Domenico Galimberti

Apple, record e non più record

di D. Galimberti - A sostenere gli ultimi risultati di Cupertino non sono i Mac, tantomeno gli iPad. Se iPhone è stabile, complice anche il Natale, per il futuro la Mela confida in app e servizi. Il prossimo trimestre sarà quello della contrazione

Roma - Ad ogni appuntamento con la trimestrale di Apple c'è sempre un motivo di discussione, che sia per valutare l'andamento di un nuovo prodotto, o più semplicemente per la curiosità di vedere se è in arrivo l'ennesimo record o se, dopo oltre un decennio di crescita continua, è giunto il momento di una piccola pausa. Inoltre, i risultati del trimestre natalizio sono quelli che offrono qualche spunto di riflessione in più: da un lato perché le vendite sono spinte verso l'alto per via dei regali, dall'altro perché (seppur per Apple si tratti ufficialmente del primo trimestre fiscale del 2016) segnano la chiusura dell'anno appena concluso e danno le direttive per quello appena iniziato.

Nello specifico di Apple, il 2015 si è chiuso sotto i timori dell'inizio di un calo, un rallentamento nella crescita delle vendite di iPhone che (secondo alcuni analisti) avrebbe ripercussioni in tutto il 2016, tanto da inaugurare il primo anno di calo di Apple. Sulla scia di queste voci, complice una situazione economica che in questo inizio anno non è delle più facili, il titolo AAPL ha vissuto un calo consistente. Ma davvero la situazione è così preoccupante per Cupertino?

Veniamo ai dati ufficiali, partendo da quanto annunciato lo scorso trimestre: Apple aveva previsto di raccogliere tra i 75,5 e i 77,5 miliardi di dollari, numeri che avrebbero spinto Apple anche verso nuovi record di fatturato. I dati nelle scorse ore confermano quanto previsto: con 75,9 miliardi di dollari di fatturato, Apple fa segnare l'ennesimo record, anche se stavolta l'incremento rispetto all'anno precedente è solo del 2 per cento (valore spinto verso il basso anche dalle fluttuazioni del cambio). Il record si riflette anche sul profitto, con 18,4 miliardi di dollari (pari a 3.28 dollari per azione diluita) e con un margine lordo di poco superiore al 40 per cento. Il Consiglio di Amministrazione di Apple ha altresì deliberato un dividendo cash di 0,52 dollari per azione, pagabile l'11 febbraio 2016 agli azionisti registrati alla chiusura delle attività l'8 febbraio 2016.
Come spesso accade, non è tutto oro quel che luccica: Apple ha cercato di differenziare la propria produzione con un nuovo portatile ultraleggero (il MacBook 12") un nuovo iPad maggiorato (l'iPad Pro da 13 pollici, con tanto di Pencil e cover-tastiera), uno smartwatch, una nuova Apple TV, e un servizio di streaming musicale disponibile anche per Android. Nonostante tutte queste novità, iPhone rimane saldamente al comando della quota di fatturato, pari al 68 per cento, ed è questo uno dei motivi che causano forti scossoni in borsa quando arrivano voci incontrollate su possibili rallentamenti nelle vendite del Melafonino.
In realtà iPhone ha segnato sostanzialmente lo stesso numero di vendite dell'anno precedente (74,8 milioni di unità contro i 74,5 del 2014) e, se l'iPad conferma il suo trend decrescente vendendo 16 milioni di unità rispetto alle 21 del 2014, i Mac non se la passano benissimo, registrando anch'essi un lieve calo del 4 per cento.

Da dove viene quindi l'ennesimo record di Apple? Dalle voci "Servizi" e "Altri Prodotti". I Servizi, che includono Apple Music e l'App Store, crescono del 26 per cento, superando la quota di 6 miliardi di dollari (circa l'8 per cento del fatturato totale). Gli Altri Prodotti si fermano a 4,4 miliardi, ma registrano una crescita del 62 per cento: in questa voce sono inclusi gli ultimi arrivati, come la nuova Apple TV e l'Apple Watch (prodotti dei quali non sono noti ulteriori dettagli sui numeri di vendita).

