Alfonso Maruccia

Intel D2000, nano-kit per lo sviluppo IoT

Santa Clara presenta una nuova offerta per la realizzazione di microcontroller e dispositivi IoT, una board di sviluppo che costa quasi niente e offre tutto il necessario per lavorare con il codice in standard x86

Roma - Intel ha arricchito la linea dei dispositivi basati su chip Quark con la board D2000, una schedina ultra-compatta anche nota con il nome in codice di "Mint Valley" che permette di sviluppare prototipi di codice e hardware al costo minimo di 15 dollari americani.

La board Quark Microcontroller Developer Kit D2000 è basata su un SoC con CPU x86 a 32 MHz, 32 Kilobyte di memoria non volatile per le istruzioni e 8 KB di RAM statica; la board integra il sottosistema di memoria, varie interfacce di I/O, un alloggiamento per una batteria a bottone, una porta USB 2.0.

La dotazione del kit si completa con un accelerometro a sei assi, un magnetometro con sensore di temperatura, un ingresso per corrente da 5V. Le specifiche hardware di D2000 sono compatibili con la board Arduino Uno, ed è incluso anche un kit di sviluppo chiamato "System Studio for Microcontrollers" basato sull'IDE Eclipse.
Intel descrive il kit D2000 come una soluzione ideale per lo sviluppo a bassissimo consumo energetico di sensori, gadget, dispositivi della Internet delle Cose e altre soluzioni embedded, una board che offre una frazione minima delle possibilità proprie di board più capaci (e solo poco più costose) come Raspberry Pi 3.

Per gli sviluppatori e gli smanettoni hardware interessati, in ogni caso, il kit D2000 è disponibile presso Mouser Electronics e arriverà presto sul servizio Avnet.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
9 Commenti alla Notizia Intel D2000, nano-kit per lo sviluppo IoT
Ordina