Ti trovo il cybermarchio e ti denuncio

Un nuovo software setaccia la Rete alla ricerca di pagine, file od altre risorse che possano violare il copyright legato a marchi registrati e nomi d'azienda. L'ennesimo occhio puntato su Internet

San Francisco (USA) - Un nuovo software promette di porre rimedio alle più frequenti violazioni del copyright, soprattutto quelle legate all'abuso in Rete di marchi e nomi d'azienda.

A tale scopo Markmonitor ha sviluppato una suite di strumenti "ficcanaso" in grado di setacciare e monitorare la Rete alla ricerca di marchi falsificati, operazioni di cybersquatting ed altre violazioni legate a nomi e marchi.

I programmini sono in grado di "frugare" fra siti Web, link, banner, gruppi di discussione, nomi di dominio e file condivisi in Rete: una sentinella addestrata a rilevare ogni possibile abuso del copyright in Rete.
Secondo Faisal Shah, CEO di Markmonitor, il software è in grado di analizzare miliardi di pagine Web in tempo reale. Come dire: "per quanto grande sia questo cyber oceano, noi vi troveremo".
TAG: mondo
9 Commenti alla Notizia Ti trovo il cybermarchio e ti denuncio
Ordina
  • Dopo 15 anni passati tra organizzazioni umanitarie a "giocare " al volontario in Zimbabwe, Etiopia, Ciad, Mozambico, Senegal, Costa D'avorio, Mali, ecc.. per contribuire a risolvere il problema della fame nel mondo, per condividere la povertà e la sofferenza degli altri....
    e dopo, quando sono tornato a casa (in senso metaforico visto che non sono stato in grado di comprarmi una casa) ho trovato tutti i miei amici scout , dell'azione cattolica , della parrocchia, impegnati in cose più importanti...
    tutti presi a fare soldi ed a consolidare la loro situazione. A parte una generica (finta) approvazione sulla quale riflettere circa un decimo di secondo, ognuno torna alle proprie occupazioni. Al massimo ho trovate persone deluse e ripiegtae sulla famiglia e centralizzate sui figli.I partiti politici poi ... che chifo !
    Rutelli lo conosco personalmente .... Il poverino (perchè lui non è ricco !) abita in una villa all'EUR in via dell'Umanesimo ... insommo una modesta dimora da 8 miliardi! Il laico Rutelli studia nel più esclusivo centro dei gesuiti (sempre all'EUR a Roma) il Massimiliano Massimo, frequenta la ricca e potente borghesia di questo quartiere di potere (a meno di 500 metri da lui : Forlani, Gava, Dalla Chiesa ..) si dimena e attraversa formazioni politiche e partiti contrapposti ... Si avvale della consulenza di ONG (per la cooperazione decentrata) che saccheggiano i progetti dei paesi in Via di Sviluppo;   eppure LUI è leader .... di chi non si sa.
    Probabilmente ho sbagliato tutto! Maledetta chiesa cattolica che predica così e colà e poi ti lascia nell'idealismo più inutile.... intanto i preti il loro alloggio, vitto, pensione,e contributi, assistenza sanitaria, trasporti ecc... se li sono assicurati ! E' facile "fare il bene " quando hai tutto. E' più difficile credere alla provvidenza quando sei nella merda ! I poveri sono la nostra salvezza diceva qualcuno! Ed io ti dico sì è vero ! Solo che il motivo è un altro.... grazie ai poveri noi siamo ricchi.
    La fede e la speranza è tutto per i poveri. Perchè di fatto quando non hai altro e l'unica cosa che ti fa vivere.
    Perchè la disperazione prende il sopravento? Perchè dopo tante VERE difficoltà oggi no riesco ad affrontare queste banalità?
    Forse credeveo di essere il portavoce di qualcuno , di essere la lunga mano dii una società che voleva un mondo migliore.... e mi trovo solo il rapresentante di un ideale morto e inutile. E poi che dolore nel vedere che la tensione massima dei miei amici è volta all'acquisto di una bella casa da un miliardo o nel fare sempre e comunque il miglior affare.
    Forse e solo invidia ... perchè cdopo tanti anni e innumerevoli sacrifici (che all'epoca non mi pesavano) oggi non mi va più. Oggi mi sono imborghesito! Ma perchè io non ho il bel lavoro da tre milioni al mese dell'impiegato che va e torna tranquillo a casa ogni sera? Perchè mi trovo ad invidiare i mediocri?
    Forse Gesù aveva capito tutto! "vendi tutto quel che hai e seguimi" , quanto è difficile. E ancor difficile per me che non ho nulla , ma allora per coloro che hanno una buona posizione, una casa, un lavoro, un conto in banca .... la loro cultura, il loro equilibrio, la buona e sana razionalità .... in questo senso stanno peggio!
    Va bene non mi resta che la disperazione! Senza un lavoro, un futuro, con una famiglia a carico e gli ideali infranti... dove potrò andare? cosa farò?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Tommaso
    > Dopo 15 anni passati tra organizzazioni
    > umanitarie a "giocare " al volontario in
    > Zimbabwe, Etiopia, Ciad, Mozambico, Senegal,
    > Costa D'avorio, Mali, ecc.. per contribuire
    ]zac[
    > Senza un lavoro, un futuro, con una famiglia
    > a carico e gli ideali infranti... dove potrò
    > andare? cosa farò?

    Farai come tutti, si raccolgono i cocci, e avanti.
    Tutti abbiamo una bella sporta di ideali sfracellati, di voglia di cambiare dissolta nel nulla (mi pari che la chiamino maturazione).
    Almeno tu hai ci hai provato, hai un passato da ricordare e da cui attingere per trovare nuove strade, persone che ti ricordano con affetto e non con invidia o timore.
    Trovare delle nuove motivazioni e' difficile, ma mi pare che avere una famiglia sia gia' una motivazione.

    Tanti auguri.

    Salve
             Dbg
    non+autenticato
  • Bene.....andiamo proprio bene....ed ora con che binocolo o microscopio ci vengono a spulciare le pulci in mezzo ai "peli dei corbelli" ??
    Allora attenzione....chissa mai che non si usi una parola od una frase che poi diventi qualche stracazzo di marchio...noi, per contro, perchè non boicottiamo sti marchi del cavolo ?
    ....
    non+autenticato
  • Quella dello spreco di banda è una buona
    osservazione!!!
    Non avevo mai pensato che tutti questi sistemi di ficcanasaggio istituzionali, statali e adesso anche industriali, oltre a rompere i cxxxxxxi e a violare la privacy, per divorare centinaia di migliaia di informazioni al secondo succhiano anche risorse vitali a chi di internet fa un uso 'normale'. Come al solito quelli che dicono di scagliarsi contro l'illegalità e menate varie finiscono per essere i peggiori nel violare le regole. Si dice: quando la cura è peggiore della malattia...'Meditate gente, meditate'.

    non+autenticato
  • ma che pensano di fare....ahahah
    non+autenticato
  • > il software è in grado di analizzare miliardi di pagine Web in tempo reale

    La banda ke sprekano mika la pagano loro...
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)