Alfonso Maruccia

Amazon, Android al netto di Google

Il colosso del commercio elettronico sarebbe al lavoro per la produzione di un nuovo terminale mobile integrato con i suoi servizi e app, un Fire Phone di nuova generazione basato su Android ma che dovrebbe fare a meno di Google. E di Play Store

Roma - Ad Amazon non è bastata la durissima lezione di Fire Phone, terminale mobile dal flop a dir poco clamoroso, e la corporation sarebbe già in contatto con i produttori OEM per creare un vero e proprio Fire Phone 2.0. Uno smartphone capace di integrare tutta l'"esperienza" Amazon al netto dei servizi di Google.

Il colosso delle vendite online avrebbe contattato gli OEM "a livello di fabbrica", riferiscono i reporter di The Information, per sostituire le app e i servizi basilari che Mountain View integra in Android tramite il Mobile Application Distribution Agreement (MADA) con app e servizi in qualche modo equivalenti ma fatti totalmente in casa.

Amazon vorrebbe insomma creare un terminale Android senza Google, un obiettivo tecnicamente privo di grandi difficoltà ma che dovrebbe poi fare i conti con la mancata integrazione di Google Now, Google Search e soprattutto dello store di app e contenuti Google Play.
La nuova strategia di Amazon per la conquista del mobile scaricherebbe parte dei rischi sugli OEM interessati alla proposta, mentre la mancanza dell'accesso privilegiato a Play - e quindi al ricco mercato di app disponibili su Android - potrebbe essere un boccone troppo amaro per gli eventuali acquirenti del futuro terminale.

In ogni caso, qualora il nuovo piano venisse confermato dai fatti, ad Amazon toccherebbe dare credito per aver imparato la dura lezione ricevuta dal mercato con Fire Phone: la divisione hardware della corporation continua a sfornare nuovi prodotti tutti concentrati sull'accesso privilegiato alla piattaforma di e-commerce e di servizi di Jeff Bezos, ma i tempi in cui Amazon voleva mettere a fuoco il settore mobile sembrano già storia passata.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaAmazon, hardware che è tutto un fuocoIl colosso americano rinnova la linea Fire con nuovi tablet, TV e accessori, un rilancio che mette fine alle voci di dismissione del business hardware circolate di recente. E che vuole ovviamente spingere gli utenti ad acquistare contenuti
  • BusinessAmazon: no a Chromecast ed Apple TVSul mercato statunitense Amazon non venderà certi prodotti della concorrenza. La motivazione è attribuita al mancato supporto a Prime Video. Ognuno può far vendere quello che vuole, a meno che non abbia una posizione rilevante per l'antitrust
  • BusinessAmazon, le ceneri di Fire PhoneLo smartphone 3D non è più in vendita, le scorte sono esaurite. Amazon potrebbe provare a rilanciare la propria divisione hardware con dispositivi sempre più economici
19 Commenti alla Notizia Amazon, Android al netto di Google
Ordina
  • Di recente ho preso un telefono android. Tralasciando il fatto che trovo semplicemente scandaloso che un telefono android sia pressochè inutilizzabile senza account google, vorrei sapere se esiste un modo per evitare di dare il proprio numero di telefono a google in fase di creazione dell'account stesso. Me lo chiede SEMPRE, dopo la prima schermata, per "verificare" che non sia un bot (come mai Apple non ne ha bisogno??), anche se nella prima schermata gli dò un indirizzo email regolarmente funzionante. Tra l'altro ho sentito gente a cui non lo chiede mai, ad altri lo chiede sempre, ma come ca..o funziona? Che google disprezzi la privacy degli utenti lo sapevo, ma non pensavo fino a questo punto.
    non+autenticato
  • - Scritto da: nuovo utente android
    > Di recente ho preso un telefono android.
    > Tralasciando il fatto che trovo semplicemente
    > scandaloso che un telefono android sia pressochè
    > inutilizzabile senza account google, vorrei
    > sapere se esiste un modo per evitare di dare il
    > proprio numero di telefono a google in fase di
    > creazione dell'account stesso.

