Alfonso Maruccia

Microsoft HoloLens, vendite e aggiornamenti

Redmond allarga la possibilitÓ di acquistare uno dei suoi visori AR a tutte le aziende e gli sviluppatori interessati. Ammesso che abitino in USA o Canada. E che abbiano i fondi necessari alla spesa non certo "consumer"

Roma - A cinque mesi di distanza dall'avvio dei preordini ad accesso limitato, Microsoft ha ora aperto la strada a una commercializzazione più estesa del proprio visore per realtà virtuale e aumentata meglio noto come HoloLens: è ora disponibile per l'acquisto a tutti i partner della corporation di Redmond, siano essi aziende o sviluppatori individuali, e il "pacchetto" ora comprende nuovi strumenti specificatamente pensati per la gestione e l'uso del visore in ambito enterprise.

I clienti aziendali statunitensi e canadesi possono quindi ora accedere all'acquisto diretto di HoloLens senza dover passare per l'attesa dei preordini, anche se ovviamente sussistono ancora limitazioni non da poco: un singolo visore costa la bellezza di 3.000 dollari, e il numero massimo HoloLens acquistabili da una sola azienda non può andare oltre le cinque unità.


La versione di HoloLens acquistabile dai clienti enterprise è ancora quella per sviluppatori (Development Edition), mentre sul fronte software il visore si accompagna a un aggiornamento di piattaforma che non a caso coincide con il debutto dell'Anniversary Update di Windows 10 per utenti di PC consumer ed enterprise.
Il suddetto OS come servizio (Windows 10) è la stessa base che gestisce i componenti informatici di Xbox One e HoloLens, ma in quest'ultimo caso l'update si chiama ufficialmente Windows Holographic August 2016 Update e include novità come il supporto ai controller Bluetooth di Xbox One, debugging in AR di un progetto Visual Studio (VS 2015 Update 3) e soprattutto il pacchetto HoloLens Commercial Suite.

La suite include nuovi strumenti di gestione delle esperienze in realtà aumentata e le relative app focalizzati sulle esigenze del settore enterprise, tool come l'accesso e l'installazione di app aziendali da un app store privato, l'integrazione con il servizio Active Directory e altro ancora.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaHoloLens, preordini al viaMicrosoft annuncia la disponibilitÓ dei preordini per il suo HMD di realtÓ aumentata, un dispositivo dal costo decisamente poco "consumer" ed espressamente destinato (almeno per il momento) agli sviluppatori
  • TecnologiaWindows 10, l'Update dell'AnniversarioMicrosoft avvia la distribuzione del nuovo aggiornamento per Windows 10, sistema operativo come servizio che continua a far discutere fuori e dentro i tribunali. Mentre gli OEM sperano di (ri)cominciare a vendere PC