Pfiore

Amazon lancia un nuovo Kindle economico

È più comodo da tenere in mano e può condividere le note, ma per il resto le sorprese sono poche. Nessuna sorpresa nemmeno per il prezzo

« Indietro
Foto 1 di 5

Roma - Sulla home page di Amazon campeggia la scritta "Nuovo Kindle da 69,99 Euro": Amazon ha reso disponibile un nuovo modello del Kindle, che ora è più sottile e leggero e può essere acquistato anche in una elegante livrea bianca.

Nonostante il display abbia ancora le stesse dimensioni di prima (6 pollici), il Kindle appena presentato si giova di una discreta cura dimagrante che lo ha reso l'11 per cento più sottile e il 16 per cento più leggero (161 grammi) rispetto al precedente modello. La maggior leggerezza, unita alla presenza di bordi più arrotondati, gli permette di essere più maneggevole e comodo da tenere con una sola mano.

Nella dotazione manca ancora la luce integrata, utile quando si legge di sera, ancora adesso riservata ai modelli più costosi. Il display ha una densità di pixel di 167 ppi, circa la metà rispetto ai display del resto della gamma Kindle e la connettività è limitata al solo WiFi. Amazon segnala che il nuovo e-reader "è dotato di memoria doppia rispetto alla generazione precedente", raggiungendo ora i 512 MB.
La novità apprezzabile più interessante, nonché praticamente l'unica, se si esclude il colore bianco, è la possibilità di esportare note ed evidenziazioni da un libro ad un'email in formato PDF, così da poterle inviare ad altri utenti o consultare in seguito con calma.

Non vi sono dubbi che Amazon, nel mettere a punto il nuovo Kindle, più che l'innovazione abbia tenuto ben in mente il prezzo, che rimane per gli utenti un punto fermo.

Fiore Perrone
Notizie collegate
  • TecnologiaDisplay E Ink, arriva il coloreAnnunciato l'arrivo dei nuovi display E Ink a colori, una possibile rivoluzione della e-lettura che almeno inizialmente verrà relegata alla pubblicità e alla segnaletica alle fermate degli autobus
  • TecnologiaOasis, un Kindle di lussoAmazon annuncia Kindle Oasis, nuovo modello del popolare e-reader della corporation statunitense che include qualche scelta innovativa per un prezzo non esattamente economico
  • TecnologiaKindle, 300 ppi anche per l'ItaliaAmazon aggiorna la gamma dei propri e-reader: è possibile acquistare Voyage, già presentato lo scorso anno, mentre il nuovo Paperwhite si propone con un nuovo schermo allo stesso prezzo del vecchio
23 Commenti alla Notizia Amazon lancia un nuovo Kindle economico
Ordina
  • Toh, quanti fan della FSF... belle parole, ma alla fine i fatti restano a zero, qui su PI é pieno di gente che spende per comprare i peggiori aborti, basta guardare i commenti.
    non+autenticato
  • troppo blindati i Kindle, sono buoni solo per leggere gli ebook.

    il miglior ebook reader che abbia mai visto era il nook che purtroppo non era disponibile in Italia e ora non c'è più.

    un nook montava Android e quindi era possibile usare sia aldiko che opera mini, in congiunzione con un cellulare con tethering attivato sarebbe stato un ottimo tablet/eReader da utilizzare in spiaggia per News e altro.


    aggiornato con la tecnologia paperwhite sarebbe stato il massimo.

    troppo blindati i prodotti Amazon, non fanno per me.....
    non+autenticato
  • - Scritto da: bancai
    > troppo blindati i Kindle, sono buoni solo per
    > leggere gli ebook.

    Nemmeno!
    Leggono solo il loro formato proprietario.
    Se non leggono epub, sono solo degli inutili sottobicchieri.
  • Non è proprio vero...

    L'AZW è un derivato del Mobi, ma Calibre lo gestisce benissimo.

    Quindi puoi prendere un ePub convertirlo con Calibre in Mobi o AZW e inserirlo in memoria.

    Non l'ho provata con gli ePub ma funziona anche la funzione di inviare al Kindle via email un PDF con l'opzione convert nel soggetto della email e vederlo convertito dai server di Amazon.

    Ogni Kindle infatti ha un indirizzo email assegnato da Amazon e quando gli spedisci una email, lui all'accensione del WiFi si sincronizza e riceve l'allegato.