    certo che c'è: gli inserisci il numero dell'Agenzia delle Entrate e vedrai che Google si ammutolisce.
    non+autenticato
  • - Scritto da: nuovo utente android
    > Di recente ho preso un telefono android.
    > Tralasciando il fatto che trovo semplicemente
    > scandaloso che un telefono android sia pressochè
    > inutilizzabile senza account google, vorrei
    > sapere se esiste un modo per evitare di dare il
    > proprio numero di telefono a google in fase di
    > creazione dell'account stesso. Me lo chiede
    > SEMPRE, dopo la prima schermata, per "verificare"
    > che non sia un bot (come mai Apple non ne ha
    > bisogno??), anche se nella prima schermata gli dò
    > un indirizzo email regolarmente funzionante. Tra
    > l'altro ho sentito gente a cui non lo chiede mai,
    > ad altri lo chiede sempre, ma come ca..o
    > funziona? Che google disprezzi la privacy degli
    > utenti lo sapevo, ma non pensavo fino a questo
    > punto.

    No google NON disprezza la privacy degli utenti, bensì la AMA!

    Tu fanne un uso con store alternativi, FDroid? APK4Fun? APToide? ecc, ecc.
    Ma avrei un consiglio migliore da darti, butta nel WC tutti i tuoi smartphones!

    AH! Quasi dimenticavo Apple non ha bisogno di chiederti il numero del tel, apple prende tutto alla prima accensione. Rotola dal ridere

    Io sono il fuddaro io fuddo :^()
    non+autenticato
  • Se voglio servizi tipo la ricerca o il blocco dispositivo, è ovvio che mi chieda il numero. Altrimenti non me lo chiede mai.
    Oltre ai già citati F-Droid (open source) e Aptoide, Si possono scaricare app dai siti apkmirror.com e it.uptodown.com/android
    non+autenticato
  • - Scritto da: rico
    > Se voglio servizi tipo la ricerca o il blocco
    > dispositivo, è ovvio che mi chieda il numero.
    > Altrimenti non me lo chiede
    > mai.

    No, io parlo della semplice creazione dell'utenza google:
    https://accounts.google.com/SignUp?continue=https%...

    Nella schermata linkata, chiede alternativamente o il telefono (facoltativo) o un'indirizzo email funzionante. Gli dò il secondo. Vado avanti, accetto le condizioni di quella che chiamano "privacy", e infine mi chiede comunque un numero per verificare che non sia un bot. Prima dicono che il numero è facoltativo, poi diventa improvvisamente obbligatorio. Direi che un bel vaffa ci sta tutto.
    non+autenticato
  • Il numero di verifica che ti chiede è un CAPTCHA, non quello telefonico.
    Se non lo inserisci correttamente puoi sempre ricaricare la pagina e reinserirlo.
    In ogni caso io ho aperto prima l'account google dal PC.
    Quando ho acceso poi il telefono, è bastato inserire Gmail e password.
    Il numero di telefono me lo ha chiesto solo quando ho voluto provare la ricerca dispositivo in caso di furto o smarrimento del telefono, ma è opzionale.
    non+autenticato
  • - Scritto da: rico
    > Il numero di verifica che ti chiede è un CAPTCHA,
    > non quello
    > telefonico.

    non continuiamo a disinformare: gmail chiede spesso e volentieri il numero di telefono e ti permette di saltare l'operazione cliccando su una scritta in carattere 1 (praticamente invisibile) tipo 'salta passaggio'
    non+autenticato
  • - Scritto da: rico
    > Il numero di verifica che ti chiede è un CAPTCHA,
    > non quello
    > telefonico.



    NO.

    E' un numero di telefono, e non è nella stessa schermata del captcha, ma due schermate dopo. Per cortesia leggi i post prima di rispondere.
    non+autenticato
  • Problema risolto. A google evidentemente non piaceva che avessi usato un nome di fantasia nella registrazione, allora ne ho usato un'altro, sempre di fantasia, ma un po' più realistico. E non mi ha chiesto la verifica telefonica.

    Mi fanno pena.
    non+autenticato
  • - Scritto da: nuovo utente android
    > Problema risolto. A google evidentemente non
    > piaceva che avessi usato un nome di fantasia
    > nella registrazione, allora ne ho usato un'altro,
    > sempre di fantasia, ma un po' più realistico. E
    > non mi ha chiesto la verifica telefonica.


    io ho un nome di palese fantasia ma il numero me lo chiede una volta ogni 4 mesi se è tanto.

