Snapchat, denuncia per contenuti troppo espliciti

La madre di un adolescente statunitense porta in tribunale Snapchat per la distribuzione di contenuti inappropriati, gestiti da terzi

Roma - Snapchat, il servizio di messaggistica istantanea conosciuto per le funzionalità, che permettono all'utente di autodistruggere i messaggi, le immagini e i video inviati dopo un certo lasso di tempo, ma anche noto per essere canale di scambio di contenuti compromettenti, è stato portato in tribunale da un giovane utente e da sua madre.

Secondo quanto scritto nei documenti legali, la madre del quattordicenne ha deciso di mobilitarsi dopo che il giovane si è imbattuto, inavvertitamente, in alcuni contenuti destinati ad un pubblico maturo nella sezione Discover, fra cui delle immagini a sfondo sessuale che vedevano coinvolti alcuni personaggi Disney.
La sezione, inserita nel 2015 e che non coinvolge direttamente gli sviluppatori, ospita di siti come Buzzfeed, MTV, Cosmopolitan e Vice, senza avvertire l'utente della loro natura esplicita.

Secondo le parole degli avvocati, il programma "Espone intenzionalmente i minori a contenuti dannosi, offensivi, lascivi e sessualmente offensivi, senza avvertire i minori o i loro genitori che verranno esposti a questo genere di contenuti espliciti". Mostrando i suddetti contenuti, Snapchat verrebbe meno a quanto stabilito nella sezione 230 del Communications Decency Act statunitense, che obbliga i servizi online a limitare l'accesso e la distribuzione di questo tipo di contenuti. Gli avvocati hanno chiesto, oltre ad un risarcimento finanziario, di inserire nel programma soluzioni di parental control.
Il portavoce di Snapchat ha pubblicamente chiesto scusa alle persone coinvolte, dichiarando inoltre che i partner che collaborano nella sezione Discover sono completamente indipendenti rispetto ai contenuti pubblicati.

Nelle pagine dell'App Store e del Play Store relativa all'applicazione viene specificato che è adatta all'uso con la supervisione dei genitori, che l'età minima consigliata è 12 anni e che i contenuti adatti ad un pubblico adulto sono rari o moderati. Inoltre, secondo le statistiche, l'applicazione è usata per il 23 per cento da utenti che vanno dai 13 ai 17 anni.

Pasquale De Rose
Notizie collegate
5 Commenti alla Notizia Snapchat, denuncia per contenuti troppo espliciti
Ordina
  • Certo che in giro ce n'è di fessi/e.
    Una madre che protegge il suo povero piccolino da contenuti espliciti, così che il piccolino rimanga sempre tale per la gioia della mammina.
    In campo psicologico è accertato che la maggior parte dei danni psicologici ai bambini è procurata dalle madri.
    non+autenticato
  • - Scritto da: narcincus
    > Certo che in giro ce n'è di fessi/e.
    > Una madre che protegge il suo povero piccolino da
    > contenuti espliciti, così che il piccolino
    > rimanga sempre tale per la gioia della
    > mammina.
    > In campo psicologico è accertato che la maggior
    > parte dei danni psicologici ai bambini è
    > procurata dalle
    > madri.

    Concordo.

    Ho avuto genitori severissimi che hanno attentato deliberatamente ad ogni mia forma di emancipazione, con rispetto parlandone; ed il meglio di me stesso ed il massimo della soddisfazione l'ho conseguito ogni volta che ho potuto svicolare!
    Ma se non avessi avuto la capacità di svicolare/contrappormi e la giusta dose di autocontrollo nel farlo, sarei diventato un infelice o uno sbandato.

    Ora, col senno di poi, mi chiedo con quale ipocrisia si vogliono vietare frequentazioni di media nonchè social/chat a contenuti nonchè scopi sessualmente più o meno espliciti a giovani teen-agers, quando la versione REALE di quei contenuti e di quelle circostanze costoro la vivono o quanto meno l'hanno a portata di mano quotidianamente?!

    Degli under18 attuali, maschietti e specialmente femminucce, quanti sono ancora verginelli? E a questo punto cosa gli vorresti ancora vietare?
    .
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 03 agosto 2016 03.21
    -----------------------------------------------------------
  • Che le mamme comprassero i classici cellulari per i figli adolescenti, nessuno li obbliga che debbono avere un Iphone o un nexus, anzi ...proprio per evitare porcate, il telefo si cosi so dove sei, e per ogni evenienza puoi sempre chiamare.

    Se il ragionamento è tutti gli altri ce l'hanno quindi a mio figlio gli prendo il migliore, mica siamo pezzenti, allora devi mettere in conto che imparino a prendere cetrioli nei buchetti, o se maschio lo ficcano anche dove non devono, quindi mammina io ti denuncerei a te personalmente perché non controlli minimamente tuo figlio.Indiavolato
    non+autenticato
  • Attaccarsi all' assenza di avviso esplicito è il solito, patetico, cavillo spilla quattrini.
    Quanto al quattrodicenne dubito che sia finito nella sezione porno per puro caso.
  • che in gioventù ne ha fritti di polpi !A bocca aperta
    non+autenticato