Alfonso Maruccia

Tor, l'FBI vuole il segreto sull'exploit

Il Bureau resiste ai tentativi di accesso alle tecniche usate per smascherare i PC degli utenti pedofili di Playpen. Conoscere i dettagli non serve alla difesa, dice l'agenzia, mentre Tor promette sicurezza e il pubblico disapprova

Roma - No, l'FBI non ha intenzione di fornire i dettagli sui meccanismi della "network investigative technique" (NIT) usata per smascherare i visitatori di Playpen nel corso dell'Operazione Pacifier. Il giudice dice il contrario? Non importa: conoscere l'exploit non serve alla difesa.

Con l'Operazione Pacifier il Bureau statunitense ha arrestato 137 persone, e molte altre sono state identificate grazie a un sistema capace di infettare il PC, identificare gli indirizzi di rete (IP) e fisici (MAC) della macchina (teoricamente) protetta dalla rete Tor e tracciare gli utenti anche in caso di modifica del summenzionato IP su connessioni ADSL dinamiche.

Jay Michaud, uno degli accusati per la fruizione di contenuti pedopornografici su Playpen, ha fatto richiesta per conoscere i dettagli delle tecniche usate dall'FBI, richiesta che il tribunale ha approvato qualche settimana fa.
Ma l'FBI continua a resistere alle richieste di pubblicazione, dicendo che l'exploit è semplicemente servito a bypassare le protezioni sul PC di Michaud per inviare le istruzioni NIT a scopo di identificazione e tracciamento. Conoscere l'exploit in dettaglio non fornirebbe informazioni aggiuntive utili alla causa, suggerisce il Bureau.

L'FBI si rifiuta di svelare i "ferri del mestiere" adoperati per compromettere Tor, mentre gli sviluppatori della darknet più popolare si richiamano al caso delle chiavi crittografiche di Apple per confermare di essere a loro volta indisponibili a capitolare alle richieste delle autorità USA.

Il progetto Tor rafforzerà la sicurezza, comunicano gli sviluppatori, e come quelli di Apple anche i programmatori della darknet sono disposti a licenziarsi piuttosto che essere costretti a inserire una backdoor all'interno del codice. La percezione di Tor presso il pubblico è però pessima, visto che il 71 per cento degli intervistati di una ricerca recente (Centre for International Governance Innovation) preferirebbe vedere il network chiuso e la considera come un semplice ricettacolo di attività illegali.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • Diritto & InternetUSA: l'FBI mostri le tecnologie per violare TorNel contesto di un'operazione contro la pedopornografia, le forze dell'ordine hanno identificato utenti Tor: la giustizia ha imposto che rivelino il codice degli strumenti impiegati per le indagini
  • SicurezzaTor, tracciamento a mezzo mouseUn ricercatore sviluppa un metodo per tracciare l'utente anche quando è attivo su Tor. Gli sviluppatori della darknet ringraziano e gongolano: i metodi di tracking più comuni non servono più a niente
  • AttualitàTor, una Internet di seconda categoriaUna nuova ricerca evidenzia il pessimo trattamento riservato dai servizi di rete agli utenti di Tor, un network notorio per fare da scudo a cracker e cyber-criminali ma anche a chi non può accedere alla Internet pubblica causa censura
17 Commenti alla Notizia Tor, l'FBI vuole il segreto sull'exploit
Ordina
  • Credo che si sia perso il punto di partenza, qualunque oggetto protetto ma accessibile fisicamente può essere violato, è solo questione di metodo e tempo per fare ciò.
    Esistono molti laboratori in giro per il mondo che fanno reverse engineering partendo dall'oggetto finito tirano fuori tutti gli schemi elettronici, sono tecniche non per comuni mortali ma non sono neache fantascienza.
    Per quanto riguarda Tor, il problema resta (per il momento) sempre nei nodi di uscita (chi controlla l'uscita controlla i flussi), il resto sono exploit della rete "normale" applicata nel deepweb magari sfruttando ingegneria sociale, anche qui niente di spaziale.
    non+autenticato
  • - Scritto da: n0one
    > Per quanto riguarda Tor, il problema resta (per
    > il momento) sempre nei nodi di uscita (chi
    > controlla l'uscita controlla i flussi)
    sì ma all'exit node arriva sempre il traffico cifrato e comunque rimbalzato prima da tanti nodi che, come tu ben sai, ricevono e smistano senza conoscere il reale IP
    non+autenticato
  • C' é da farsi una domanda oggi:

    - Ma da quelle parti, usano le stesse macchine per spizzicarsi a vicenda?
    (:Bellissimo over game, se non altro:)
    non+autenticato
  • L'accusa decide se la difesa potrà usare delle prove. Da ridere se non fosswe la vita reale
    non+autenticato
  • certo che e' proprio una malattia, questa di nominare at libitum la panzana del "quelli di Apple sono disposti a licenziarsi piuttosto che essere costretti a inserire una backdoor all'interno del codice."
    NEL CASO FBI-APPLE NON E' MAI STATA CHIESTA ALCUNA BACKDOOR ne tantomeno di distribuirla... non mi ricordo di chi fosse il famoso detto "a forza di ripetere a nastro una panzana, quella diventa vera". Forse Jobs?Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: bubba
    > certo che e' proprio una malattia, questa di
    > nominare at libitum la panzana del "quelli di
    > Apple sono disposti a licenziarsi piuttosto che
    > essere costretti a inserire una backdoor
    > all'interno del
    > codice."
    > NEL CASO FBI-APPLE NON E' MAI STATA CHIESTA
    > ALCUNA BACKDOOR ne tantomeno di distribuirla...
    > non mi ricordo di chi fosse il famoso detto "a
    > forza di ripetere a nastro una panzana, quella
    > diventa vera". Forse Jobs?
    >Sorride

    Quale "panzana" ?

    Ha chiesto l'FBI ad Apple di aprire iOS ? SI

    Ha Apple aperto iOS ? NO

    Quindi di che diamine di panzana parli ?
  • - Scritto da: aphex_twin
    > - Scritto da: bubba
    > > certo che e' proprio una malattia, questa di
    > > nominare at libitum la panzana del "quelli di
    > > Apple sono disposti a licenziarsi piuttosto
    > che
    > > essere costretti a inserire una backdoor
    > > all'interno del
    > > codice."
    > > NEL CASO FBI-APPLE NON E' MAI STATA CHIESTA
    > > ALCUNA BACKDOOR ne tantomeno di
    > distribuirla...
    > > non mi ricordo di chi fosse il famoso detto
    > "a
    > > forza di ripetere a nastro una panzana,
    > quella
    > > diventa vera". Forse Jobs?
    > >Sorride
    >
    > Quale "panzana" ?
    >
    > Ha chiesto l'FBI ad Apple di aprire iOS ? SI

    NO, se ne é parlato in dettaglio, dopo tanto tempo é preoccupante notare la tua difficoltà nel comprendere.

    >
    > Ha Apple aperto iOS ? NO

    E' irrilevante sono stati aperti come le cozze comunque.

    >
    > Quindi di che diamine di panzana parli ?

    Delle panzane markettare.
    non+autenticato
  • - Scritto da: fix_twix
    > > Ha chiesto l'FBI ad Apple di aprire iOS ? SI
    >
    > NO, se ne é parlato in dettaglio, dopo tanto
    > tempo é preoccupante notare la tua difficoltà nel
    > comprendere.
    >

    Quindi l'FBI non ha mai chiesto aiuto ad Apple ?

    E vediamoli questi dettagli che PROVANO che l'FBI non ha chiesto aiuto ad Apple.

    > >
    > > Ha Apple aperto iOS ? NO
    >
    > E' irrilevante

    Beh certo comodo cosí .... adesso "é irrilevante" Rotola dal ridere

    > sono stati aperti come le cozze
    > comunque.
    >

    "Come cozze" ? Ah si ? Visto che lo sai , fammi vedere COME li hanno aperti.
  • - Scritto da: aphex_twin
    > - Scritto da: fix_twix
    > > > Ha chiesto l'FBI ad Apple di aprire iOS
    > ?
    > SI
    > >
    > > NO, se ne é parlato in dettaglio, dopo tanto
    > > tempo é preoccupante notare la tua
    > difficoltà
    > nel
    > > comprendere.
    > >
    >
    > Quindi l'FBI non ha mai chiesto aiuto ad Apple ?
    >
    > E vediamoli questi dettagli che PROVANO che l'FBI
    > non ha chiesto aiuto ad
    > Apple.
    >
    > > >
    > > > Ha Apple aperto iOS ? NO
    > >
    > > E' irrilevante
    >
    > Beh certo comodo cosí .... adesso "é
    > irrilevante"
    > Rotola dal ridere

    E' la risposta data da FBI alla papple, ridi che la mamma ha fatto gli gnocchi.

    >
    > > sono stati aperti come le cozze
    > > comunque.
    > >
    >
    > "Come cozze" ? Ah si ? Visto che lo sai , fammi
    > vedere COME li hanno
    > aperti.