Per il trimestre in corso è stato stimato un fatturato compreso tra i 50 e i 53 miliardi di dollari, ed è questo l'unico dato preoccupante, tanto che (nell'ora in cui scriviamo) le reazioni dell'after hours di Wall Steet vedono perdite del titolo AAPL intorno al 2 per cento. Nel 2015 Apple aveva segnato 58 miliardi di fatturato e, se le previsioni venissero confermate, si tradurrebbero in un calo intorno al 10 per cento, il primo calo di Apple da dieci anni o più a questa parte, un calo che avverrebbe dopo l'ennesimo record di risultati che stiamo commentando.

Certo, crescere all'infinito sarebbe stato impossibile, quindi non resta che seguire lo svolgersi degli eventi segnalando che, ancora una volta, il mercato maggiormente in crescita è quello cinese (e la cosa, visti i numeri di questo mercato, lascia comunque aperte delle buone prospettive future).

Domenico Galimberti
blog puce72

Gli altri interventi di Domenico Galimberti sono disponibili a questo indirizzo
Notizie collegate
123 Commenti alla Notizia Apple, record e non più record
Ordina
  • dopo smartphone, tablet, smartwatch serve una cosa nuova, le smart TV si stanno affacciando sui mercati, saranno loro la new thing?
    Apple è da un po' che ci pensa ma non ha ancora definito niente, intanto altri stanno cercando di anticiparla ma non hanno ancora evidentemente individuato la strada giusta. Che aspettino Apple?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mario
    > dopo smartphone, tablet, smartwatch serve una
    > cosa nuova, le smart TV si stanno affacciando sui
    > mercati, saranno loro la new thing?

    Potrebbero essere le tecnologie 3D immersive, stanno spuntando come i funghi, vedremo quante delle promesse iniziali saranno mantenute.

    > Apple è da un po' che ci pensa ma non ha ancora
    > definito niente, intanto altri stanno cercando di
    > anticiparla ma non hanno ancora evidentemente
    > individuato la strada giusta. Che aspettino
    > Apple?

    No, tipicamente qualcuno inizia tracciando la strada. Siccome i suoi prodotti non hanno la mela sopra, finiscono relativamente ignorati.
    Apple, che tiene ben d'occhio le idee altrui, entra in campo, prende il concetto di cui sopra, lo lucida e (questo va detto) tipicamente lo perfeziona per quanto riguarda l'esperienza utente. A quel punto lo presenta sul mercato e tutti a dire: "Apple ha inventato xxx".
    Un po' come chi è convinto che Resident Evil abbia inventato un genere, invece di copiare pesantemente Alone In The Dark.

    EDIT: Per non parlare di Angry Birds vs. Crush The Castle
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 28 gennaio 2016 19.21
    -----------------------------------------------------------
    Izio01
    3712
  • - Scritto da: Izio01
    > - Scritto da: Mario
    > > dopo smartphone, tablet, smartwatch serve una
    > > cosa nuova, le smart TV si stanno
    > affacciando
    > sui
    > > mercati, saranno loro la new thing?
    >
    > Potrebbero essere le tecnologie 3D immersive,
    > stanno spuntando come i funghi, vedremo quante
    > delle promesse iniziali saranno
    > mantenute.
    >
    > > Apple è da un po' che ci pensa ma non ha
    > ancora
    > > definito niente, intanto altri stanno
    > cercando
    > di
    > > anticiparla ma non hanno ancora evidentemente
    > > individuato la strada giusta. Che aspettino
    > > Apple?
    >
    > No, tipicamente qualcuno inizia tracciando la
    > strada. Siccome i suoi prodotti non hanno la mela
    > sopra, finiscono relativamente
    > ignorati.
    > Apple, che tiene ben d'occhio le idee altrui,
    > entra in campo, prende il concetto di cui sopra,
    > lo lucida e (questo va detto) tipicamente lo
    > perfeziona per quanto riguarda l'esperienza
    > utente.

    la potenza è nulla senza il controllo.Occhiolino

    A quel punto lo presenta sul mercato e
    > tutti a dire: "Apple ha inventato
    > xxx".
    > Un po' come chi è convinto che Resident Evil
    > abbia inventato un genere, invece di copiare
    > pesantemente Alone In The
    > Dark.
    non+autenticato
  • E tu sei il controllato... pagante.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mario
    > dopo smartphone, tablet, smartwatch serve una
    > cosa nuova, le smart TV si stanno affacciando sui
    > mercati, saranno loro la new
    > thing?

    Va trovato il modo di interagire.
    Ci ha provato M$ con kinetic, ci sta provando Apple con la nuova Apple TV con il nuovo controller.

    Non ci siamo.

