Claudio Tamburrino

Italia e banda ultralarga, accordo Stato-Regioni

Approvata l'intesa per la gestione dei 3 miliardi di euro destinati alla realizzazione dell'infrastruttura nelle zone soggette a digital divide

Italia e banda ultralarga, accordo Stato-RegioniRoma - Continua il percorso italiano di sviluppo delle reti di nuova generazione con l'obiettivo di mettere a disposizione di almeno il 50 per cento della popolazione entro il 2020 servizi di connessione a più di 100 Mbps e di portare il 100 per cento della popolazione ad almeno 30 Mbps: da ultimo è stata raggiunta l'intesa Stato-regioni per la gestione dei 3 miliardi di euro messi a disposizione per tali obiettivi.

Se i dati Agcom individuavano segnali di un trend positivo nella prima metà del 2015, con un aumento dei fornitori di servizio e della diffusione degli accessi al broadband fisso in modalità Fttc/Ftth, la situazione nelle aree a fallimento di mercato rimane legata alla programmazione ed agli incentivi del Governo: il piano è quello ufficializzato lo scorso agosto dalla Presidenza del Consiglio a seguito dell'approvazione da parte del CIPE del relativo programma operativo.

fondi

La nuova fase è stata annunciata ufficialmente dal governo ed anticipata via tweet dal portavoce del sottosegretario allo Sviluppo economico Antonello Giacomelli.


L'accordo riguarda 1,6 miliardi del fondo di sviluppo e coesione, 1,18 miliardi dei Fondi per le aree svantaggiate e 233 milioni a valere sui piani nazionali operativi: i fondi assegnati dal CIPE ad agosto 2015 (i 1,6 miliardi) verranno utilizzati "secondo una ripartizione territoriale che tiene conto del fabbisogno stimato per gli interventi pubblici nelle aree bianche dei Cluster C e D" e "tenendo conto delle altre risorse disponibili per il finanziamento del piano Banda Ultra in ciascuna Regione", ha spiegato il MiSE in una nota, mentre gli interventi diretti del Governo saranno affidati a Infratel, la società in-house del MiSe.

Si tratta di cifre in parte inferiori a quelle preannunciate ad agosto, ma che sono giustificate da Giacomelli come una scelta oculata. Afferma infatti che "l'ampliamento dei piani di investimento degli operatori di telecomunicazioni nelle aree bianche a fallimento di mercato ha comportato una revisione al ribasso delle stime di spesa del governo: dei 2,2 miliardi stanziati dal Cipe ne verranno impiegati solo 1,6, con una minore spesa per 600 milioni. Anche le Regioni avranno una minor impegno per 400 milioni".

Il piano, ora, dovrà essere notificato all'Unione Europea e nei prossimi 4 mesi dovranno essere preparati i bandi: si tratta in effetti di tempi strettissimi rispetto al ciclo di programmazione europea per la gestione dei fondi struttura e che - come già successo in passato - rischia di far rimanere non approvati e quindi non utilizzati parte dei fondi stanziati dall'Europa.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • BusinessIl pubblico impegno per la Banda UltralargaNelle aree a fallimento di mercato lo sviluppo dell'infrastruttura sarà affidato a Infratel. 4 miliardi dallo stato per accelerare le operazioni
  • AttualitàBanda ultralarga, via libera ai fondiUfficializzato il Piano di investimenti nazionale per la Banda Ultralarga: si parte con 2,2 miliardi di euro. E nel frattempo Telecom si aggiudica i bandi di gara per lo sviluppo delle connessioni al Sud
  • AttualitàItalia e banda larga, avanti pianoGli ultimi dati Istat confermano la crescita di penetrazione delle connessioni a banda larga, anche se in ambito europeo l'Italia continua a giocare in panchina. Mentre il Digital Champion nazionale esulta: cresciamo più degli altri paesi
23 Commenti alla Notizia Italia e banda ultralarga, accordo Stato-Regioni
Ordina
  • La banda larga è inutile... serve solo agli scarriconi e ai perditempo! Il governo ha il DOVERE di investire soldi in cose più serie, come ad esempio la lotta alla pirateria! Non questa roba da sfig*ti!Indiavolato
    non+autenticato
  • Ecco l'ignorante di turno che pensa solo al suo orticello (ormai avvizzito). Io vorrei fare del telelavoro, magari per ditte estere, ma con la mia 4/0,25 Mb non posso...
    non+autenticato
  • si pero intasano lo stesso la rete con i loro terabyte di dati, film etc..
    rallentando la connession a chi con la rete ci lavora per davvero
    i traders di borsa ad esempio che rischiano soldi sui mercati e dove un secondo di differenza conta molto
    non+autenticato
  • > i traders di borsa ad esempio che rischiano soldi
    > sui mercati e dove un secondo di differenza conta
    > molto

