Alfonso Maruccia

Osservatorio AGCOM, i numeri dell'Italia connessa

AGCOM ha rilasciato il suo ultimo rapporto sulle comunicazioni, uno studio che fotografa l'evoluzione del mercato sia sul fronte degli utenti che su quello degli operatori. Telecom perde clienti ma dalla sua fibra non si scappa

Osservatorio AGCOM, i numeri dell'Italia connessaRoma - AGCOM ha pubblicato il suo ultimo rapporto sulle comunicazioni in Italia, un lavoro di ricerca aggiornato a dicembre 2015 che fornisce dettagli interessanti soprattutto sul fronte dell'hi-tech e delle tecnologie telematiche. Che crescono in velocità.


Le connessioni in banda larga superiori ai 10 Mbps sono arrivate a 4,2 milioni, rivela AGCOM, con una riduzione degli accessi a base di tecnologia xDSL (meno 230.000) e un incremento (più 780.000) per le linee in fibra (FTTC, FTTH); le linee da 10 Mbps o superiori sono ora il 28 per cento del totale, e il 7 per cento supera oramai i 30 Mbps ed entra nella categoria ultra-broadband.



Il trend di crescita c'è, insomma, anche se gli obiettivi fissati con l'Agenda Digitale europea del 2020 continuano a essere parecchio lontani - soprattutto sul fronte della diffusione. A decrescere, con ritmo sostenuto, è invece la rete telefonica fissa con meno 350.000 linee: Telecom/TIM ne perde 740.000, la concorrenza ne ha guadagnate 380.000.

Laddove TIM continua (e presumibilmente continuerà) a giocare un ruolo cruciale è nella gestione all'ingrosso delle nuove linee fisse residenziali, l'85 per cento delle quali "passa" sull'infrastruttura NGA dell'incumbent. L'83 per cento della "fibra" è gestita dall'accoppiata FastWeb/TIM.


La connettività telematica cresce in ambito mobile, con un +15,3 per cento di SIM connesse e 50 milioni in totale; le linee cellulari pensate per gestire anche il traffico dati sono oramai il 54 per cento del totale, sebbene per i prossimi anni si prevede una crescita molto rallentata del mercato degli smartphone nel suo complesso.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
13 Commenti alla Notizia Osservatorio AGCOM, i numeri dell'Italia connessa
Ordina
  • Numeri inutili. Basta uscire un po' da Milano e Roma per vedere che la gente ha delle adsl schifose con latenze elevate e qualità mai costante.
    Inutile parlare di fornire i 30 mbit! A me ne basterebbero anche 10, ma che siano veri però!!!!!
    non+autenticato
  • Si parla di Tim e Fastweb...
    Ma ad esempio, gli utenti che navigano in LTE sotto Vodafone e H3G ?
    rientrano sotto chi?

    X
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 04 aprile 2016 11.27
    -----------------------------------------------------------
  • Rientrano sotto il gruppo "in italia siamo troppo indietro rispetto all'estero" e le generalizzazioni di tante persone.
  • - Scritto da: SalvatoreGX
    > Si parla di Tim e Fastweb...
    > Ma ad esempio, gli utenti che navigano in LTE
    > sotto Vodafone e H3G
    > ?
    > rientrano sotto chi?

    Questi utenti di cui parli, sono lo zero virgola quanto?
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: SalvatoreGX
    > > Si parla di Tim e Fastweb...
    > > Ma ad esempio, gli utenti che navigano in LTE
    > > sotto Vodafone e H3G
    > > ?
    > > rientrano sotto chi?
    >
    > Questi utenti di cui parli, sono lo zero virgola
    > quanto?

    Per ogni persona (o quasi) c'è un dispositivo mobile connesso, senza calcolare chi lavora con notebook ed ha chiavette varie per la connessione.
    non mi sembra che sia lo 0,qualcosa
  • Vero ... ma quanti sono collegati in EDGE/GPRS e quanti in LTE ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Lorenzo
    > Vero ... ma quanti sono collegati in EDGE/GPRS e
    > quanti in LTE
    > ?

    Io basandomi su Roma napoli e Milano, con operatori come H3G che LTE te lo danno gratuito senza costi aggiuntivi, direi che quasi tutti i loro clienti.
  • - Scritto da: SalvatoreGX
    > - Scritto da: panda rossa
    > > - Scritto da: SalvatoreGX
    > > > Si parla di Tim e Fastweb...
    > > > Ma ad esempio, gli utenti che navigano
    > in
    > LTE
    > > > sotto Vodafone e H3G
    > > > ?
    > > > rientrano sotto chi?
    > >
    > > Questi utenti di cui parli, sono lo zero
    > virgola
    > > quanto?
    >
    > Per ogni persona (o quasi) c'è un dispositivo
    > mobile connesso,

    Aziendale, con policy di utilizzo ben precisa, che generalmente non ti autorizza a scaricare i porni.