    > Apple è da un po' che ci pensa ma non ha ancora
    > definito niente, intanto altri stanno cercando di
    > anticiparla ma non hanno ancora evidentemente
    > individuato la strada giusta. Che aspettino
    > Apple?

    Manca la visione.
    maxsix
    8546
  • - Scritto da: maxsix
    > - Scritto da: Mario
    > > dopo smartphone, tablet, smartwatch serve una
    > > cosa nuova, le smart TV si stanno
    > affacciando
    > sui
    > > mercati, saranno loro la new
    > > thing?
    >
    > Va trovato il modo di interagire.
    > Ci ha provato M$ con kinetic, ci sta provando
    > Apple con la nuova Apple TV con il nuovo
    > controller.

    Io vedrei bene una una interfaccia alla Harry PotterSorride

    > > Apple è da un po' che ci pensa ma non ha
    > ancora
    > > definito niente, intanto altri stanno
    > cercando
    > di
    > > anticiparla ma non hanno ancora evidentemente
    > > individuato la strada giusta. Che aspettino
    > > Apple?
    >
    > Manca la visione.
    Apple lavora sulla TV da quando c'era ancora Steve Jobs, hanno la sua visione ma evidentemente non sono ancora convinti che sia quella giusta e forse non lo era nemmeno lui
    non+autenticato
  • > Apple lavora sulla TV da quando c'era ancora
    > Steve Jobs, hanno la sua visione ma evidentemente
    > non sono ancora convinti che sia quella giusta e
    > forse non lo era nemmeno
    > lui

    Probabilmente, anzi sicuramente, la visione c'è, ma non c'è la tecnologia o c'è ma costa ancora troppo per essere immessa nel mercato di massa.

    E' indubbio che va trovata un'alternativa alla tastiera o un nuovo modo per usarne una.
    maxsix
    8546
  • - Scritto da: maxsix
    > - Scritto da: Mario
    > > dopo smartphone, tablet, smartwatch serve una
    > > cosa nuova, le smart TV si stanno
    > affacciando
    > sui
    > > mercati, saranno loro la new
    > > thing?
    >
    > Va trovato il modo di interagire.
    > Ci ha provato M$ con kinetic, ci sta provando
    > Apple con la nuova Apple TV con il nuovo
    > controller.
    >
    > Non ci siamo.
    >
    > > Apple è da un po' che ci pensa ma non ha
    > ancora
    > > definito niente, intanto altri stanno
    > cercando
    > di
    > > anticiparla ma non hanno ancora evidentemente
    > > individuato la strada giusta. Che aspettino
    > > Apple?
    >
    > Manca la visione.

    Mettila tu, sei un visionario. ^Microsoft Azure spacca^. dovresti tararla un pochino la tua sfera di vetro. Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: guerciO
    > - Scritto da: maxsix
    > > - Scritto da: Mario
    > > > dopo smartphone, tablet, smartwatch serve
    > una
    > > > cosa nuova, le smart TV si stanno
    > > affacciando
    > > sui
    > > > mercati, saranno loro la new
    > > > thing?
    > >
    > > Va trovato il modo di interagire.
    > > Ci ha provato M$ con kinetic, ci sta provando
    > > Apple con la nuova Apple TV con il nuovo
    > > controller.
    > >
    > > Non ci siamo.
    > >
    > > > Apple è da un po' che ci pensa ma non ha
    > > ancora
    > > > definito niente, intanto altri stanno
    > > cercando
    > > di
    > > > anticiparla ma non hanno ancora
    > evidentemente
    > > > individuato la strada giusta. Che aspettino
    > > > Apple?
    > >
    > > Manca la visione.
    >
    > Mettila tu, sei un visionario. ^Microsoft Azure
    > spacca^. dovresti tararla un pochino la tua sfera
    > di vetro.
    > Occhiolino

    Oggi come oggi azure è il massimo per chiunque. Ha tutto e di più ad un prezzo ragionevole.
    maxsix
    8546
  • Dopo il lungo lancio di Lavori, la palla si sta fermando.
    Il Cuochi è bravo, ma è un manager, non un visionario come il suo ex padrone.
    Tutto qui.
    non+autenticato
  • E? Quindi?

    Io mi preoccuperei di più del mio futuro che di quello di queste mega società ultramiliardaria.

    Ah, già, tu hai papà che paga per te. Ma lo farà per sempre? O arriverà il momento che sarai tu che dovrai provvedere a te stesso.