    Stai scherzando vero? I trader che stanno a guardare il microsecondo non ci pensano proprio ad usare connessioni pubbliche. O pagano l'operatore di borsa per mettere i loro server nella stessa sala macchine o cercano di piazzare una sede il più vicino possibile alla borsa e mettono su una fibra ottica dedicata.
    non+autenticato
  • e netflix e compagnia bella incasseranno, perchè è a questo che serve la banda ultralarga, a riempire anche la rete di immondizia televisiva usa (e italia pure)
    non+autenticato
  • Nessuno ti obbliga a guardare film e serie tv.
    Ad esempio stavo per abbonarmi a Netflix, poi la loro politica a compartimenti stagni e regionali mi ha fatto ricredere: la rete deve essere neutrale e unica, o il mondo non ha speranze di unirsi e capirsi.
    Il problema, come dice Sandrin, è la garanzia di velocità (o banda) minima, concetto che i nostri politici continuano a ignorare.
    non+autenticato
  • Ancora con 'sta razzata della rete neutrale blabla?! Cambiate disco siete ridicoli.
    non+autenticato
  • Anche se tu sei tanto ignorante che non usi internet per nient'altro che scaricare film, musica e programmi televisivi non puoi dare per scontato che facciano tutti così.
    non+autenticato
  • Ignorante sarai tu. Per un uso normale 10-12 mb sono più che sufficienti -se veri-.
    i 100 mb strombazzati -che poi non ci saranno mai- serviranno appunto per far riempire le tasche ai soliti noti e per far ingolfare la rete di schifezze televisive, per cui noi cittadini pagheremo gli scavi e netflix sky e tutti gli altri che verranno dietro incasseranno per di più ingolfandoci la rete che diventerà lenta.
    non+autenticato
  • - Scritto da: AxAx
    > Ignorante sarai tu. Per un uso normale 10-12 mb
    > sono più che sufficienti -se
    > veri-.
    > i 100 mb strombazzati -che poi non ci saranno
    > mai- serviranno appunto per far riempire le
    > tasche ai soliti noti e per far ingolfare la rete
    > di schifezze televisive, per cui noi cittadini
    > pagheremo gli scavi e netflix sky e tutti gli
    > altri che verranno dietro incasseranno per di più
    > ingolfandoci la rete che diventerà
    > lenta.

    vorrei proprio vedere questo genio a fare telelavoro in teleconferenza su VPN e la vecchia adsl.
    non+autenticato
  • Grande mente universale, guarda che il problema per le teleconferenze è la banda in upload, che guarda caso continueranno a darti molto bassa.
    Tutto il resto servirà a farti vedere a pagamento tutto il trash che vorrai.
    non+autenticato
  • - Scritto da: AxAx

    > Tutto il resto servirà a farti vedere a pagamento
    > tutto il trash che vorrai.

    Suvvia, non sarai mica così pollo da pagare tu?
    non+autenticato
  • Upload? E' gente che accende il computer per vedere i filmini. Upplod? Uppoald? Ulapod? Hulahoop?

    Capisci a me!
    non+autenticato
  • Beh, considerato che il telelavoro è un mezzo "figo" che ha come fine ultimo quello di spostare la tua scrivania a Bangalore (dove c'è qualcuno che lavora alla metà del tuo prezzo) direi che non è tanto male se la rete sia un pochino ingolfata...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Abest
    > Beh, considerato che il telelavoro è un mezzo
    > "figo" che ha come fine ultimo quello di spostare
    > la tua scrivania a Bangalore (dove c'è qualcuno
    > che lavora alla metà del tuo prezzo) direi che
    > non è tanto male se la rete sia un pochino
    > ingolfata...

    Quello che poteva essere trasferito in India è già stato trasferito. Gli italiani sono pagati poco e gli unici indiani competitivi come costo del lavoro sono quelli così scarsi che fanno un lavoro penoso. Il problema non è trasferire la scrivania a Bangalore, ma trasferire la scrivani in una città più piccola con una migliore qualità della vita. Finchè la popolazione italiana è costretta ad ammassarsi in poche grandi città perchè solo lì si trova lavoro dovremo convivere con i soliti problemi delle aree sovrappopolate. Prezzi delle case assurdi in città e in calo continuo nel resto del paese. Traffico micidiale e servizi pubblici sovraccarichi.
    non+autenticato
  • uno o due giorni fa ho letto che viasat e altri lanciano un satellite in grado di offrire connettivita a una supervelocita !
    forse le connessioni satellitari finalmente saranno una valida alternativa al dsl,hsdpa..etc..e wimax
    certo la latenza sara sempre alta. ma non usi internet per giocare va piu
    piu che bene
    non+autenticato
  • - Scritto da: ged de fezz
    > uno o due giorni fa ho letto che viasat e altri
    > lanciano un satellite in grado di offrire
    > connettivita a una supervelocita
    > !
    > forse le connessioni satellitari finalmente
    > saranno una valida alternativa al
    > dsl,hsdpa..etc..e
    > wimax
    > certo la latenza sara sempre alta. ma non usi
    > internet per giocare va
    > piu
    > piu che bene

    i satelliti vanno bene per servizi particolari non le utenze domestiche basta il brutto tempo e gia' non funziona piu' nulla
    non+autenticato
  • Le 100Mbps vanno abolite servono solo per scaricare materiale pirata oppure va introdotto l'equo compenso web da pagare direttamente nella bolletta telefonica, i detentori dei diritti devo essere risarcitiIndiavolatoIndiavolatoIndiavolato
    non+autenticato
  • sempre gli ultimi...
    poi SENZA nessuna banda minima garantita è solo il solito giochetto a riempire le tasche di amici e parenti. #italiafallita
    non+autenticato
  • - Scritto da: sandrin
    > sempre gli ultimi...
    > poi SENZA nessuna banda minima garantita è solo
    > il solito giochetto a riempire le tasche di amici
    > e parenti.
    > #italiafallita

    Dici? Le offerte che ho guardato hanno tutte banda garantita, chi più, chi meno, chi quasi per niente.
    Teo_
    2638
  • scrivilo pure quanti kbit/sec ti garantiscono.
    non+autenticato
  • - Scritto da: sandrin
    > scrivilo pure quanti kbit/sec ti garantiscono.

    Un piccolo operatore qui in zona, per una 100/30 c’è una garanzia del 50% (€ 190 al mese) oppure a seconda della garanzia per una 50/10 fa da € 49 per 20% a € 91 per 80%.
    Telecom le trovi qui https://assistenzatecnica.tim.it/at/portals/assist... quelle decenti.
    Teo_
    2638