Claudio Tamburrino

Il Primo Aprile e la Rete dei calzini spaiati

Il motore di ricerca estende le sue funzionalità in uno dei settori più complicati della ricerca umana, e il resto della Rete non rimane a guardare, tra cuscini per l'apprendimento delle lingue e droni per birre in pronta consegna

Roma - Google non vuole farsi lasciare sfuggire nessun ambito del suo core business, il search: così ha annunciato che a partire dall'Australia lancerà un nuovo servizio di ricerca dedicato ai calzini spaiati. Per farlo Mountain View ha "stretto un accordo con con i principali rivenditori australiani" e pensato ad un'idea tanto semplice quanto geniale: utilizzare il bluetooth e piccoli inserti con chip LTE avvolti nel lato superiore del calzini e dotati di un pulsante. Quando si perderà una parte della coppia basterà premere il pulsante del calzino rimasto e verificare la sua posizione sull'app ad esso collegata (accessibile da qualsiasi dispositivo mobile Android). Inoltre il calzino andato perduto per farsi trovare avvierà questa canzone per "aiutare a trovarlo".

Ma non basta: l'altro settore su cui Mountain View continua ad investire è quello della realtà immersiva. Un risultato sorprendente si è conquistato con la nuova versione di plastica e trasparente di Google Cardboard: del tutto indipendente da dispositivi mobile, permette di godere di un'esperienza immersiva a 360 gradi e piena risoluzione della realtà che ci circonda.


Quello dei video di realtà virtuale è un settore su cui continua ad investire anche YouTube, che ha presentato un nuovo pulsante per il suo lettore che permette di accedere alla visione "Snoopavision", introdotta da Snoop Dogg.

Come noto, il Primo aprile è una data importante per Google e le sue innovazioni. La sua divisione giapponese ha presentato una versione hardware della sua tastiera mobile: chiamata Furikku, è pensata per gli utenti ormai disabituati ad utilizzare una tastiera fisica e che quindi vogliono utilizzare sempre quella accessibile da smartphone.


Altra invenzione per il 2016, tra serio e faceto, è la ricerca per emoticon, che permette di trovare immagini su Google Image inserendo solo una emoticon.



Ma non tutti gli scherzi di Google hanno fatto sorridere, e in almeno un'occasione hanno superato le aspettative, e non in senso positivo: mandare via Gmail tramite il nuovo tasto "Mic Drop" un'immagine con dei Minion che cantano una canzone sembra infatti aver provocato qualche problema agli utenti che utilizzano il servizio di posta elettronica di Google per lavoro e che, mandando diverse email al giorno in velocità, non sempre si sono accorti della modifica incappando così - plausibilmente - in magre figure professionali.

Non è solo Google a scatenarsi nell'annuale appuntamento con la festa pagana più amata online: il giorno in cui si libera la fantasia e si materializzano i sogni. Come per esempio nel caso di Duolingo, che ha annunciato un cuscino che, al modico costo di 99 dollari, permette di apprendere una nuova lingua durante il sonno, ed ha già pronto il motto di lancio "non contare le pecore, apprendi una nuova lingua".


Pensando invece al mattino, Razer ha presentato un tostapane-console pensato per i gamer: le fette appena tostate, magari, potrebbero essere fotografate con la nuova funzionalità di OpenTable che permette, leccando lo schermo, di assaporarne il sapore per un assaggio; oppure potrete gustarle a casa con una birra fresca consegnata con il nuovo servizio veloce di droni da consegna di Tennent's.


Oltre a Tennent's, in generale il mondo delle app per i trasporti si è mobilitato per il primo aprile: Lyft, per esempio, ha offerto un nuovo servizio di "scherzi a chiamata" con cui incastrare i propri amici, mentre Lexus, con un video, ha presentato un nuovo modello collegato direttamente al guidatore... Comodamente adagiato su sedili in velcro.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
2 Commenti alla Notizia Il Primo Aprile e la Rete dei calzini spaiati
Ordina