Claudio Tamburrino

USA, 2 anni di carcere per 40 minuti di defacement

Condannato il giornalista che aveva contattato Anonymous per modificare un articolo per ripicca nei confronti del suo datore di lavoro

Roma - Il giornalista statunitense Matthew Key ha ricevuto una sentenza di due anni di prigione per hacking.

I fatti risalgono al 2010, quando, secondo la sentenza di condanna emessa dal giudice a stelle e strisce lo scorso ottobre, il giornalista avrebbe aiutato il collettivo di hacktivisti Anonymous a penetrare in un server di proprietà della corporation Tribune Company, suo ex datore di lavoro. Ad accusarlo era stato nel 2013 il Dipartimento di Giustizia (DoJ) del governo statunitense, secondo cui Keys aveva fornito le chiavi di accesso al server dell'editore abusando della sua posizione di dipendente: sarebbe entrato in una chatroom IRC frequentata da componenti di Anonymous e avrebbe trovato l'appoggio degli hacktivisti per danneggiare il suo ex-datore di lavoro modificando senza autorizzazione un articolo apparso sull'edizione telematica del Los Angeles Times. Una modifica corretta in appena 40 minuti ma che secondo le autorità avrebbe causato gravi danni economici.

Key era stato nel frattempo licenziato dall'agenzia Thomson Reuters ed aveva passato gli ultimi mesi ad aspettare la sentenza per la condanna per tre diversi capi di imputazione del Computer Fraud and Abuse Act (CFAA): rischiava 25 anni di prigione e l'accusa ne aveva chiesti sette e mezzo. Per questo ha vissuto nell'angoscia, riferendo ora di ultimi tre anni particolarmente provanti, ribadendo la sua innocenza.


Il tutto si è giocato sul calcolo dei danni provocati al giornale dal defacement di un articolo per quaranta minuti: la difesa aveva chiesto la condizionale ed aveva provato a dimostrare il danno minimo provocato alla proprietà, tuttavia questa è riuscita a far valere tra i 10mila ed i 13mila dollari di danni, conteggiando soprattutto gli interventi successivi all'attacco e alle spese legali. A questa cifra notevole, ma molto ridimensionata rispetto agli oltre 200mila dollari di danno che sosteneva nei documenti pre-processuali l'accusa, sono legati i 24 mesi di condanna a cui seguiranno 24 mesi di libertà vigilata.

Il Giudice Mueller, infatti, ha riconosciuto che non si tratta "del danno del secolo" e che si è trattato di un "defacement relativamente modesto che non ha causato ingenti danni alla reputazione del giornale".

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
34 Commenti alla Notizia USA, 2 anni di carcere per 40 minuti di defacement
Ordina
  • ... purché te ne stai al tuo posto...: lì non scherzano, specie quando si tratta di soldi...
    non+autenticato
  • che con lo stencil avesse decorato professionalmente con farfalline rosa tutte le porte dell'auto avrebbe ottenuto due risultati positivi:
    1░ la vendetta
    2░ l'assenza di un eventuale risarcimento per atti vandalici nel caso di copertura da parte di un'assicurazione ...A bocca aperta
    non+autenticato
  • Il carcere per meno di un'ora di defacement? Uh, ok. Allora l'ergastolo ai dirigenti Sony dell'epoca del rootkit potrebbe anche bastare.
    Come? Gli hanno fatto tic tac sulla manina e basta? Che strano...
    non+autenticato
  • Tu lo avresti assolto naturalmente...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome e cognome
    > Tu lo avresti assolto naturalmente...

    No, ma il carcere e' sproporzionato.
    A quando il carcere per un divieto di sosta?
  • - Scritto da: panda rossa

    > No, ma il carcere e' sproporzionato.

    Ok, allora qual'é la sanzione giusta in un caso del genere?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome e cognome
    > - Scritto da: panda rossa
    >
    > > No, ma il carcere e' sproporzionato.
    >
    > Ok, allora qual'é la sanzione giusta in un caso
    > del
    > genere?

    Multa.
    Restrizione all'accesso alla rete.

    Io riserverei il carcere solo ai fatti di sangue, reati con uso delle armi, o contro il privato cittadino.
  • - Scritto da: panda rossa
    > Multa.
    > Restrizione all'accesso alla rete.
    >
    > Io riserverei il carcere solo ai fatti di sangue,
    > reati con uso delle armi, o contro il privato
    > cittadino.