    Ah, già. tu cciai l'aifone più grosso!

    Non sei tu ad avere sempre ragione, sono gli altri che ne hanno su di te.
    non+autenticato
  • e già è lì e lì per fallire... Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere

    fanboy tutti uguali
    non+autenticato
  • - Scritto da: gnammolo
    > e già è lì e lì per fallire...
    > Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    >
    > fanboy tutti uguali

    Dove l'hai letta questa scusa?
    maxsix
    8546
  • si però https://it.wikipedia.org/wiki/Samsung

    questo dato dimostra solo che:

    1. la concorrenza cinese ha cominciato a fare sul serio ( Xiaomi, Huawei, addirittura Teclast )
    2. Samsung non conosce il significato della parola "supporto post-vendita" ( ma questo si sapeva )

    io mi preoccuperei più del fatto che il NYSE sta letteralmente imbrogliando per mantenere la baracca ( di cui Apple è la punta ) in piedi http://www.zerohedge.com/news/2016-01-28/market-br...

    per Samsung è un colpo avere un -40% negli utili della divisione electronics, per Apple una cosa simile sarebbe la morte
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > si però https://it.wikipedia.org/wiki/Samsung
    >
    > questo dato dimostra solo che:
    >
    > 1. la concorrenza cinese ha cominciato a fare sul
    > serio ( Xiaomi, Huawei, addirittura Teclast
    > )

    E mentre prima stava drenando la fascia medio bassa ora inizia a compromettere la fascia alta di Samsung. Che, marketing parlando, è oro colato per Apple.
    Sul fronte Android si accapigliano sempre di più, prezzi sempre più tirati e margini di conseguenza.

    Risultato, prodotti scadenti, oppure prodotti buoni ma niente servizi, da qualche parte la sbobba va tirata fuori.

    > 2. Samsung non conosce il significato della
    > parola "supporto post-vendita" ( ma questo si
    > sapeva
    > )

    Appunto.

    >
    > io mi preoccuperei più del fatto che il NYSE sta
    > letteralmente imbrogliando per mantenere la
    > baracca ( di cui Apple è la punta ) in piedi
    > http://www.zerohedge.com/news/2016-01-28/market-br
    >
    Chissenefrega, il NYSE può dire e fare quello che vuole (o il Nasdaq) quando dall'altra parte c'è un azienda che ha in cassaforte (cashflow) bilanci di nazioni intere.

    Non è difficile da capire.

    > per Samsung è un colpo avere un -40% negli utili
    > della divisione electronics, per Apple una cosa
    > simile sarebbe la
    > morte

    Leggi quello che ho scritto sopra.
    Ficcatelo bene in testa.
    maxsix
    8546
  • - Scritto da: maxsix
    > http://www.tomshw.it/news/samsung-utile-crollato-d
    >
    > Bello avere sempre ragione

    A me sembra che tu più che la ragione, sei un Gufo, che gode nel gufare tutto e tutti.

    Escluso la tua idolatrata church.
    non+autenticato
  • - Scritto da: maxsix
    > http://www.tomshw.it/news/samsung-utile-crollato-d
    >
    > Bello avere sempre ragione


    Si è vero, infatti già alle prime avvisaglie dei problemi di Samsung avevo affermato che poi sarebbe toccato ad apple! Hai ragione è bello avere sempre ragione!
  • Gli altri vendor hardware hanno saturato il mercato e vorrebbero vendere solo servizi. Su cosa non si capisce.
    Ma servizi = soldi senza hardware.

    Prendete IBM e ditemi dal sito dove sono i server. Non ci sono più.

    Prendete HP e ditemi dal sito dono sono i server. Sono su un sito/azienda diversa, pronta alla vendita.

    Apple, volente o nolente, farà lo stesso.

    E non confondete un ufficio di sviluppo app con un training center (leggi "annuncio-boiata su Napoli).
    Il primo produce prodotti (le app) con dei dipendenti.
    Il secondo produce servizi di formazione ma non posti di lavoro (se non come possibile proiezione nel futuro).
  • - Scritto da: maxsix
    > http://www.tomshw.it/news/microsoft-addio-lumia-e-

    Povera M$, non ha ancora capito che casomai dovrebbe fare il contrario! Abbandonare Intel e passare ad ARM!
    Beh non si sentirà la mancanza ne di M$ ne di apple....vediamo chi fallisce prima!
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 11 discussioni)