    Insieme con Calibre il Kindle diventa un eBook reader qualsiasi perché puoi farci ciò che vuoi.
    iRoby
    7783
  • Non è proprio così. La maggior parte dei libri viene venduta con DRM (o Adobe o Amazon) e rimuovere i DRM è teoricamente illegale. calibre inoltre di per sè non può convertire libri con DRM (a meno che non si usino appostiti plugin di terze parti)
  • - Scritto da: bancai
    > troppo blindati i Kindle, sono buoni solo per
    > leggere gli ebook.
    >

    E' vero. Io uso molto il mio Kindle, ma il 90% dei libri che ho acquistato, pardon "per i quali ho acquistato una licenza revocabile e non esclusiva di lettura" li ho presi con l'offerta del giorno, tipicamente a 2 euro l'uno. Il prezzo pieno, salvo alcune eccezioni, se lo possono infilare dove non batte il sole.
    Per tutto il resto, ci sono i tablet o il mio vecchio lettore Sony, tra l'altro veramente leggerissimo e comunque dotato di dizionario integrato come il Kindle. In questo periodo mi sto godendo la collezione completa di Bloom County, regolarmente acquistata a un prezzo stracciato con lo Humble BundleSorride
    Izio01
    4064
  • - Scritto da: bancai
    > troppo blindati i Kindle, sono buoni solo per
    > leggere gli ebook.
    > ...
    > troppo blindati i prodotti Amazon, non fanno per
    > me.....

    Non è vero. Io li ho e in accoppiata con Calibre ci fai tutto. A parte leggere i fumetti in CBS ecc.
    iRoby
    7783
  • Concordo! Kindle è troppo blindato. Però, nonostante questo, rimane ancora il miglior ebook reader sul mercato, sia per la semplicità e immediatezza d'uso, che per l'ecosistema Amazon, che per il catalogo dei libri e il prezzo (imbattibile: non esiste nessun altro reader che costa così poco).
    Sono d'accordo sulla necessità di aprirsi agli epub ma il vero problema non è quello. Con calibre si possono tranquillamente trasformare i file epub in mobi (formato aperto leggibile da Kindle). Il vero problema sono i DRM Adobe (o anche i DRM Amazon) che gli editori mettono sui libri. Non si possono togliere senza violare la legge e le norme contrattuali di chi vende libri (e anche di Amazon nello specifico).
  • Il vantaggio degli e-reader sta nel fatto che in poco spazio puoi leggere e conservare migliaia di libri; anch'io preferisco il cartaceo ma non posso permettermi di riempire casa con le centinai (se non migliaia) di libri, fumetti e riviste che mi interessano.

    Da non sottovalutare inoltre abbonamenti come quello di Amazon che per meno di 10 euro al mese consentono di leggere senza limiti da un catalogo di migliaia di libri italiani e non, con un bel risparmio per quegli utenti che sono assidui lettori.

    Non c'è dubbio che il futuro per le nuove generazioni (non per noi troppo legati al libro di carta), sia questo.
    non+autenticato
  • Il vantaggio degli e-reader è che puoi leggere di tutto, libri, ma anche articoli white papers pubblicazioni scientifiche. Ma per queste cose questo kindle non è il più adatto. Ho comprato un paio di anni fa un 8' senza wi-fi, marketplace e altri inutili ammennicoli che va benissimo per le pagine PDF e a quanto pare me lo devo tenere stretto perchè non ne fanno più di prodotti simili.
    non+autenticato
  • - Scritto da: rrukl
    > Il vantaggio degli e-reader è che puoi leggere di
    > tutto, libri, ma anche articoli white papers
    > pubblicazioni scientifiche. Ma per queste cose
    > questo kindle non è il più adatto. Ho comprato un
    > paio di anni fa un 8' senza wi-fi, marketplace e
    > altri inutili ammennicoli che va benissimo per le
    > pagine PDF e a quanto pare me lo devo tenere
    > stretto perchè non ne fanno più di prodotti
    > simili.

    Ho un Paperwhite ma vorrei affiancargli un lettore adatto a leggere i Pdf, peccato che non esistano di dimensioni equivalenti all'A4 cioè 13".
    In realtà ci sarebbe un vecchio Sony a tipo 1.000$, un po' caruccio.