    > senza calcolare chi lavora con
    > notebook ed ha chiavette varie per la
    > connessione.

    Anche qui, ti connetti al dominio aziendale e da li' esci attraverso il firewall aziendale.

    > non mi sembra che sia lo 0,qualcosa

    Ma fanno un utilizzo decisamente limitato e rigorosamente client side.
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: SalvatoreGX
    > > - Scritto da: panda rossa
    > > > - Scritto da: SalvatoreGX
    > > > > Si parla di Tim e Fastweb...
    > > > > Ma ad esempio, gli utenti che
    > navigano
    > > in
    > > LTE
    > > > > sotto Vodafone e H3G
    > > > > ?
    > > > > rientrano sotto chi?
    > > >
    > > > Questi utenti di cui parli, sono lo zero
    > > virgola
    > > > quanto?
    > >
    > > Per ogni persona (o quasi) c'è un dispositivo
    > > mobile connesso,
    >
    > Aziendale, con policy di utilizzo ben precisa,
    > che generalmente non ti autorizza a scaricare i
    > porni.
    >
    > > senza calcolare chi lavora con
    > > notebook ed ha chiavette varie per la
    > > connessione.
    >
    > Anche qui, ti connetti al dominio aziendale e da
    > li' esci attraverso il firewall
    > aziendale.
    >
    > > non mi sembra che sia lo 0,qualcosa
    >
    > Ma fanno un utilizzo decisamente limitato e
    > rigorosamente client
    > side.



    Dopo questa.... Stendo un velo pietoso.
    adios.
  • - Scritto da: SalvatoreGX
    > - Scritto da: panda rossa
    > > - Scritto da: SalvatoreGX
    > > > - Scritto da: panda rossa
    > > > > - Scritto da: SalvatoreGX
    > > > > > Si parla di Tim e Fastweb...
    > > > > > Ma ad esempio, gli utenti che
    > > navigano
    > > > in
    > > > LTE
    > > > > > sotto Vodafone e H3G
    > > > > > ?
    > > > > > rientrano sotto chi?
    > > > >
    > > > > Questi utenti di cui parli, sono
    > lo
    > zero
    > > > virgola
    > > > > quanto?
    > > >
    > > > Per ogni persona (o quasi) c'è un
    > dispositivo
    > > > mobile connesso,
    > >
    > > Aziendale, con policy di utilizzo ben
    > precisa,
    > > che generalmente non ti autorizza a
    > scaricare
    > i
    > > porni.
    > >
    > > > senza calcolare chi lavora con
    > > > notebook ed ha chiavette varie per la
    > > > connessione.
    > >
    > > Anche qui, ti connetti al dominio aziendale
    > e
    > da
    > > li' esci attraverso il firewall
    > > aziendale.
    > >
    > > > non mi sembra che sia lo 0,qualcosa
    > >
    > > Ma fanno un utilizzo decisamente limitato e
    > > rigorosamente client
    > > side.
    >
    >
    >
    > Dopo questa.... Stendo un velo pietoso.
    > adios.

    Ma quale velo pietoso?
    Vuoi farci credere di avere un server connesso su rete mobile?
  • - Scritto da: panda rossa

    > Ma quale velo pietoso?
    > Vuoi farci credere di avere un server connesso su
    > rete
    > mobile?

    Non parlavo di azienda, parlavo di tutta la popolazione italiana che utilizza smartphone con i più svariati operatori.
    Il numero di device mobili connessi in rete, hanno superato i computer.
    Quindi non può essere lo 0,qualcosa perchè se vai a vedere le statistiche di navigazione ad esempio nei più svariati siti internet, più del 50% è mobile.
  • - Scritto da: SalvatoreGX
    > - Scritto da: panda rossa
    >
    > > Ma quale velo pietoso?
    > > Vuoi farci credere di avere un server
    > connesso
    > su
    > > rete
    > > mobile?
    >
    > Non parlavo di azienda, parlavo di tutta la
    > popolazione italiana che utilizza smartphone con
    > i più svariati
    > operatori.

    Quelli rientrano nell'utilizzo client-side.
    Whatsapp e cazzeggio in genere.

    > Il numero di device mobili connessi in rete,
    > hanno superato i
    > computer.

    Ma l'utilizzo che fanno della rete e' prevalentemente client.

    > Quindi non può essere lo 0,qualcosa perchè se vai
    > a vedere le statistiche di navigazione ad esempio
    > nei più svariati siti internet, più del 50% è
    > mobile.

    Ma che c'entra?
    Si sta parlando di rete fissa e tu tiri in ballo la mobilita'.