Alfonso Maruccia

Tesla Model 3, la berlina elettrica per le masse?

La casa automobilistica americana anticipa i primi dettagli del nuovo modello, una berlina "economica" come un'auto elettrica ad alte prestazioni può esserlo. Già esplosi i preordini

« Indietro
Foto 1 di 5

Roma - Elon Musk ha presentato Tesla Model 3, il nuovo modello della omonima linea di auto elettriche "premium" che si prepara a offrire gli stessi vantaggi di affidabilità, convenienza e hi-tech fin qui a disposizione degli acquirenti col portafogli gonfio e i conti in banca a molti zeri.

Model 3 è una berlina per il "trasporto sostenibile" che ha un costo base di 35mila dollari accessori esclusi, spiega Tesla, un'auto completamente elettrica con un'autonomia di "almeno" 345 chilometri per carica, notevoli performance in accelerazione (da 0 a 96 km/h in 6 secondi), 5 posti per adulti, e funzionalità di ricarica veloce.

La nuova Model 3 è la più sicura nella sua categoria, con tanto di funzionalità di pilota automatico, continua l'azienda, e anche nella sua versione base include tutto il necessario per soddisfare appieno il cliente tenendo in considerazione l'offerta della concorrenza nella fascia di prezzo.

Model 3 è il modello di auto "più conveniente" fin qui realizzato da Tesla, ha detto Musk, la produzione inizierà nel 2017 e per allora le prospettive sono di avere 15.000 stazioni di ricarica (+7.200 di ricarica veloce) in giro per il mondo.

Da qui a un anno Tesla dovrà ovviamente fare i conti con le offerte della concorrenza, risvegliata dallo "shock" dei primi modelli della casa americana e ora determinata a dare battaglia sul mercato. Non che Model 3 rischi l'insuccesso, beninteso: nelle prime 24 ore dall'annuncio, Model 3 è già stata preordinata in 115mila esemplari facendo guadagnare (sulla carta) miliardi all'azienda.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
109 Commenti alla Notizia Tesla Model 3, la berlina elettrica per le masse?
Ordina
  • per essere davvero per le masse il prezzo dovrebbe aggirarsi grosso modo a quello di una Fiat Panda.

    Tutto il resto sono chiacchere inutili...A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: M P
    > per essere davvero per le masse il prezzo
    > dovrebbe aggirarsi grosso modo a quello di una
    > Fiat
    > Panda.
    >
    > Tutto il resto sono chiacchere inutili...A bocca aperta

    Innanzitutto è un po' più lussuosa di una panda; punto secondo lei non ha idea di quanti $$$ faccia risparmiare in carburante e manutenzione.
    (Io ho un auto elettrica di 17 anni.)
    non+autenticato
  • Che truffa a noi stessi sta vettura... ma è quel che ci meritiamo.

    Certamente: ..peserà 1500kg quel rottame... come si può pensare di definirla eco-compatibile o similari? Non sarebbe ecologica neanche se andasse ad aria, perché consumerebbe comunque troppa aria. 1500kg per portare a spasso un sedere che ne peserà al massimo 10 sono troppi... io lo manderei in giro a calci quel sedere.

    Di la da tutto: energia elettrica un corno... se poi a produrre corrente è una centrale nucleare 8(

    Sono le boiate che ci meritiamo....
  • - Scritto da: ratte
    > Che truffa a noi stessi sta vettura... ma è quel
    > che ci
    > meritiamo.
    >
    > Certamente: ..peserà 1500kg quel rottame...

    Invece le auto equivalenti a benzina pesano mezzo chilo...

    > 1500kg per portare a spasso un
    > sedere che ne peserà al massimo 10

    10? Cioè fammi capire, tu pesi 10 chili? Cosa sei, un puffo?
    non+autenticato
  • o/ ! Heep calm...Ficoso

    Boh... non ho parlato di auto equivalenti ne so che voglia dire, cmq un coso con un peso del genere non si potra mai definire ecologico.

    No... il sedere pesa 10 kili... è scritto...Ficoso
  • - Scritto da: ratte

    > No... il sedere pesa 10 kili... è scritto...Ficoso

    E quindi sulla macchina quando guidi ci vai tu o solo il tuo cu*o? Avevo sentito di gente che guidava col cu*o ma qui si esagera.A bocca storta
    non+autenticato
  • Se lei venisse da un altro pianeta le darei ragione.
    La tesla pesa troppo. (2000kg la model S)

    ...E le altre auto americane quanto pesano?
    Una multipla/Zaffira/Turan a metano quanto pesa?