    Piuttosto quando ho caricato l'avatar (relativa ovviamente al personaggio di fantasia), è apparsa l'avvertenza "sembra che la tua foto non ti ritragga"... eccerto adesso vi do anche i dati biometrici gratis...

    volete una mia foto? pagate 100.000 euro e ve la mando pure autografata.
    non+autenticato
  • - Scritto da: rico

    > Altrimenti non me lo chiede



    gmail lo chiede spesso e volentieri a chi perde il cookie dell'auth.
    poi in piccolo-piccolo c'è la scritta "salta passaggio"
    non+autenticato
  • Sorry, ma un terminale Android senza play è probabilmente destinato ad un altro fallimento.
    Non se ne capisce proprio la logica, o meglio, suppongo che Google chieda troppo ad Amazon.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Latitante
    > Sorry, ma un terminale Android senza play è
    > probabilmente destinato ad un altro
    > fallimento.
    > Non se ne capisce proprio la logica, o meglio,
    > suppongo che Google chieda troppo ad
    > Amazon.
    Prima si dice che Android è libero, che si può fare ciò che si vuole, che ogni azienda può modificarlo...
    ...poi ci si scontra con la dura realtà: ciò che è tecnicamente possibile, risulta praticamente impossibile, a causa dei lacci e lacciuoli ad arte costruiti da Google.

    A partire dai Google Play Services.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Ethype
    > Prima si dice che Android è libero, che si può
    > fare ciò che si vuole, che ogni azienda può
    > modificarlo...
    > ...poi ci si scontra con la dura realtà: ciò che
    > è tecnicamente possibile, risulta praticamente
    > impossibile, a causa dei lacci e lacciuoli ad
    > arte costruiti da Google.
    > A partire dai Google Play Services.

    C'è infatti un fraintendimento, quello di considerare una parte per il tutto:
    - l'android chiamato AOSP (Android Open Source Project), cioè il codice sorgente del sistema operativo android privato delle app proprietarie (es: Gmail), è libero.
    - i servizi di google (play services è solo la mega collezione di services che girano in background per accedervi) non sono liberi, per accedervi devi accettare i termini di google.
  • - Scritto da: bradipao
    > - Scritto da: Ethype
    > > Prima si dice che Android è libero, che si può
    > > fare ciò che si vuole, che ogni azienda può
    > > modificarlo...
    > > ...poi ci si scontra con la dura realtà: ciò che
    > > è tecnicamente possibile, risulta praticamente
    > > impossibile, a causa dei lacci e lacciuoli ad
    > > arte costruiti da Google.
    > > A partire dai Google Play Services.
    >
    > C'è infatti un fraintendimento, quello di
    > considerare una parte per il tutto:
    Non c'è nessun fraintendimento.
    Android è quello con i Google Play Services.
    Il resto è altro. Poi che si siano inventati nomi diversi per distinguere le due cose è assolutamente ininfluente.
    Il punto è che Android senza Google non riesce ad esistere, se non in cantina e nel marketing di Google per dire che Android è libero.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Ethype
    > - Scritto da: bradipao

    > > > arte costruiti da Google.
    > > > A partire dai Google Play Services.

    > > C'è infatti un fraintendimento, quello di
    > > considerare una parte per il tutto:
    > Non c'è nessun fraintendimento.
    > Android è quello con i Google Play Services.
    > Il resto è altro. Poi che si siano inventati nomi
    > diversi per distinguere le due cose è
    > assolutamente ininfluente.
    > Il punto è che Android senza Google non riesce ad
    > esistere, se non in cantina e nel marketing di
    > Google per dire che Android è libero.

    Ma qual è tutta questa roba che usi del Google Play Services ??
    Io meno di quella roba ho sul telefono meglio sto.
    non+autenticato
  • I dispositivi Amazon hanno il loro store che è più povero del Play Store, è vero che puoi installare il Play store facendo il root, ma non è da tutti, invalida la garanzia, ed inoltre hai problemi con gli aggiornamenti successivi del firmware.

    Comunque Amazon ha maggiori controlli sul software del suo store e app piene di spyware vengono individuate meglio e rigettate.

    I dispositivi Amazon poi funzionano bene come i tablet ufficiali di Google.
    iRoby
    6315