Alfonso Maruccia

Microsoft impasta Chakra con l'open source

La corporation di Redmond "apre" il cuore del suo motore JavaScript e lo offre alla community FOSS. In cambio, la community FOSS dovrebbe contribuire al codice e migliorare l'offerta di Edge e Windows 10

Roma - La nuova Microsoft ben disposta nei confronti dell'open source non smette di offrire porzioni di codice - anche importanti - alla community, e l'ultima iniziativa in tal senso coinvolge l'engine JavaScript di nuova generazione chiamato Chakra.

Redmond aveva già anticipato la distribuzione di una versione open dell'engine lo scorso dicembre, e ora dalle promesse si è passati ai fatti con la pubblicazione del repository ChakraCore su GitHub. ChakraCore è la componente fondamentale di Chakra, spiega Microsoft, vale a dire l'engine JS ad alte prestazioni alla base del browser Edge e delle app/applicazioni Windows 10 scritte in HTML/CSS/JS.

Il nuovo engine supporta la compilazione Just-in-time (JIT) di listati JavaScript su architetture di processore x86, x86-64 (x64) e ARM, spiega ancora Microsoft, e tra le funzionalità avanzate vengono citate garbage collection, le funzionalità JavaScript più recenti e le API JavaScript Runtime (JSRT) per integrare il motore nelle applicazioni custom.
ChakraCore viene distribuito sotto licenza open MIT, e a quanto pare Microsoft è ben felice di permettere agli sviluppatori FOSS di utilizzare, copiare, modificare, distribuire, integrare e commercializzare l'engine come, dove e quanto più preferiscono.


Questa disposizione verso la community open incoraggia altresì i contributi terzi, visto che Redmond dice di essere pronta ad accogliere il codice migliorativo della community per integrarlo magari sulla versione di Chakra (e quindi Edge, e le app "universali") presente su Windows 10. Lavorare su ChakraCore, insomma, comporta la possibilità di contribuire al futuro codice del nuovo e molto dibattuto OS-come-servizio di Redmond.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
20 Commenti alla Notizia Microsoft impasta Chakra con l'open source
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)