    CMQ se ti fai 2 conti quest'auto con 1kWh fa 5km; nessun auto endotermica arriva a tanto.
    (1 litro di benzina o gasolio equivale ad oltre 10kw)

    - Scritto da: ratte
    > Che truffa a noi stessi sta vettura... ma è quel
    > che ci
    > meritiamo.
    >
    > Certamente: ..peserà 1500kg quel rottame... come
    > si può pensare di definirla eco-compatibile o
    > similari? Non sarebbe ecologica neanche se
    > andasse ad aria, perché consumerebbe comunque
    > troppa aria. 1500kg per portare a spasso un
    > sedere che ne peserà al massimo 10 sono troppi...
    > io lo manderei in giro a calci quel
    > sedere.
    >
    > Di la da tutto: energia elettrica un corno... se
    > poi a produrre corrente è una centrale nucleare
    > 8(
    >
    > Sono le boiate che ci meritiamo....
    non+autenticato
  • Ottimo sono arrivate le automobili per l'indottrinato 2.0 che si beve ogni cosa, anche mio nonno si beveva ogni cosa ma almeno e' morto felice ed ubriaco
    Si crede tanto ecologico con un'automobile con il tubo di scappamento decentralizzato con le batterie cariche di energia magari prodotte dalla centrale termica a carbone, lui non li respira questi effluvi che escono dalle ciminiere ma chi vive vicino ad un centrale si fa di quei respiri che al parco del gran paradiso se li sognano (in Italia le rinnovabili sono al 25%)
    non+autenticato
  • - Scritto da: Bacco
    > Ottimo sono arrivate le automobili per
    > l'indottrinato 2.0 che si beve ogni cosa,

    Poi vai a vedere il REALE rendimento di un motore a scoppio e quello di uno elettrico e ti rendi conto che forse ma forse stai buttando via un sacco di soldi per riscaldare "l'ambiente".
  • E secondo te inquina di più una centrale che già esiste + tante auto elettriche in giro, o una centrale che già esiste + tante auto a scoppio in giro?

    Il problema delle centrali a carbone è causato dalle auto elettriche?
    O forse, ma forse, il problema è un altro?Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: Max
    > E secondo te inquina di più una centrale che già
    > esiste + tante auto elettriche in giro, o una
    > centrale che già esiste + tante auto a scoppio in
    > giro?
    >
    > Il problema delle centrali a carbone è causato
    > dalle auto elettriche?
    >
    > O forse, ma forse, il problema è un altro?Occhiolino

    Non capisco l'astio contro l'auto elettrica, posso capire se uno esprime dubbi sullo smaltimento delle batterie, ma dire che l'auto elettrica inquini più di quelli a scoppio, c'è ne vuole.
    Scommettiamo che con le auto elettriche in circolazione, la qualità dell'aria di molte grosse città migliora ?A bocca aperta
  • - Scritto da: Sg@bbio

    > Non capisco l'astio contro l'auto elettrica,
    > posso capire se uno esprime dubbi sullo
    > smaltimento delle batterie, ma dire che l'auto
    > elettrica inquini più di quelli a scoppio, c'è ne
    > vuole.
    Rendimento motore termico:0,30 (30%)

    Media nazionale energia primaria>elettrica: 0,43 (autorità energia 2006)
    Rendimento caricabatterie: 0,95
    Rendimento batteria in fase di carica: 0,97 (moolto ottimistico)
    Rendimento batteria in fase di scarica: 0,97 (moolto ottimistico)
    Rendimento "inverter": 0,95
    Rendimento motore elettrico: 0,9

    Rendimento approssimativo auto elettrica:
    0.43*0.95-0.97*0.97*0.95*0.90= 0.328

    Chilometraggio solitamente limitato.
    Costo sostituzione batterie e smaltimento.
    Costo autovettura.

    Inoltre, durante l'uso invernale, il rendimento del motore termico "sale" ad oltre il 50% perchè il calore prodotto (normalmente dissipato) viene usato per il riscaldamento dell'abitacolo.
    Nell'auto elettrica il riscaldamento lo fai usando energia primaria e a bassa velocità (o in colonna) incide piu della trazione stessa!