    Quindi se il tipo dava fuoco all'intero edificio dell'azienda gli avresti dato una multa? Nessuna arma usata, nessun "privato cittadino" come obbiettivo e nessun fatto di sangue. Se poi dai la multa e il colpevole è uno zingaro o un rom? Certo che la paga Rotola dal ridere Per fortuna che le leggi non le fai tu Ficoso
    non+autenticato
  • - Scritto da: Fai il login o Registrati
    > - Scritto da: panda rossa
    > > Multa.
    > > Restrizione all'accesso alla rete.
    > >
    > > Io riserverei il carcere solo ai fatti di
    > sangue,
    > > reati con uso delle armi, o contro il privato
    > > cittadino.
    >
    > Quindi se il tipo dava fuoco all'intero edificio
    > dell'azienda gli avresti dato una multa?

    L'incendio e' assimilabile ad un'arma: mette in pericolo la vita delle persone.

    > Nessuna
    > arma usata, nessun "privato cittadino" come
    > obbiettivo e nessun fatto di sangue.

    Esempio del cavolo, il tuo.

    > Se poi dai
    > la multa e il colpevole è uno zingaro o un rom?

    Che cambia? Facciamo leggi ad personam?

    > Certo che la paga Rotola dal ridere

    Il non pagare una multa e' un reato diverso.

    > Per fortuna che le
    > leggi non le fai tu
    >Ficoso

    E per fortuna neanche tu, che vorresti incarcerare chi non paga le multe per divieto di sosta.
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: Fai il login o Registrati
    > > - Scritto da: panda rossa
    > > > Multa.
    > > > Restrizione all'accesso alla rete.
    > > >
    > > > Io riserverei il carcere solo ai fatti
    > di
    > > sangue,
    > > > reati con uso delle armi, o contro il
    > privato
    > > > cittadino.
    > >
    > > Quindi se il tipo dava fuoco all'intero
    > edificio
    > > dell'azienda gli avresti dato una multa?
    >
    > L'incendio e' assimilabile ad un'arma: mette in
    > pericolo la vita delle
    > persone.

    L'incendio e' assimilabile ad un'arma??
    "Hai un'arma in tasca?" - "Certo, ho del fuoco!" Rotola dal ridere

    Sulla seconda parte della frase sono anche d'accordo... ma la prima non ha proprio alcun senso logico.

    >
    > > Nessuna
    > > arma usata, nessun "privato cittadino" come
    > > obbiettivo e nessun fatto di sangue.
    >
    > Esempio del cavolo, il tuo.
    >
    > > Se poi dai
    > > la multa e il colpevole è uno zingaro o un
    > rom?
    >
    > Che cambia? Facciamo leggi ad personam?

    Le "multe" sono pene inapplicabili se le applichi a chi non sgancia...
    ...che fai? una legge che colpisce solo alcuni cittadini e gli altri la scampano sempre e facilmente?

    >
    > > Certo che la paga Rotola dal ridere
    >
    > Il non pagare una multa e' un reato diverso.

    A tuo parere è un altro reato "amministrativo".
    A chi non paga una multa arriverà un'altra multa da non pagare! Oppure da adesso non pagare una multa sarà assimilabile a un'arma? Newbie, inesperto

    >
    > > Per fortuna che le
    > > leggi non le fai tu
    > >Ficoso
    >
    > E per fortuna neanche tu, che vorresti
    > incarcerare chi non paga le multe per divieto di
    > sosta.

    Buona idea.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Fai il login o Registrati
    > - Scritto da: panda rossa
    > > - Scritto da: Fai il login o Registrati
    > > > - Scritto da: panda rossa
    > > > > Multa.
    > > > > Restrizione all'accesso alla rete.
    > > > >
    > > > > Io riserverei il carcere solo ai
    > fatti
    > > di
    > > > sangue,
    > > > > reati con uso delle armi, o contro
    > il
    > > privato
    > > > > cittadino.
    > > >
    > > > Quindi se il tipo dava fuoco all'intero
    > > edificio
    > > > dell'azienda gli avresti dato una multa?
    > >
    > > L'incendio e' assimilabile ad un'arma: mette
    > in
    > > pericolo la vita delle
    > > persone.
    >
    > L'incendio e' assimilabile ad un'arma??
    > "Hai un'arma in tasca?" - "Certo, ho del fuoco!"
    > Rotola dal ridere

    Prova a chiedere a questo tizio se ha da accendere.
    Clicca per vedere le dimensioni originali

    >
    > Sulla seconda parte della frase sono anche
    > d'accordo... ma la prima non ha proprio alcun
    > senso
    > logico.

