Luca Annunziata

Google: il nero non č il nuovo blu

Alcuni utenti si accorgono di un cambiamento drastico nella pagina dei risultati del search. Ma č solo un test

Roma - Se Google decide di sperimentare, potete stare certi che c'è qualcosa sotto: forse per verificare una teoria, nelle scorse ore qualcuno ha visto messo in pratica un cambiamento drastico nelle caratteristiche della SERP (Search Engine Result Page) che propone i risultati di una ricerca effettuata sul motore di Mountain View. I link sono diventati neri, ma si tratta soltanto di un test assicurano dalla California.


Google è un'azienda affollata di ingegneri: quasi tutte le decisioni di carattere strategico sono sottoposte a un rigido processo di valutazione numerica, e spesso vengono effettuati dei test A/B direttamente su una ristretta cerchia di utenti reali per valutare la loro reazione a un cambiamento. In passato era stato raccontato di come fosse stata scelta la precisa tonalità di blu per i link all'interno di Gmail (pubblicità compresa), scegliendo tra oltre 40 varianti quella che produceva più clic: una manciata di punti percentuali può equivalere a milioni di dollari, e dunque niente può essere lasciato al caso.

Proprio per un motivo simile, probabilmente, è stata avviata una sperimentazione con il nero sulla SERP. Forse per distinguere i link advertising da quelli della ricerca, forse per invogliare a cliccare rendendo più leggibile la pagina: Big G decide di valutare puntualmente i risultati di un cambiamento così significativo, da sempre i link sono blu nel World Wide Web (anche se nessuno sa bene perché), così da appurare se gli utenti preferiscano soluzioni diverse a quelle consolidate.
Da Mountain View comunque è arrivata una rassicurazione: si è trattata di una sperimentazione limitata a una piccola percentuale di utenti, e un portavoce ha anche aggiunto che "non siamo sicuri che il nero sia il nuovo blu". Forse il test non ha dato i risultati sperati.

Luca Annunziata
9 Commenti alla Notizia Google: il nero non č il nuovo blu
Ordina
  • Quando così tante risorse umane e materiali sono spese per decidere se un bottone rende di più se è blu o arancione, quadrato o coi bordi arrotondati, con o senza ombreggiatura...
    Funz
    13000
  • - Scritto da: Funz
    > Quando così tante risorse umane e materiali sono
    > spese per decidere se un bottone rende di più se
    > è blu o arancione, quadrato o coi bordi
    > arrotondati, con o senza
    > ombreggiatura...

    Finche' esponenti di spicco del gregge continueranno a giudicare la qualita' del software dall'estetica dell'interfaccia, saremo sempre a questo punto.

    E intanto nessuno dice quanto siano diventate inaccessibili le pagine web che cercano di imitare le app touch.
    E pensare che basterebbe cambiare foglio di stile sul sito e metterne uno per chi usa il computer e uno per chi usa tablet e smartphone.
    Troppo difficile?
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: Funz
    > > Quando così tante risorse umane e materiali
    > sono
    > > spese per decidere se un bottone rende di
    > più
    > se
    > > è blu o arancione, quadrato o coi bordi
    > > arrotondati, con o senza
    > > ombreggiatura...
    >
    > Finche' esponenti di spicco del gregge
    > continueranno a giudicare la qualita' del
    > software dall'estetica dell'interfaccia, saremo
    > sempre a questo
    > punto.

    il problema è che hanno ragione loro: funziona.

    > E intanto nessuno dice quanto siano diventate
    > inaccessibili le pagine web che cercano di
    > imitare le app
    > touch.
    > E pensare che basterebbe cambiare foglio di stile
    > sul sito e metterne uno per chi usa il computer e
    > uno per chi usa tablet e
    > smartphone.
    > Troppo difficile?

    Anche qui, hanno ragione loro. Fare come dici tu costa, e le pagine simil-app piacciono.
    Funz
    13000
  • - Scritto da: Funz
    > - Scritto da: panda rossa
    > > - Scritto da: Funz
    > > > Quando così tante risorse umane e
    > materiali
    > > sono
    > > > spese per decidere se un bottone rende
    > di
    > > più
    > > se
    > > > è blu o arancione, quadrato o coi bordi
    > > > arrotondati, con o senza
    > > > ombreggiatura...
    > >
    > > Finche' esponenti di spicco del gregge
    > > continueranno a giudicare la qualita' del
    > > software dall'estetica dell'interfaccia,
    > saremo
    > > sempre a questo
    > > punto.
    >
    > il problema è che hanno ragione loro: funziona.


    Funzionera' per loro e per tutta la massa incompetente.


    > > E intanto nessuno dice quanto siano diventate
    > > inaccessibili le pagine web che cercano di
    > > imitare le app
    > > touch.
    > > E pensare che basterebbe cambiare foglio di
    > stile
    > > sul sito e metterne uno per chi usa il
    > computer
    > e
    > > uno per chi usa tablet e
    > > smartphone.
    > > Troppo difficile?
    >
    > Anche qui, hanno ragione loro. Fare come dici tu
    > costa, e le pagine simil-app
    > piacciono.

    A chi piacciono?
    Generano solo confusione e non rispettano i paradigmi funzionali.
    Inoltre rendono estremamente difficoltoso interagire con la tastiera.

    Fare come dico io non costa: devono solamente non impostare il foglio di stile che le fa sembrare app quando il collegamento e' fatto da pc desktop.
  • - Scritto da: panda rossa
    > > il problema è che hanno ragione loro:
    > funziona.
    >
    > Funzionera' per loro e per tutta la massa
    > incompetente.

    che è la stragrande maggioranza. Ergo, funziona da un punto di vista economico oltre che tecnico

    > > Anche qui, hanno ragione loro. Fare come
    > dici
    > tu
    > > costa, e le pagine simil-app
    > > piacciono.
    >
    > A chi piacciono?
    > Generano solo confusione e non rispettano i
    > paradigmi
    > funzionali.
    > Inoltre rendono estremamente difficoltoso
    > interagire con la
    > tastiera.

    mah. Io con ublock elimino tutto quello che non mi interessa: colonne laterali, testate e pié di pagina ingombranti, box e boxini, link ai social, ca*ate pop-up eccetera eccetera. Via tutto tranne la colonna centrale.
    alla fine rimane una roba tutto su una colonna simile alle pagine per cellulare, meno le immagini giganti...

    > Fare come dico io non costa: devono solamente non
    > impostare il foglio di stile che le fa sembrare
    > app quando il collegamento e' fatto da pc
    > desktop.

    creare e mantenere due formati di pagina costa, e interessa a un'esigua minoranza. Quindi si fa a meno.
    E metter un foglio di stile generico è anatema per i reparti marketing...
    Funz
    13000
  • Per le pagine che consulto piu' spesso, io ho il mio bel foglio di stile dove vado a ridefinire layout, font, colori e sfondo, e soprattutto ad eliminare tutto cio' che non mi serve.

    Nel mio foglio di stile i link sono blu, con la sottolinmeatura che si attiva con l'hover.

    Quindi avvisatemi quando questa cosa diventera' effettiva perche' io non me ne potro' accorgere.

    Grazie.
  • Esibizionista.
    non+autenticato
  • - Scritto da: MaX
    > Esibizionista.

    No, e' una banale questione pratica, per sopperire all'incoerenza che i vari siti hanno l'uno con l'altro.
  • Come da oggetto!

    E per la precisione: SIAMO TUTTI UN TEST, SEMPRE!
    non+autenticato