    Quindi? dove stà il vantaggio?
    Spostare l'inquinamento dalle città alle periferie (e probabilmente aumentarlo....)?
    Girare con una semi-supercar che fa 0-100 in meno di 3"?
    non+autenticato
  • tutto molto bello, bravo senza ironia.
    ma secondo me non consideri 2 cose:
    1) il recupero dell'energia in frenata (e in abbrivio) che in urbano e in semi extraurbano (fino alle provinciali, per intenderci, non autostrade) è molto alto
    2) la diffusione delle auto elettriche dovrebbe (dovrebbe) seguire di pari passo l'aumento delle energie rinnovabili (di cui i motori a combustione non sanno che farsene)
    mettici pure che non sono d'accordo su quello che dici sul rendimento termico (il motore a combustione dissipa -nell'ambiente!- molto calore anche in estate e in "mezza stagione") e, sì, credo che il futuro sia sicuramente su mobilità individuale elettrica.
    ciao
    non+autenticato
  • Il recupero in frenata è sicuramente uno dei lati positivi ma a mio parere non modifica radicalmente i risultati in un uso normale della vettura. Inoltre, a questo scopo basterebbe un sistema ibrido.
    Finchè le energie rinnovabili non eccederanno i consumi elettrici, le auto elettriche non porteranno benefici anzi, a conti fatti probabilmente peggiorano le emissioni globali.
    Io credo che se vogliamo parlare di vetture ecologiche dovremmo pensare al risparmio energetico e non a vetture elettriche da oltre 2T con 762CV (tesla modelS) .
    non+autenticato
  • - Scritto da: Jack
    > Il recupero in frenata è sicuramente uno dei lati
    > positivi ma a mio parere non modifica
    > radicalmente i risultati in un uso normale della
    > vettura. Inoltre, a questo scopo basterebbe un
    > sistema ibrido.

    e sarebbe già un gran passo avanti.
    a metà, ma verso quello che sarà, ovviamente.


    > Finchè le energie rinnovabili non eccederanno i
    > consumi elettrici, le auto elettriche non
    > porteranno benefici anzi, a conti fatti
    > probabilmente peggiorano le emissioni globali.

    riguardo le emissioni la penso in un modo particolare.
    credo infatti che, anche se l'energia elettrica delle batterie per automazione venisse tutta da combustibili tradizionali (certo meglio il gas che il carbone), il fatto di "centralizzare l'inquinamento" porterebbe, se fatto bene, più vantaggi che svantaggi.
    penso per esempio (oltre all'efficienza generale) alla gestione dei fumi di combustione, al loro filtraggio e trattamento, oppure al recupero del calore emesso.
    penso sia meglio un unico grande impianto di generazione piuttosto che milioni di caminetti con marmittone per le strade.
    penso anche alla manutenzione, alla produzione di scorie, olii lubrificanti, filtri, ecc.
    parli di risparmio energetico, e questo secondo me lo sarebbe.
    chiaramente tutti gli sforzi andrebbero fatti per salvaguardare gli impatti ambientali e sociali.
    e, no, non vorrei un simile impianto dietro casa mia, ma così com'è adesso abbiamo tutti, tutto il giorno e tutti i giorni, decine di apparati inquinanti che ci girano intorno.

    guarda, io credo che anche se fosse a pari efficenza


    > Io credo che se vogliamo parlare di vetture
    > ecologiche dovremmo pensare al risparmio
    > energetico e non a vetture elettriche da oltre 2T
    > con 762CV (tesla modelS).

    eccessi del genere sono presenti con tutte le tecnologie, non mi sembra il caso di puntare il dito su una vettura che *potenzialmente* genera tutta quella energia, mentre con motori a scoppio di cilindrate assurde il consumo c'è sempre e comunque, considerando la regolazione del minimo.
    e il sistema stop/start non fa tanto bene a motori del genere.

    mia opinione
    non+autenticato
  • Lei ha mai efettuato misure per verificare la sua tesi?
    (Ovviamente no)
    Io invece sì!

    1. I motori endotermici hanno rednimento medio reale del 10%; a guidare molto bene 15.
    2. Gli elettrici recuperano in discesa e decelerazione. In certi percorsi si arriva a recuerare il 30% del'energia
    In percorsi collinari ho avuto gli stessi consumi che ottengo in pianura.
    3. Le mie batterie hanno 11 anni. Quando smetteranno di funzionare ti parlerò dello smaltimento.
    Per ora non ho cambiato olio, cinghie, guarnizioni, pastiglie/dischi dei freni ed anche i pneumatici durano molto di più.
    non+autenticato
  • Pertanto secondo te tutto il Pianeta, ad iniziare dal fatto che i trasporti pubblici "di massa" (treni e metropolitane, notoriamente elettrici), e proseguendo con chi fa auto anche "solo" ibride si sbaglia o si è sbagliato?