    Il tuo 8" mi pare piccolo per leggerci i Pdf o almeno per quelli che interessano a me, sembra perfetto per i fumetti dinvece.
    non+autenticato
  • >
    > Il tuo 8" mi pare piccolo per leggerci i Pdf o
    > almeno per quelli che interessano a me, s

    A pagina intera quandi i caratteri sono molto piccoli di sicuro non basta. Spesso ruoto la pagina e uso il lato lungo per espanderla ai lati e visualizzo solo un terzo della pagina. Ma tra costo, privacy e funzionalità è il miglior compromesso per quello che c'è sul mercato.
    non+autenticato
  • Non hanno capito una mazza secondo me la gente sta ritornando sulla carta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Il fuggitivo
    > Non hanno capito una mazza secondo me la gente
    > sta ritornando sulla carta

    Secondo me, il motivo principale per cui questo sta succedendo sono le assurde pretese degli editori. Perché ho comprato in versione cartacea i primi libri del Witcher, nonostante lo spazio a mia disposizione sia pesantemente limitato? Perché l'ebook costava DI PIU'!!!
    E questo dimostra la co***onaggine di una cricca di gente avida, che grazie alla distribuzione digitale potrebbe abbassare i prezzi senza perderci niente, anzi, probabilmente guadagnandoci grazie all'aumento del numero di lettori (cosa avvenuta con le app mobili dopo l'introduzione dell'iPhone), e invece pretende di fare soldi al quadrato. Poi si lamenta che gli ebook non decollano, e ovviamente si lagna che la colpa è della pirateria...
    Izio01
    4064
  • bravo! hai colto il punto!
    faranno la stessa fine dei produttori di musica se non si adeguano al digitale...
    non+autenticato
  • cmq all'estero non e' cosi.
    di libri in lingua inglese ne trovi a bizzeffe in ebook...siamo solo noi itaglioti...
    non+autenticato
  • - Scritto da: mimmo
    > cmq all'estero non e' cosi.
    > di libri in lingua inglese ne trovi a bizzeffe in
    > ebook...siamo solo noi itaglioti...

    In realtà erano i libri del Witcher edizione inglese... Imbarazzato
    Cerca "Blood of Elves". Adesso l'ebook costa ben 20 centesimi in meno del cartaceo.
    Izio01
    4064
  • > Secondo me, il motivo principale per cui questo
    > sta succedendo sono le assurde pretese degli
    > editori.
    Perché ho comprato in versione cartacea
    > i primi libri del Witcher, nonostante lo spazio a
    > mia disposizione sia pesantemente limitato?
    > Perché l'ebook costava DI
    > PIU'!!!
    > E questo dimostra la co***onaggine di una cricca
    > di gente avida, che grazie alla distribuzione
    > digitale potrebbe abbassare i prezzi senza
    > perderci niente, anzi, probabilmente
    > guadagnandoci grazie all'aumento del numero di
    > lettori (cosa avvenuta con le app mobili dopo
    > l'introduzione dell'iPhone), e invece pretende di
    > fare soldi al quadrato

    Il prezzo della carta influisce solo del 5% sul prezzo finale ed esistono anche le versioni economiche su carta a pochi euro ( chi si ricorda la serie di libri in vendita a mille lire in edicola?) ma la questione e' un altra: perche' uno a parita' di prezzo compra il libro cartaceo ed e' anche disposto a spendere di piu'?

    e ovviamente si lagna che la
    > colpa è della
    > pirateria...

    Riguarda la musica e i film, libri e letteratura sono un settore a se
    non+autenticato
  • - Scritto da: Il fuggitivo
    >
    > Il prezzo della carta influisce solo del 5% sul
    > prezzo finale

    Il costo di carta, stampa, trasporti, magazzinaggio, resi, eccetera, rappresenta oltre il 50%, altro che 5%! C'era stato un articolo al riguardo tempo fa.
    In realtà sono cifre che cambiano anche a seconda della tiratura, ma il concetto è quello. Un ebook costa molto meno di un libro cartaceo al produttore, a meno che non abbia una tiratura di cento copie.

    > ed esistono anche le versioni
    > economiche su carta a pochi euro ( chi si ricorda
    > la serie di libri in vendita a mille lire in
    > edicola?) ma la questione e' un altra: perche'
    > uno a parita' di prezzo compra il libro cartaceo
    > ed e' anche disposto a spendere di piu'?
    >

    Perché un libro cartaceo è MIO. Lo posso leggere e poi regalare a qualcun altro. Lo posso rivendere. Lo posso prestare a venti persone diverse. Nessuno può entrare in casa a cancellarmelo senza il mio permesso. Eccetera.
    Ma come fai a fare una domanda come questa? Sei un editore?

