, con BS2 l'ho montato su NB di un collega e messo whatsapp registrandolo col numero del suo telefono di lavoro (modello antico) così ha WA solo quando vuole lui da BS2 senza lo stress di averlo sul cellulare.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Il Reverendo
    > Proverò questo, BS2 l'ho testato per app sul wifi
    > e non era per nulla fluido su un notebook datato
    > ma con ottimo HW (al
    > tempo)
    >
    > Per inciso, con BS2 l'ho montato su NB di un
    > collega e messo whatsapp registrandolo col numero
    > del suo telefono di lavoro (modello antico) così
    > ha WA solo quando vuole lui da BS2 senza lo
    > stress di averlo sul
    > cellulare.
    Quindi solo per le comunicazioni che la moglie NON deve vedere?A bocca aperta
    non+autenticato
  • Ce l’ho fatta, sto scrivendo da Remix OS. La buona notizia è che bastano Unetbootin e il file .iso (si estrae da un file zip, il resto sono le istruzioni e un tool per windows) e la pendrive 3.0 (farà un test di scrittura, deve essere sopra i 10 MB al secondo).
    La bella sorpresa è che imposta la persistenza da solo in fase di boot (F12 o esc) se si sceglie il modo resident, ci vogliono 10-15 min. Da impostare c’è solo l’italiano come lingua e tastiera, e disabilitare quella cinese.
    La brutta notizia è che non trovo l’app “google play store”. Per ora mi rivolgerò a F-droid, repo open source.
    non+autenticato
  • Quando devi installare un OS per niubbi è comodo. Il limite di Linux è che poi i niubbi non sanno installare altre app (e chiamano te) e se fanno da soli fanno danni. Con Android puoi installare (quasi) tutto quello che ti pare senza fare (troppi) danni. E hai un parco app molto ampio. E' facile da usare perché è come il cellulare che già hanno. Il limite potrebbero essere le periferiche (ad esempio lo scanner o qualche periferica meno comune), meno complesso l'uso della stampante wireless.
  • Sto provando con chiavetta 3.0 su due diversi pc con 2.0 ma appena fa il checking data partition..si riavvia. Troppo lento anche in LETTURA?
    non+autenticato
  • "Al di là della bizzarria (e volendo della dubbia necessità)"

    Quando cominceranno le vendite vedremo LoL. Lungimiranza pochina eh?! Eppure i chromebook hanno venduto una barbarità nel 2015:

    http://www.gartner.com/newsroom/id/3058517

    Nonostante Chrome OS offra poco (un browser più i servizi di google) le unità vendute hanno oltrepassato i 7 milioni, tutto merito dei concorrenti incapaci.

    Ora Google ci ha preso gusto, si mantiene tutto ciò che c' è di buono dentro il loro netbook (avvio rapido + servizi online) e si aggiunge lo sterminato parco di apps android... è un successo annunciato.
    non+autenticato
  • Concordo. Se installo Windows a mio padre, tempo due settimane e me lo ritrovo sottosopra. Per i niubbi che vogliono solo navigare non c'è niente di più comodo di un OS con Android con interfaccia semplice.

    Per ora ho sempre risolto installando Linux con XFCE e 3 icone nel dock, ma Android sarebbe molto meglio con il parco sterminato di app.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Igor
    > Concordo. Se installo Windows a mio padre, tempo
    > due settimane e me lo ritrovo sottosopra. Per i
    > niubbi che vogliono solo navigare non c'è niente
    > di più comodo di un OS con Android con
    > interfaccia
    > semplice.
    >
    > Per ora ho sempre risolto installando Linux con
    > XFCE e 3 icone nel dock, ma Android sarebbe molto
    > meglio con il parco sterminato di
    > app.
    Così dopo due settimane sei al punto 1A bocca aperta
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)