Gaia Bottà

Mozilla, staff assottigliato per la IoT

Con la dismissione del progetto Firefox OS, la Fondazione sfoltisce il team Connected Devices e moltiplica i progetti sui quali lavorerà

Roma - Era il mese di dicembre quando Mozilla annunciava la decisione di accantonare Firefox OS, per convertire l'opera di sviluppo portata avanti fino ad ora in progetti orientati alla Internet delle Cose. Il team Connected Devices che nutrirà questa innovazione, riferisce ora The Verge riportando le parole del dirigente del gruppo, sarà sfoltito.

Non stupisce che lo staff venga ora ridimensionato, come ridimensionate sono le ambizioni della Foundation rispetto allo sviluppo di soluzioni generaliste per gli oggetti connessi: Mozilla intende ridisegnare la divisione per caratterizzarla come una startup, conferendole agilità con un numero limitato di risorse concentrate su diversi progetti nelle loro fasi iniziali, per far evolvere quelli più significativi in prospettiva dell'utente finale. "Per supportare questa nuova strategia di prodotto e questo processo di innovazione - ha spiegato Ari Jaaksi, a capo della divisione Connected Devices - abbiamo deciso di ridurre la dimensione del team". Jaaksi spiega che la maggior parte delle risorse ritenute superflue nella divisione saranno ricollocate in Mozilla.

Di importanza determinante per la divisione Connected Devices, riferiva Jaaksi nei giorni scorsi, sarà la partecipazione della community dei volontari: per stimolarne l'interesse, Mozilla li sta aggiornando periodicamente sull'avanzamento dell'opera di sviluppo.
Per il momento sono quattro le aree in cui il team sta lavorando: Projact Link, dedicato allo sviluppo di un assistente virtuale che connetta l'utente con i dispositivi di uso quotidiano; Project Sensor Web, volto a raccogliere dati sul mondo fisico attraverso reti di sensori; Project Smart Home, che si compone di hardware e software per la domotica open; Project Vaani, per sviluppare un'interfaccia vocale open e aperta agli sviluppatori per interagire con la IoT.

Gaia Bottà
Notizie collegate
  • TecnologiaFirefox OS si rintana negli oggetti connessiL'abbandono del versante mobile del sistema operativo ha una data, il mese di maggio, e una versione, la 2.6. Ma il codice servirà per alimentare nuovi progetti IoT, dalle smartTV alla VR
  • BusinessFirefox OS, addio al mobileMozilla Foundation, intenta a razionalizzare le proprie risorse, dichiara chiuso il capitolo smartphone per il proprio OS: continuerà a vivere nella IoT. Gli obiettivi restano Firefox e il Web, come dimostra il nuovo content blocker per Safari
  • TecnologiaIl Web fisico di Google arriva su AndroidMountain View annuncia l'implementazione di un nuovo modo di interagire con gli oggetti interconnessi e i sensori della IoT, un'iniziativa che dovrebbe conoscere una certa diffusione dopo l'introduzione su Android