Gaia Bottà

Outlook, chi pagherà per l'email Premium?

Emergono dettagli sulla sperimentazione con cui Microsoft vorrebbe affiancare alla email gratuita una soluzione a pagamento, che abbraccia domini personalizzati e scansa la pubblicità

Roma - Microsoft sta mettendo a punto una versione a pagamento di Outlook, che permetterà agli utenti di gestire caselle email con un dominio personalizzato e di liberarsi della pubblicità che affianca il servizio gratuito. A confermare le intenzioni di Redmond c'è una pagina avvistata da Thurrot.com in cui si fissa il prezzo del servizio a 3,99 dollari al mese.

Outlook Premium

Che Microsoft si stesse adoperando per creare una versione Premium della propria piattaforma email, diversa dalla semplice Outlook epurata dalla pubblicità, era noto da qualche tempo, quando altre indiscrezioni rilanciate dalla sempre ben informata Mary Jo Foley di ZDNet avevano spinto Redmond a confermare l'avvio di un programma pilota. Outlook Premium, era emerso, sarebbe tornata ad accogliere domini personalizzati dopo la chiusura del 2014.

La pagina ora individuata, accessibile agli utenti che si autenticano con un account Microsoft, permette di conoscere qualche dettaglio aggiuntivo dell'offerta: agli utenti che aderiranno al programma saranno offerte cinque caselle email con indirizzi personalizzati, che è possibile creare grazie ad una partnership con GoDaddy, account che avranno fra loro la possibilità di condividere agevolmente contenuti ed eventi in calendario, per 3,99 dollari al mese che si inizieranno a pagare dopo il primo anno di adesione.
Outlook Premium, inoltre, sarà strettamente integrato con Office 365, ai cui utenti potranno essere proposte offerte per la sottoscrizione gratuita e meccanismi per invitare altri potenziali utenti.

Gaia Bottà

fonte immagine
Notizie collegate
3 Commenti alla Notizia Outlook, chi pagherà per l'email Premium?
Ordina