Facebook, video-commenti e foto panoramiche

La conversazione a mezzo social è sempre più multimediale. E il sito di Mark Zuckerberg si adegua per accontentare il pubblico

Roma - Novità interessanti quelle recentemente introdotte da Facebook nella sua popolarissima piattaforma d'interazione sociale: novità che vanno, in buona sostanza, a potenziare il sistema di integrazione degli elementi multimediali all'interno di post e conversazioni. Rispetto al passato esordiscono due nuove feature: la possibilità di inserire filmati nei commenti e di pubblicare foto a 360 gradi.

commenti video su facebook

Una scelta strategica non casuale quella di Zuckerberg. Soprattutto la prima sviluppata, secondo quanto dichiarato dai vertici dell'azienda statunitense, durante il 50simo Hackaton di Facebook. Non casuale, dicevamo, se pensiamo al fatto che, secondo le previsioni dell'ultimo Cisco Visual Networking Index, nel 2020 la veicolazione di video e filmati attraverso Internet rappresenterà l'82 per cento dell'intero traffico della Rete. Disponibile sia in ambito desktop che mobile, la nuova funzionalità video è intuitiva e semplicissima da usare. È sufficiente cliccare l'icona della macchina fotografica visibile a destra del form per la composizione del commento e selezionare il percorso per il prelievo del filmato da allegare.

L'altra novità si chiama 360 Photos, feature che va ad affiancare 360 Videos già introdotta l'anno scorso, ed è dedicata alle fotografie a trecentosessanta gradi. Per creare una foto interattiva basterà scattarne una panoramica con un normalissimo smartphone e un'app ad hoc, caricarla sulla piattaforma e attendere una manciata di secondi. Sarà il sistema a riconoscerla, processarla, e a renderla esplorabile e fruibile all'interno delle conversazioni. Rispetto alle foto tradizionali, quelle a 360 gradi sono riconoscibili grazie all'icona della bussola presente in alto a destra. E come i video 360 sono visibili anche tramite i visori per la realtà virtuale, tra cui il Samsung Gear VR.
Entrambe le novità sono tuttora in fase di distribuzione e ci vorrà ancora qualche giorno perché il processo di aggiornamento della piattaforma sia completato a livello mondiale.

Luca Barbieri

fonte immagine: TechCrunch