Claudio Tamburrino

Microsoft HoloLens, nuove indiscrezioni su interfaccia ed esordio

I beta tester sono ormai da mesi al lavoro sulla realtÓ aumentata di Redmond. Iniziano a circolare i primi video ed una possibile data di lancio al pubblico. D'altra parte HoloLens Ŕ giÓ sulla ISS

Roma - Per quanto possano sembrare lontani ed eterei, gli ologrammi del progetto HoloLens di Microsoft sembrano essere arrivati alla prima fase riservata di beta testing e vicini alla sperimentazione aperta al pubblico, attesa per l'estate.

Hololens

HoloLens è il progetto di Microsoft per non mancare all'appello della realtà aumentata: mentre Google sta iniziando ora ad investire nel settore della realtà virtuale dopo essersi limitata agli impieghi più immediati della VR attraverso CardBoard, e mentre Facebook, in attesa del completo sviluppo di Oculus Rift, si è alleata con Samsung, Redmond ha puntato sull'utilizzo degli ologrammi. Presentato per la prima volta ad inizio 2015, il progetto promette di offrire agli utenti interfacce olografiche per interagire virtualmente con la realtà che li circonda. In pratica, ponendosi tra la realtà virtuale e quella aumentata, permette agli utenti di interagire con immagini che all'occhio appaiono come ologrammi 3D mostrati nel contesto del mondo reale.

Come lo farà è stato mostrato da alcune immagini raccolte in un video trapelato online e probabilmente frutto delle prime prove effettuate nella fase di closed beta testing: in questi si mostra all'opera un'app chiamata Actiongram (nome in codice Project Burbank) in cui sono sovrapposti video ed animazioni alla realtà che circonda l'utente.

Si tratta di un video utilizzato per far conoscere ai beta tester la piattaforma ed in esso viene inoltre mostrata l'interazione olografica con il pulsante Start di Windows e quella dell'app Photos utilizzata in Windows 10.

Tra le nuove indiscrezioni circolate, comprendenti anche un documento, si trovano poi particolari aggiuntivi sulle caratteristiche di Hololens: l'headset da montare come occhiali, sembra ora essere accompagnato da una periferica per cliccare ed interagire con gli ologrammi collegata al dispositivo tramite Bluetooth. Questa sembra essere destinata a sostituire alcuni dei gesti utilizzati nei video di presentazione di HoloLens.

Inoltre tutto il progetto sembra avere anche date più precise: Actiongram è destinato ad essere presentato nei prossimi giorni, precisamente il 29 febbraio, e la sua fase di open beta testing dovrebbe aprirsi il prossimo 6 agosto.

D'altra parte il progetto di Microsoft è già in prova in ambienti ambiziosi: la NASA ha portato, con un cargo inviato finalmente lo scorso dicembre, i dispositivi HoloLens sulla International Space Station (ISS) messi a disposizione degli astronauti come parte del Sidekick project dell'agenzia spaziale.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
2 Commenti alla Notizia Microsoft HoloLens, nuove indiscrezioni su interfaccia ed esordio
Ordina