    Tra un attentato incendiario e un ddos io non ho dubbi su chi merita di essere sbattuto in carcere e buttata la chiave.


    > > > Nessuna
    > > > arma usata, nessun "privato cittadino"
    > come
    > > > obbiettivo e nessun fatto di sangue.
    > >
    > > Esempio del cavolo, il tuo.
    > >
    > > > Se poi dai
    > > > la multa e il colpevole è uno zingaro o
    > un
    > > rom?
    > >
    > > Che cambia? Facciamo leggi ad personam?
    >
    > Le "multe" sono pene inapplicabili se le applichi
    > a chi non
    > sgancia...
    > ...che fai? una legge che colpisce solo alcuni
    > cittadini e gli altri la scampano sempre e
    > facilmente?

    Eventualmente si prevedono delle pene alternative per chi non puo' o non vuole pagare le multe, tipo andare a bitumare l'autostrada in agosto fino a estinzione del debito.

    > > > Certo che la paga Rotola dal ridere
    > >
    > > Il non pagare una multa e' un reato diverso.
    >
    > A tuo parere è un altro reato "amministrativo".
    > A chi non paga una multa arriverà un'altra multa
    > da non pagare! Oppure da adesso non pagare una
    > multa sarà assimilabile a un'arma?
    > Newbie, inesperto

    No, te l'ho detto: lavori socialmente utili fino ad estinzione del debito.

    > > > Per fortuna che le
    > > > leggi non le fai tu
    > > >Ficoso
    > >
    > > E per fortuna neanche tu, che vorresti
    > > incarcerare chi non paga le multe per
    > divieto
    > di
    > > sosta.
    >
    > Buona idea.
  • - Scritto da: panda rossa
    >
    > Tra un attentato incendiario e un ddos io non ho
    > dubbi su chi merita di essere sbattuto in carcere
    > e buttata la
    > chiave.

    Un attacco DDos o un hack contro un sistema sensibile come quello di un ospedale che è esposto a internet per permettere ad altri (ospedali e medici) di accederci può provocare vittime. Anche un incendio puo' provocare vittime, ma anche nessuna e solo bruciare qualche foglia. Quindi non significa proprio niente la tua logica.
    (e non venire a dire che il sistema dell'ospedale deve essere particolarmente protetto da poteri alieni e bla bla... niente rende un sistema inviolabile e inattaccabile da tutto. O come dire che in ogni bosco ci deve essere un sistema antincendio automatico!)

    >
    > Eventualmente si prevedono delle pene alternative
    > per chi non puo' o non vuole pagare le multe,
    > tipo andare a bitumare l'autostrada in agosto
    > fino a estinzione del
    > debito.

    Si certo... e la marmotta che ti confeziona la cioccolata!
    Se la multa non te la paga, pensi che lo zingaro si presenti per la pena alternativa? mentre te lo aspetti e riscaldi il bitume lui va al mare. Tanto cosa rischia? Originariamente davi solo multe su multe. Adesso ai aggiunto i "lavori forzati" (chiamati "socialmente utili") che però non hanno senso. Quindi che fai se non si presenta? Gli dai un'altra multa (che non pagherà come la prima)? oppure estendi la condanna ai lavori socialmente utili (dove tanto non si presenterà come non ha fatto prima)?
    Piano piano... arriverai a capire che senza l'arresto coatto non arrivi da nessuna parte.... alla faccia del "Io riserverei il carcere solo ai fatti di sangue, reati con uso delle armi, o contro il privato cittadino." da cui eri partito!

    > > > > Certo che la paga Rotola dal ridere
    > > >
    > > > Il non pagare una multa e' un reato
    > diverso.
    > >
    > > A tuo parere è un altro reato
    > "amministrativo".
    > > A chi non paga una multa arriverà un'altra
    > multa
    > > da non pagare! Oppure da adesso non pagare
    > una
    > > multa sarà assimilabile a un'arma?
    > > Newbie, inesperto
    >
    > No, te l'ho detto: lavori socialmente utili fino
    > ad estinzione del
    > debito.

    seeeeeeeeeeeeeeee Rotola dal ridere tralasciando il fatto che sia sbagliato nel contenuto, ma "l'avevi detto"...come no!.... l'hai aggiunto solo adesso... Rotola dal ridere
    Ci sarebbe da mettere in gabbia anche i bugiardi Ficoso
    non+autenticato
  • - Scritto da: Fai il login o Registrati
    > - Scritto da: panda rossa
    > >
    > > Tra un attentato incendiario e un ddos io
    > non
    > ho
    > > dubbi su chi merita di essere sbattuto in
    > carcere
    > > e buttata la
    > > chiave.
    >
    > Un attacco DDos o un hack contro un sistema
    > sensibile come quello di un ospedale che è
    > esposto a internet per permettere ad altri
    > (ospedali e medici) di accederci può provocare
    > vittime.

