Alfonso Maruccia

Microsoft uLink, i link per le app

Un nuovo esperimento di Redmond promette di semplificare la vita con il "deep linking" tra le pagine delle app mobile. Con le stesse convenzioni sin qui applicate al Web

Roma - Microsoft mira all'implementazione "facile" del deep linking con uLink, nuova tecnologia pensata per introdurre più o meno la stessa facilità di utilizzo delle URL e dei link a siti e pagine Web all'interno delle app per smartphone, tablet e altri aggeggi mobile.

I deep link mobile hanno introdotto una modalità di gestione delle pagine delle app che richiama quella degli URL Web, ma stando a quanto sostiene Microsoft la loro implementazione concreta richiede ancora sforzi significativi da parte degli sviluppatori.

Con uLink si semplifica l'integrazione dei deep link sui sistemi operativi mobile, spiegano da Redmond, così che gli utenti possano servirsi della nuova tecnologia per salvare pagine specifiche di una app sotto forma di "preferiti" - o anche di consultare la cronologia delle pagine visitate per individuare quella desiderata.

I deep link mobile di uLink sono stati per ora implementati solo su sistema operativo Android, spiega Microsoft, ambiente in cui lo sforzo richiesto dagli sviluppatori di app è minimo e i risultati superiori rispetto a tecniche alternative. Nessuna informazione specifica viene infine fornita sull'arrivo concreto della tecnologia per gli utenti finali o la sua adozione su piattaforma mobile diverse da quella del robottino verde.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • BusinessMicrosoft-Xiaomi, accordo per app e brevettiOffice sugli smartphone cinesi da settembre: così Redmond si apre la strada verso milioni di potenziali clienti. E in cambio Xiaomi si prende 1.500 brevetti: per non trovarsi a corto di tecnologia, in ogni caso
1 Commenti alla Notizia Microsoft uLink, i link per le app
Ordina