Yahoo! down per mancanza di corrente

Alcuni servizi del portalone americano sono stati offline per molto tempo a causa dei problemi di distribuzione elettrica in California. Problemi che sembrano destinati ad acuirsi. Potrebbero colpire di nuovo Silicon Valley

Santa Clara (USA) - C'è chi ci sta facendo l'abitudine, eppure il black-out che ha investito per lunghe ore alcuni servizi di Yahoo! suscita comunque scalpore, perché è dovuto alla mancata erogazione di energia elettrica.

Stando all'azienda, il problema si è verificato presso la Exodus Communications, il provider che ospita molti dei server di Yahoo! e di altre importanti net-company. Ad essere colpiti dal "guasto" sono stati i servizi di personalizzazione del portalone e quelli di instant messaging, utilizzati da milioni di utenti Internet.

Il problema della mancanza di corrente sta diventando centrale per i californiani e per le aziende di Silicon Valley. E se qualche giorno fa George W. Bush, il presidente americano, invitava ad un uso moderato dell'email "per risparmiare energia", appare sempre più chiaro agli esperti che i problemi potrebbero moltiplicarsi. E l'amministrazione Bush ha già illustrato la propria intenzione di spingere su combustibili fossili e sul nucleare...
Lo scorso 17 e 18 gennaio, nella parte settentrionale della California, dov'è localizzata Silicon Valley, si sono avuti due giorni di black-out a scacchiera che hanno risparmiato pochissime tra le grandi aziende dell'ICT. Qualcosa del genere, ma esteso a tutto lo stato, è successo nuovamente il 19 e 20 marzo.
TAG: mondo
7 Commenti alla Notizia Yahoo! down per mancanza di corrente
Ordina
  • Mah?
    Possibile che non abbiano dei generatori elettrogeni alimentati a gasolio come quasi tutte le web-farm italiane?
    non+autenticato
  • ciao,

    scusa, ma quante sarebbero le web-farm in italia secondo te?

    comunque ti assicuro che non proprio tutte le sale macchine italiane hanno un sistema elettrico dotato di un gruppo elettrogeno in grado di fornire sufficiente corrente da non creare problemi al parco installato

    - Scritto da: Barracuda
    > Mah?
    > Possibile che non abbiano dei generatori
    > elettrogeni alimentati a gasolio come quasi
    > tutte le web-farm italiane?
    non+autenticato
  • In California l'energia elettrica è passata nelle mani dei privati, che hanno fatto enormi profitti senza investire. Ed adesso si accorgono che l'elettricità non è abbastanza.
    Sapete cosa vogliono fare adesso? Vogliono che lo Stato riacquisti le aziende private per ritornare come prima, ovvero con lo stato a gestire l'energia elettrica.
    Ora in Italia vogliono privatizzare tutto. Sicuramente privatizzeremo. E poi ci troveremo a piangere ed a richiedere un intervento dello stato, in primis le industrie private...
    non+autenticato
  • Certo! E' meglio il monopolio statale dell'ENEL che si e' appena presa una multa di 90 miliardi per condotta lesiva nei confronti della clientela.

    http://www.lastampa.it/Redazione/Ultima/Redazione/...

    Ma davanti all'ideologia, nemmeno questo conta. Almeno in California hanno avuto lo stesso disservizio pagando la corrente molto meno!! Se, invece, oltre al danno ci aggiungi anche la beffa...

    - Scritto da: Carlo, Firenze
    > In California l'energia elettrica è passata
    > nelle mani dei privati, che hanno fatto
    > enormi profitti senza investire. Ed adesso
    > si accorgono che l'elettricità non è
    > abbastanza.
    > Sapete cosa vogliono fare adesso? Vogliono
    > che lo Stato riacquisti le aziende private
    > per ritornare come prima, ovvero con lo
    > stato a gestire l'energia elettrica.
    > Ora in Italia vogliono privatizzare tutto.
    > Sicuramente privatizzeremo. E poi ci
    > troveremo a piangere ed a richiedere un
    > intervento dello stato, in primis le
    > industrie private...
    non+autenticato


  • - Scritto da: Darth Vader
    > Ma davanti all'ideologia, nemmeno questo
    > conta. Almeno in California hanno avuto lo
    > stesso disservizio pagando la corrente molto
    > meno!! Se, invece, oltre al danno ci
    > aggiungi anche la beffa...
    >

    Di quale disservizio parli?

    Io ho 32 anni, vivo da sempre a Torino, e da quando mi ricordo (diciamo circa 6 anni) potrei dire complessivamente di avere avuto vissuto un paio d'ore di black-out.

    Facciamo due calcoli: 26 anni * 365.25 giorni/anno * 24 ore/giorno = 227916 ore

    Availability rate = (227916-2)/227916 = 0.999991

    Eh si, veramente un servizio pessimo.

    E il peggio e' che se qualcosa va storto deve risponderne lo Stato, notoriamente irrsponsabile, mentre sarebbe molto meglio dare tutti i servizi di base in mano ai privati, che' loro si' fanno gli interessi della gggggente.

    Viva l'ideologia!

    Saluti

    Giorgio
    non+autenticato
  • Non per parlare male degli Americani, per carità, ma di sicuro quasi nessuno si rende conto della quantità di energia elettrica che riescono a sprecare in usa - case dove tutto quello che puo stare acceso sta acceso, 24h al giorno tutto l'anno, lampade e lampadine, computers, le luci della piscina ehhh... ci vuole un po di educazione al risparmio forse, altro che nucleareCon la lingua fuori
    non+autenticato


  • - Scritto da: phreaky
    > Non per parlare male degli Americani, per
    > carità, ma di sicuro quasi nessuno si rende
    > conto della quantità di energia elettrica
    > che riescono a sprecare in usa - case dove
    > tutto quello che puo stare acceso sta
    > acceso, 24h al giorno tutto l'anno, lampade
    > e lampadine, computers, le luci della
    > piscina ehhh... ci vuole un po di educazione
    > al risparmio forse, altro che nucleareCon la lingua fuori

    ... mi sarei aspettato da Bush una dichiarazione del tipo che toglieranno la corrente agli ospedali e alle popolazioni + povere per far funziare le industrie.
    non+autenticato