    O forse, ma forse, ti sbagli tu e la tua "formula" non tiene conto di varie cose, ma soprattutto non applichi una analoga formula al motore a scoppio, e di esso consideri solo il rendimento (molto ottimistico) del motore?Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: Max
    > Pertanto secondo te tutto il Pianeta, ad iniziare
    > dal fatto che i trasporti pubblici "di massa"
    > (treni e metropolitane, notoriamente elettrici),
    > e proseguendo con chi fa auto anche "solo" ibride
    > si sbaglia o si è sbagliato?

    Il basso impatto amientale dei trasporti pubblici di massa è dovuto principalmente alla rotaia.
    L'alimentazione elettrica è stata scelta per motivi pratici e non ecologici ed è certamente la scelta migliore visto che non c'è accumulo in batterie.


    > O forse, ma forse, ti sbagli tu e la tua
    > "formula" non tiene conto di varie cose, ma
    > soprattutto non applichi una analoga formula al
    > motore a scoppio, e di esso consideri solo il
    > rendimento (molto ottimistico) del motore?

    La mia "formula" non ha la pretesa di ricavare i rendimenti assoluti delle due tecnologie ma è sufficiente per comprendere che al momento non c'è una sostanziale differenza di emissioni.

    Come ho già scritto sopra, a mio parere, l'auto ecologica (qualsiasi tecnologia utilizzi) dovrebbe puntare al risparmio invece al tutti puntano solo alle prestazioni.
    non+autenticato
  • 35mila dollari (costo base!) un prezzo per le masse?
    Forse per le masse svizzere...
    345 km di autonomia?
    Significa ricaricare ogni 200 o 250 km, visto che nessuno vorrebbe rimanere a piedi per non aver trovato una delle 22.000 stazioni sparse per il mondo, che rimarranno per anni del tutto teoriche.
    35.000 euro per ricaricare ogni 200 km.
    Il mondo si sta fessizzando sempre di più, parallelamente con la furbizzazione di pochi astutissimi personaggi.
    Spendere per boiate di massa falsamente di lusso sta diventando il segno (apprezzato) distintivo del (finto) ricco.
    Infatti il vero ricco spende per ben altro.
    Povera gente.
    non+autenticato
  • Non è che se non va bene a te, non deve andare bene a nessuno.
    Concordo che 35k sono molti ma, ad esempio, per il profilo di una persona che va in ufficio nell'arco di 100km e la sera fa dormire tranquillamente la vettura in garage.
    Non è così brutta come la disegni.
    non+autenticato
  • Per un uso in città è un'autonomia più che sufficiente.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Luca
    > Per un uso in città è un'autonomia più che
    > sufficiente.

    per un uso in città ci si dovrebbe farsi bastare un paio di scarpe comode e un paio di mezzi pubblici.
    Un'auto dovrebbe essere utilizzata solo per uso extraurbano.
    non+autenticato
  • Non esistono solo i grandi centri urbani....

    Vai tu a fare la spesa per 4 portandoti dietro le borse per 2 chilometri?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Luca
    > Non esistono solo i grandi centri urbani....
    >
    > Vai tu a fare la spesa per 4 portandoti dietro le
    > borse per 2
    > chilometri?

    Cosa intendi per grande centro urbano / piccolo centro urbano?
    non+autenticato
  • - Scritto da: PandaR1
    > - Scritto da: Luca
    > > Non esistono solo i grandi centri urbani....
    > >
    > > Vai tu a fare la spesa per 4 portandoti
    > dietro
    > le
    > > borse per 2
    > > chilometri?
    >
    > Cosa intendi per grande centro urbano / piccolo
    > centro
    > urbano?

    Perché, tu chiami "grande centro urbano" qualsiasi paese di oltre 2 km?
    non+autenticato
  • Che in centri medio-piccoli il trasporto pubblico non può essere sufficientemente diffuso. Già tanto che negli orari di entrata-uscita dal lavoro vi siano autobus e treni.
    Risultato? Per poter andare al supermercato a fare la spesa bisogna farsi tranquillamente 2-3 chilometri. Conseguenza? L'autobus non è sufficiente. Se poi prendi surgelati in estate o sei con la macchina o a casa ti arriva poltiglia.

