Claudio Tamburrino

Facebook F8 potenzia il settore video

Tra le nuove funzioni e le nuove API a disposizione degli sviluppatori, spiccano quelle dedicate al video, sempre più centrale sul social network

Roma - Nell'annuale conferenza F8 che si svolge a San Francisco e che vede Facebook incontrarsi con gli sviluppatori della sua piattaforma, il CEO Mark Zuckerberg ha presentato i nuovi servizi e strumenti messi a loro disposizione.

Tante le novità da questo punto di vista, che partono dai nuovi kit per lo sviluppo tra cui Graph API v2.6, che ha diverse nuove funzioni dedicate in particolare alla condivisione e al lavoro con i post ed i commenti, e Account Kit, il nuovo sistema di autenticazione previsto da Facebook che farà a meno di password affidandosi solo a numeri di telefono, indirizzi email, o lo stesso account in blu, in sistemi di accesso alle app personalizzabili. A questi si aggiungono i nuovi social plugin e diversi aggiornamenti legati alle condivisioni, in particolare un plug-in che permette di condividere determinate citazioni di un testo e che può essere aggiunto come tasto dagli sviluppatori.

Tra le novità poi che si sono fatte particolarmente notare sono quelle dedicate al comparto video. C'è in primo luogo Live API che promette di porsi alla base delle nuove app per i video live interattivi e le altre funzioni legate a Facebook Live: pur non essendo di per sé una funzione nuova, le API permetteranno a tutti gli sviluppatori di coglierne appieno i frutti nelle loro app per Facebook.
Questa apertura dovrebbe servire come base per permettere a Facebook di riorganizzarsi come piattaforma anche per la condivisione di video in contrapposizione alle soluzioni dedicate allo streaming in diretta, YouTube compresa.

L'attenzione dedicata al settore dei video verrà supportata da un nuovo sistema di gestione dei diritti che, come avviene per Content ID di YouTube, permetterà di individuare eventuali violazioni di diritto d'autore e di segnalare le pagine ufficiali i cui contenuti sono invece accettati. Ad alimentare il comparto video, poi, ci sono nuovi strumenti per analizzare performance e visualizzazioni dei contenuti.

Sempre dedicato al video è poi Facebook Profile Expression Kit, che estende le possibilità dei profili video permettendo di importare direttamente quelli effettuati da app di parti terze: per il momento fanno parte della fase di testing MSQRD, Boomerang di Instagram, lollicam, BeautyPlus, Cinemagraph Pro di Flixel e Vine.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • AttualitàFacebook rilancia sulla realtà aumentataI primi giochi saranno pronti entro l'anno, ma non per il mercato, mentre per il futuro il quotidiano potrebbe essere sempre più virtuale
  • BusinessMessenger, Facebook divide et imperaSi concretizza l'ultimo grado di separazione tra il social network ed il servizio di messaggistica: non sarà più necessario l'account Facebook per accedervi e sfruttare la gamma di servizi che si stanno affastellando sulla sua piattaforma