    Chiedilo a FBI, ma sicuramente non ti caghe***nno di pezza come hanno fatto con papple.
    non+autenticato
  • - Scritto da: aphex_twin
    > - Scritto da: fix_twix
    > > > Ha chiesto l'FBI ad Apple di aprire iOS
    > ?
    > SI
    > >
    > > NO, se ne é parlato in dettaglio, dopo tanto
    > > tempo é preoccupante notare la tua
    > difficoltà
    > nel
    > > comprendere.
    > >
    >
    > Quindi l'FBI non ha mai chiesto aiuto ad Apple ?
    >
    > E vediamoli questi dettagli che PROVANO che l'FBI
    > non ha chiesto aiuto ad Apple.


    cioe', tu chiedi le prove DELL'ASSENZA di qualcosa? ma te la parola LOGICA sai come si scrive? ah gia che sei un utente apple... come non detto.

    il campo di distorsione della realta' ha fulminato milioni di menti, poi facebook ha completato l'opera. se un meteorite prcipitando sulla terra facesse l'impossibile di ammazzare selettivamente gli idioti e non tutti quanti indistintamente, per me potrebbe precipitare pure.... ieri.
    non+autenticato
  • - Scritto da: aphex_twin
    > - Scritto da: bubba
    > > certo che e' proprio una malattia, questa di
    > > nominare at libitum la panzana del "quelli di
    > > Apple sono disposti a licenziarsi piuttosto
    > che
    > > essere costretti a inserire una backdoor
    > > all'interno del
    > > codice."
    > > NEL CASO FBI-APPLE NON E' MAI STATA CHIESTA
    > > ALCUNA BACKDOOR ne tantomeno di
    > distribuirla...
    > > non mi ricordo di chi fosse il famoso detto
    > "a
    > > forza di ripetere a nastro una panzana,
    > quella
    > > diventa vera". Forse Jobs?
    > >Sorride
    >
    > Quale "panzana" ?
    >
    > Ha chiesto l'FBI ad Apple di aprire iOS ? SI
    >
    > Ha Apple aperto iOS ? NO
    >
    > Quindi di che diamine di panzana parli ?
    Se vuoi ti mando una VHS di 'wargames' per capire cos'e' una backdoor (oppure volendo puoi guardare i router juniper o gli scatoli di adsl AliceOcchiolino e trovare le differenze).
    Per il resto dovrei rimandarti all'"ordinanza" del DoJ di 40 pagine del 16 febbraio (ma la spiegazione occupa 2 pagine) ... o alla peggio ai miei post su p.i. poco dopo quella data
    non+autenticato
  • - Scritto da: bubba
    > certo che e' proprio una malattia, questa di
    > nominare at libitum la panzana del "quelli di
    > Apple sono disposti a licenziarsi piuttosto che
    > essere costretti a inserire una backdoor
    > all'interno del
    > codice."
    > NEL CASO FBI-APPLE NON E' MAI STATA CHIESTA
    > ALCUNA BACKDOOR

    più o meno...

    > ne tantomeno di distribuirla...

    una volta realizzata, è un attimo distribuirla

    > non mi ricordo di chi fosse il famoso detto "a
    > forza di ripetere a nastro una panzana, quella
    > diventa vera". Forse Jobs?
    >Sorride

    Annoiato
    non+autenticato
  • che dire .. C.V.DSorride
    non+autenticato
  • > La percezione di Tor presso il pubblico è però pessima, visto che il 71 per cento degli intervistati di una ricerca recente (Centre for International Governance Innovation) preferirebbe vedere il network chiuso e la considera come un semplice ricettacolo di attività illegali.

    Bravi fate il vostro gioco! PECORONI!
    non+autenticato
  • Una delle poche cose che dovrebbe aver ben insegnato a tutti la politica italiana (o politica "all'italiana") è quella di non bersi i risultati dei sondaggi Ficoso
    non+autenticato
  • - Scritto da: BenTen
    > Una delle poche cose che dovrebbe aver ben
    > insegnato a tutti la politica italiana (o
    > politica "all'italiana") è quella di non bersi i
    > risultati dei sondaggi
    I sondaggi sono sempre corretti, riportano sempre i desiderata di chi li ha commissionatiSorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: BenTen
    > Una delle poche cose che dovrebbe aver ben
    > insegnato a tutti la politica italiana (o
    > politica "all'italiana") è quella di non bersi i
    > risultati dei sondaggi
    >Ficoso

    Come i servizi delle Iene.