    Io sono a favore di tutto ciò che tutela l'ambiente, ma sentenziare che la macchina è superflua è una scemenza.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Luca

    > Io sono a favore di tutto ciò che tutela
    > l'ambiente, ma sentenziare che la macchina è
    > superflua è una
    > scemenza

    Sono d'accordo. Però va detto che spesso se ne fa un uso sconsiderato e, a volte, veramente assurdo e ridicolo. Per esempio è veramente inconcepibile che al giorno d'oggi a gente che fa lavori che non richiedono praticamente alcun contatto con i clienti venga chiesto di essere in ufficio ogni giorno dalle 9 alle 6 (o dalle 8 alle 5, insomma di recarsi al lavoro proprio negli orari di punta quando tutti ci vanno).
    non+autenticato
  • - Scritto da: Luca
    > Che in centri medio-piccoli il trasporto pubblico
    > non può essere sufficientemente diffuso. Già
    > tanto che negli orari di entrata-uscita dal
    > lavoro vi siano autobus e
    > treni.
    > Risultato? Per poter andare al supermercato a
    > fare la spesa bisogna farsi tranquillamente 2-3
    > chilometri. Conseguenza? L'autobus non è
    > sufficiente. Se poi prendi surgelati in estate o
    > sei con la macchina o a casa ti arriva
    > poltiglia.
    >
    > Io sono a favore di tutto ciò che tutela
    > l'ambiente, ma sentenziare che la macchina è
    > superflua è una
    > scemenza.

    va bene. Però mi stai descrivendo la situazione si quella che non è una città, ma un paesone.

    Di fatto non si può fare a meno dell'auto, tra lavoro e vita privata. In una grande città sarebbe possibile.
    non+autenticato
  • Caro Luca, devi essere uno a cui non mancano i soldi.
    Due auto, due bolli, due assicurazioni, due manutenzioni, due serie di "service" obbligati, possibilmente un garage doppio...
    Se potessi avere solo un'auto non ne prenderesti certo una che ti costringe a fare (almeno per ora) cose poco logiche, tipo ricaricare ogni paio di centinaia di km, a prezzo elevato.
    Mi piace l'idea dell'auto elettrica e sono sicuro che è il mezzo del vicino futuro, ma per ora non ci siamo proprio.
    Prezzi troppo elevati, autonomia troppo ristretta, logistica distribuita quasi inesistente e sicuramente schiavitù a vita di automobile per quanto riguarda la manutenzione, con contratti capestro monopolistici con la casa costruttrice.
    Ci stanno spingendo verso la non proprietà, perché i costi salgoo continuamente e gli stipendi non tengono il passo.
    Maggiore tecnologia = sempre minore qualità della vita per poterla usare e mantenere.
    Se non vuoi fare il barbone, ovviamente.
    non+autenticato
  • Trasporto sostenibile?

    Perché non fanno qualcosa per i trasporti pubblici anziché immettere sul mercato altre auto?

    Berlina economica?

    35 mila dollari? Che equivalgono a circa 30 mila euro? Molto economica..senza dubbio..
    non+autenticato
  • Sicuramente i 35k dollari, alla meglio m diventeranno 35k euro se non di più.
    In ogni caso non è così cara rispetto alle "equivalenti" della concorrenza:
    http://www.e-station.it/magazine/auto-elettrica/qu...

    Ma la domanda corretta da fare è: quanto mi costerà poi in "gestione "? Più o meno di una convenzionale?
    Perché oggi si tende a considerare solo il prezzo di acquisto di un auto, ma poi si spendono centinaia (o migliaia) di euro all'anno in manutenzione....
    non+autenticato
  • In futuro le regaleranno o quasi.
    Quelle che costeranno saranno le batterie.

    Oggi una stampante laser la compri sotto i 50 euro e con 80-90 euro ci paghi una ricarica di toner...
    iRoby
    8840
  • Migliorare i trasporti pubblici serve eccome. Ma non risolve certo il problema dell'auto privata.
    Anche se ci liberassimo dal giogo degli agnelli e non fossimo più costretti ad avere tre auto a famiglia rimarrebbe sempre un'auto a famiglia.
    E poi i trasporti pubblici sono una responsabilità dello stato e quindi nostra. Che c'entra tesla?
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 13 discussioni)