    Non e' questo caso.

    > Anche un incendio puo' provocare
    > vittime, ma anche nessuna e solo bruciare qualche
    > foglia. Quindi non significa proprio niente la
    > tua
    > logica.

    Sono casi diversi.
    Un incendio e' sempre potenzialmente pericoloso e se non provoca danni o vittime e' solo per un caso fortunato.

    Un attacco DDOS invece non e' lanciato ne' per far danni ne' vittime e se dovesse succedere e' per sfiga imprevista.

    > (e non venire a dire che il sistema dell'ospedale
    > deve essere particolarmente protetto da poteri
    > alieni e bla bla... niente rende un sistema
    > inviolabile e inattaccabile da tutto.

    Gli ospedali sono considerati inviolabili anche in zona di guerra.
    Hanno una bella croce rossa sulla tenda, e il nemico evita di bombardare.
    Non c'e' bisogno di proteggere un ospedale e chi attacca volontariamente un ospedale commette un crimine contro l'umanita'.

    > O come dire
    > che in ogni bosco ci deve essere un sistema
    > antincendio
    > automatico!)

    Prova con un altro paragone. Questo non funziona.

    >
    > >
    > > Eventualmente si prevedono delle pene
    > alternative
    > > per chi non puo' o non vuole pagare le multe,
    > > tipo andare a bitumare l'autostrada in agosto
    > > fino a estinzione del
    > > debito.
    >
    > Si certo... e la marmotta che ti confeziona la
    > cioccolata!
    > Se la multa non te la paga, pensi che lo zingaro
    > si presenti per la pena alternativa? mentre te lo
    > aspetti e riscaldi il bitume lui va al mare.

    E in quel caso allora scatta la pena detentiva.
    Per aver tentato di evadere dalla pena pecuniaria.

    > Tanto cosa rischia? Originariamente davi solo
    > multe su multe. Adesso ai aggiunto i "lavori
    > forzati" (chiamati "socialmente utili") che però
    > non hanno senso.

    Perche' non hanno senso.

    > Quindi che fai se non si
    > presenta? Gli dai un'altra multa (che non pagherà
    > come la prima)? oppure estendi la condanna ai
    > lavori socialmente utili (dove tanto non si
    > presenterà come non ha fatto
    > prima)?

    No, in questo caso scatta la pena detentiva.

    > Piano piano... arriverai a capire che senza
    > l'arresto coatto non arrivi da nessuna parte....

    Ma tu stai citando casi estremi.
    Il carcere deve essere riservato solo per le persone che rappresentano un pericolo sociale.
    E chi si rifiuta di praticare lavori socialmente utili per risarcire la societa' dal danno, e' da considerarsi un pericolo sociale.

    > alla faccia del "Io riserverei il
    > carcere solo ai fatti di sangue, reati con uso
    > delle armi, o contro il privato cittadino."
    >
    da cui eri
    > partito!

    Io sono partito da una posizione molto garantista, ma non significa nessuna pena.

    > > > > > Certo che la paga Rotola dal ridere
    > > > >
    > > > > Il non pagare una multa e' un reato
    > > diverso.
    > > >
    > > > A tuo parere è un altro reato
    > > "amministrativo".
    > > > A chi non paga una multa arriverà
    > un'altra
    > > multa
    > > > da non pagare! Oppure da adesso non
    > pagare
    > > una
    > > > multa sarà assimilabile a un'arma?
    > > > Newbie, inesperto
    > >
    > > No, te l'ho detto: lavori socialmente utili
    > fino
    > > ad estinzione del
    > > debito.
    >
    > seeeeeeeeeeeeeeee Rotola dal ridere tralasciando il fatto
    > che sia sbagliato nel contenuto, ma "l'avevi
    > detto"...come no!.... l'hai aggiunto solo
    > adesso... Rotola dal ridere

    L'avevo detto qualche riga prima.

    > Ci sarebbe da mettere in gabbia anche i bugiardi
    >Ficoso

    Che male ti ha fatto un bugiardo?