Gabriele Niola

WebTheatre/ Un bignami di YouTube

di G. Niola - L'aggregatore Niente.tv punta su un personaggio noto della TV e su un personaggio noto della Rete, che ripropongono quello che sanno fare meglio

Roma - Č partito come fossimo nel 2009 Niente.tv, grande aggregatore di video in stile FunnyOrDie, ovvero dedicato solo a produzioni originali (ma meglio dire "più che altro" a produzioni originali), solo a materiale comico e con anche un indicatore ai piedi di ogni video per segnare "quanto" sia divertente. Alla partenza Niente.tv si presenta con due progetti di punta e altri video più utili a riempire, lancia un sito dal design orientato al mobile, come si conviene, e abbina un personaggio noto per le produzioni televisive con uno noto per la presenza online.

Eities

Da una parte Geppi Cucciari, dall'altra Martina dall'Ombra de Broggi de Sassi. La prima ha una webserie intitolata Eities, la seconda cura House of Marty, una variazione sui suoi video soliti, molto curata e in forma di tutorial, una maniera per metterne in scena le capacità di grande narratrice di mondi paralleli e sottile provocatrice. Se quindi Geppi Cucciari in tutto e per tutto fa un po' di televisione online, Martina dall'Ombra è se stessa ma senza l'aiuto della seconda lettura, cioè senza il commento degli utenti, vero punto di forza del suo personaggio. Entrambe sono fuori dall'ambito che le ha rese note, sebbene in maniere diverse.

Niente.tv quindi nasce forzando due personaggi in cornici che non sono loro, almeno per avere qualcosa di noto da sfoggiare. Quello di cui avrebbe bisogno dovrebbe essere o la capacità di attirare un numero tale di creatori da poter contare su video virali con una certa continuità (il segreto di FunnyOrDie) oppure su un prodotto realmente di successo, qualcosa di mai visto prima. A Flop.tv, unica altra esperienza simile vista in Italia, non bastò La villa di dietro, webserie che metteva insieme Maccio Capatonda ed Elio di Elio e le storie tese, né il grande successo di Tutti in forma con Davide, Niente.tv al momento dovrebbe farcela invece con la riproposizione di qualcosa che è già noto.
Pare impossibile che davvero la fiacchissima webserie di Geppi Cucciari possa interessare qualcuno, nonostante le comparsate di Valentina Lodivini e Fabio Volo, cioè pare impensabile che realmente qualcuno possa andare appositamente su Niente.tv per vedere i nuovi episodi di Geppi Cucciari che viaggia indietro nel tempo agli anni '80 e in ogni puntata elabora una diversa moda, o un diverso tormentone di quell'epoca (epoca che il pubblico vero del video online non conosce nè desidera conoscere). Dovrebbe invece essere più plausibile che Martina dall'Ombra riesca a fare il colpo.

Lei è uno dei talenti più interessanti emersi online in Italia, fa una satira stranissima ed efficace come nessun altro, più simile ai trucchi di Borat che ai consueti "personaggi" dei comici televisivi. Eppure nei primi due episodi di House of Marty si muove molto nel suo territorio, non esce dalla propria comfort zone e sembra proporre quel che ha sempre portato con efficacia sul proprio canale YouTube, solo in un'altra sede. Il che va bene per lei, che tiene alto il proprio livello, ma non per Niente.tv che dovrebbe avere qualcosa di nuovo.

Intorno a questi due prodotti di punta ne orbitano altri come AirWnC o la webserie straniera The Vessel che è già edita e va sottotitolata (ma non è appassionante nemmeno senza sottotitoli) fino ai video animati di Sio, che però sono già editi e si trovano anche sul suo canale e alla serie tipicamente internettiana Matteo Risponde. Insomma più che portare qualcosa di diverso e nuovo i contenuti con cui Niente.tv si presenta sono il contrario, una specie di riassuntino del video online italiano per chi non lo conosca, un bignami di quel che si vede o sì è fatto su YouTube, riconfezionato per un pubblico che preferisce guardare ciò che si faceva su YouTube in una cornice che lo ammanti di altri valori.

HOUSE OF MARTY - ODISSEA


EITIES - EPISODIO 1


Gabriele Niola
Il blog di G.N.

I precedenti scenari di G.N. sono disponibili a questo indirizzo
Notizie collegate
1 Commenti alla Notizia WebTheatre/ Un bignami di YouTube
Ordina
  • "pare impensabile che realmente qualcuno possa andare appositamente su Niente.tv per vedere i nuovi episodi di Geppi Cucciari che viaggia indietro nel tempo agli anni '80 e in ogni puntata elabora una diversa moda, o un diverso tormentone di quell'epoca (epoca che il pubblico vero del video online non conosce nè desidera conoscere)"
    In raltà può invece essere questo effetto nostalgia la chiave del successo della web-serie, portando sul canale quel pubblico di quarantenni-cinquantenni che negli anni '80 erano giovani e che adesso non trovano su internet dei video seriali adatti ai loro gusti.
    pjt
    378