Alfonso Maruccia

Intel, il business tiene

Chipzilla soffre la contrazione nelle vendite di PC ma continua a registrare numeri importanti, con perdite molto contenute e buone prospettive per il futuro. Anche per i chip custom con tecnologia Altera, in arrivo a breve

Roma - Intel ha comunicato i risultati finanziari per l'ultimo trimestre e quelli totali per l'anno fiscale, un mix di buone performance e cattive notizie che vanno di pari passo con il pessimo andamento del business dei PC puntualmente registrato dalle principali società di analisi. Il futuro, come al solito, è roseo.

Nel complesso, il 2015 di Intel si è chiuso con ricavi totali di 55,4 miliardi di dollari e un -1 per cento rispetto al 2014, con utili netti pari a 11,4 miliardi di dollari e -2 per cento in confronto all'anno scorso; per quanto riguarda l'ultimo trimestre dell'anno, Intel dice di aver incamerato un fatturato "record" pari a 14,9 miliardi di dollari (+1 per cento) e profitti per 3,6 miliardi (-1 per cento).

Prevedibilmente, passando ad analizzare le performance dei diversi business della corporation, la divisione Client Computing Group (PC consumer e relative CPU) è quella che è andata peggio con un declino dell'8 per cento - un risultato perfettamente allineato al declino del mercato PC nel suo complesso. Positivi, invece, i trend per la seconda più grande divisione della corporation (server e data center) con un +11 per cento anno su anno e un +7 per cento per i chip della Internet delle Cose.
Ferma restando situazione per i PC di ogni ordine e grado, Intel e il CEO Brian Krzanich dicono che la strategia evolutiva messa in atto per rispondere meglio alle esigenze di mercato sta funzionando.

Presto, entro il primo trimestre dell'anno appena iniziato, arriveranno anche i prodotti capaci di integrare la tecnologia di chip programmabili acquisita da Intel assieme ad Altera. Le prime offerte riguarderanno unità ibride contenenti sia le CPU x86 di Santa Clara che i processori FPGA di quest'ultima.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • BusinessMercato PC, Windows 10 è parte del problemaLe società di analisi confermano le previsioni e il declino continuo del settore informatico, un fenomeno che riguarda quasi tutti (Apple esclusa) e che va attribuito alla concorrenza del mobile, a Intel e a Windows 10
  • TecnologiaIntel al Computex tra chip, Thunderbolt e IoTChipzilla presenta le nuove CPU per desktop, laptop e server con GPU integrata, la nuova revisione di Thunderbolt e novità per la IoT. La corporation, poi, spende decine di miliardi per inglobare la concorrenza, Altera
  • BusinessIntel, ritorno alla crescitaIl colosso dei processori aggiorna le previsioni per l'anno che verrà, dicendosi ottimista sull'aumento dei ricavi e sulla possibilità di affrancarsi dalla dipendenza dai PC. Che in ogni caso torneranno a vendere grazie alle super-memorie
4 Commenti alla Notizia Intel, il business tiene
Ordina
  • Rispetto sempre chi produce il "cuore" dei dispositivi, ma Apple e Linux stanno guardando con interesse ai chip ARM (cortex, qualcomm, snapdragon, ecc.) più efficienti al punto di non richiedere ventole di raffreddamento.
    Per intel e AMD la vedo dura, in futuro.
    non+autenticato
  • - Scritto da: rico
    > Rispetto sempre chi produce il "cuore" dei
    > dispositivi, ma Apple e Linux stanno guardando
    > con interesse ai chip ARM (cortex, qualcomm,
    > snapdragon, ecc.) più efficienti al punto di non
    > richiedere ventole di
    > raffreddamento.
    > Per intel e AMD la vedo dura, in futuro.

    intel si inventera' qualche nuova porcata come fece a suo tempo contro AMD, conosciamo di che pasta sono fatti quei galantuomini. solo che stavolta hanno di fronte una architettura molto piu' efficente... sara' un bella lotta, il male contro la tecnica.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > - Scritto da: rico
    > > Rispetto sempre chi produce il "cuore" dei
    > > dispositivi, ma Apple e Linux stanno guardando
    > > con interesse ai chip ARM (cortex, qualcomm,
    > > snapdragon, ecc.) più efficienti al punto di non
    > > richiedere ventole di
    > > raffreddamento.
    > > Per intel e AMD la vedo dura, in futuro.
    >
    > intel si inventera' qualche nuova porcata come
    > fece a suo tempo contro AMD, conosciamo di che
    > pasta sono fatti quei galantuomini.


    Sono fatti della pasta che impasta un tutt'uno con il gov usa. Non hanno niente di che, oltre ai favori che poi ricambiano con qualche 'porticina' in qualche core non documentato.

    Io sono il fuddaro io fuddo :^() da non confondere con l' altro che oramai non sà nemmeno più lui con quali nick posta.

    solo che
    > stavolta hanno di fronte una architettura molto
    > piu' efficente... sara' un bella lotta, il male
    > contro la
    > tecnica.
    non+autenticato
  • oltre alla roba marcata INTEL, evitare di comprare quella marcata ALTERA: segnato!
    non+autenticato