    > e ovviamente si lagna che la
    > > colpa è della
    > > pirateria...
    >
    > Riguarda la musica e i film, libri e letteratura
    > sono un settore a se

    Palle. Abbassa il prezzo dei libri e ne venderai di più, è ovvio per chiunque. Con la distribuzione digitale, il costo non cambia in base al numero di copie, quindi c'è spazio per grandi guadagni. Certo, è più bello pretendere di aumentare ancora il guadagno per ogni singolo libro, ma poi non stupitevi se la gente vi spernacchia.
    Izio01
    4064
  • - Scritto da: Izio01
    > - Scritto da: Il fuggitivo
    > >
    > > Il prezzo della carta influisce solo del 5%
    > sul
    > > prezzo finale
    >
    > Il costo di carta, stampa, trasporti,
    > magazzinaggio, resi, eccetera, rappresenta oltre
    > il 50%,


    > > ed esistono anche le versioni
    > > economiche su carta a pochi euro ( chi si
    > ricorda
    > > la serie di libri in vendita a mille lire in
    > > edicola?) ma la questione e' un altra:
    > perche'
    > > uno a parita' di prezzo compra il libro
    > cartaceo
    > > ed e' anche disposto a spendere di piu'?
    > >
    >
    > Perché un libro cartaceo è MIO. Lo posso leggere


    > > Riguarda la musica e i film, libri e
    > letteratura
    > > sono un settore a se
    >
    > Palle. Abbassa il prezzo dei libri e ne venderai
    > di più, è ovvio per chiunque. Con la
    > distribuzione digitale, il costo non cambia in
    > base al numero di copie, quindi c'è spazio per
    > grandi guadagni. Certo, è più bello pretendere di
    > aumentare ancora il guadagno per ogni singolo
    > libro, ma poi non stupitevi se la gente vi
    > spernacchia.
    mi sembra la sintesi perfetta, questo post, delle cose malate del (c) negli ebook.Con la lingua fuori

    Aggiungerei solo le abberrazioni e i salti carpiati che si sono inventati riguardo al prestito/biblioteche, per voler incastrare a forza il (c) del 1800, nel digitale.
    non+autenticato
  • I tablet spesso li vendono in perdita perchè col tablet sperano di aggangiarti a qualche servizio (loro o di chi li finanzia).
    Per gli e-reader a parte quelli di amazon non succede, quindi non li vendono sottocosto. Il prezzo degli e-reader non scende come il prezzo dei tablet e il mercato si è assestato. Di conseguenza si sta assestando pure il mercato degli e-book, i tablet non ti invogliano certo a comprarli.
    Oltretutto a parte il kindle di promozioni e pubblicità non se ne vedono.
    non+autenticato
  • Ad Amazon non conviene vendere i Kindle (eBook reader) sotto costo. Perché è leader, cioè per la gente Kindle è sinonimo di eBook.

    Non saranno raffinati come certi Kobo, e neppure economici come i Tolino. Ma fanno bene il loro lavoro e sono duraturi. Il supporto è eccezionale, tipico di Amazon che per qualsiasi problema te lo cambia al volo. E tramite il cloud non perdi nulla.

    E poi sono anche facili da sproteggere gli ebook amazon, basta conoscere il numero seriale del dispositivo.
    iRoby
    7783
  • - Scritto da: iRoby
    > Ad Amazon non conviene vendere i Kindle (eBook
    > reader) sotto costo.


    Dopo una rapida ricerca su internet ho visto che Amazon vende circ 10 milioni di Kindle l'anno per tutti i modelli. Questo significa che non ci sono grandissime economie di scala. Se questo modello con 66 euro non è in perdità comunque i margini sono ridotti al minimo.
    I vantaggi ci sono comunque. Qualcosa viene dalla vendita degli ebooks e qualcosa viene dalla migliore profilazione degli utenti (e questo è il vantaggio migliore) i libri che una persona legge dicono tanto. Non per caso la maggior parte dittature hanno sempre tenuto sotto controllo le librerie ed i venditori.
    non+autenticato