Alfonso Maruccia

Microsoft, ennesimo dietrofront sul supporto ai chip Skylake

La corporation capitola sotto la pressione del mercato e annuncia l'estensione del supporto ai chip Skylake sui vecchi OS Windows. Le CPU Intel continueranno a funzionare al meglio fino alla fine del periodo di supporto

Roma - Microsoft si rende protagonista di un nuovo capovolgimento di fronte nella battaglia sempre più evidente tra le nuove tendenze aziendali (cloud, app mobile, "servizi" telematici ad abbonamento) e quello che vogliono davvero gli utenti di PC, vale a dire la libertà di usare il proprio hardware al meglio delle capacità dei sistemi operativi ancora supportati dalla corporation.

È il capitolo finale della famigerata saga del supporto alle CPU "Core" Intel di sesta generazione basate su microarchitettura Skylake: all'inizio dell'anno Microsoft aveva annunciato l'intenzione di supportare pienamente i suddetti chip solo su Windows 10, tagliando fuori dai giochi gli utenti - non certo marginali - ancora fermi all'installazione di Windows 7 oppure Windows 8.1.

Le polemiche che erano seguite avevano costretto la corporation di Redmond a cambiare di nuovo posizione sulla questione, e a marzo era arrivata l'estensione di un anno per il supporto a Skylake sulle due succitate versioni "senza servizio" e con poco cloud di Windows.
Un nuovo, prevedibilmente definitivo aggiornamento alla "Silicon Support Policy" di Microsoft è arrivato in questi giorni, e si tratta di un dietrofront completo rispetto alla decisione originale comunicata a gennaio: le CPU Skylake saranno pienamente supportate (con patch di sicurezza e non solo) fino al termine del periodo di supporto esteso per Windows 7 e Windows 8.1, vale a dire fino al 14 gennaio 2020 e al 1 gennaio 2023.

Microsoft giustifica la mossa parlando di accettazione del feedback degli utenti commerciali, tutti chiaramente "entusiasti" di passare a Windows 10 tranne che per i casi in cui non hanno intenzione di passare a Windows 10. Invariato infine il supporto alle CPU x86 di prossima generazione, con architetture che avranno rigorosamente bisogno del nuovo OS per esprimersi al meglio.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
21 Commenti alla Notizia Microsoft, ennesimo dietrofront sul supporto ai chip Skylake
Ordina
  • microsoft: "farete come di co io"
    aziennde: "farai TU come diciamo NOI o e' la folta buona che passiamo a linux e ti sfanculiamo"
    microsoft:" ok va bene"


    che dire, un'aziendona con le palle (prese a prestito)
    non+autenticato
  • Microsoft fortunatamente non comanda più.
    Era ora, anche se ce ne vorrà per arginarla ulteriormente.

    Nel mondo server sta arretrando. I web service e tutto il mondo cloud si crea con Unix/Linux e nel mondo banking coadiuvato dai sempre verdi mainframe.

    Microsoft andava bene per qualche applicazioncina middleware, ma solo se Windows lo fai girare su macchina virtuale e lo metti in una sottorete molto protetta, nella quale apri solo le porte per far girare i servizi sviluppati.
    iRoby
    9486
  • - Scritto da: iRoby
    > Nel mondo server sta arretrando. I web service e
    > tutto il mondo cloud si crea con Unix/Linux

    Ah si Azure è proprio tutto Linux...Occhiolino

    > e nel
    > mondo banking coadiuvato dai sempre verdi
    > mainframe.

    Anche dai mainframe, ma vai a vedere nei ced delle banche se non ci trovi i server Windows. E ti dirò di più: Windows va talmente male nei server che sempre più aziende e banche stanno migrando verso Hyper-V...

    >
    > Microsoft andava bene per qualche applicazioncina
    > middleware, ma solo se Windows lo fai girare su
    > macchina virtuale e lo metti in una sottorete
    > molto protetta, nella quale apri solo le porte
    > per far girare i servizi
    > sviluppati.

    Ah certo, coi sistemisti medi che si vedono qui dentro di sicuro! Sedicenti sistemisti che nemmeno sanno cosa sia WSUS, o che non sanno nemmeno veicolare il Windows Update, o per cui i client magicamente si trovano con Windows 10 installato, o che non sanno come bloccare le applicazioni mediante Applocker o SRP. O che non sanno nemmeno cosa siano le GPO.

    Ma è colpa dell'OS o dei sistemisti che non sanno una cippa dell'OS?Occhiolino
    non+autenticato
  • L'ennesima difesa d'uffico delle cazzate che fa microsoft.
  • - Scritto da: Sg@bbio
    > L'ennesima difesa d'uffico delle cazzate che fa
    > microsoft.

    Ma difesa di che? Sul tema dell'articolo nulla da dire, anzi, direi che non è la prima volta che MS fa dietrofront (totale o parziale) su una scelta. E mi pare che riconoscere di aver fatto/detto una cazzata e cambiare idea non sia un male.

    Ma sul resto, su certe argomentazioni "per sentito dire"...
    vuoi dire la tua? Sentiamo...Occhiolino
    non+autenticato
  • E la cazzata quale sarebbe ? Lasciare ai sistemisti tutti gli strumenti necessari per un corretto uso dell'OS o il fatto che i "sedicenti" sistemisti non li usino per poi nascondere la loro incompetenza e dare la colpa a MS ?
  • - Scritto da: aphex_twin
    > E la cazzata quale sarebbe ? Lasciare ai
    > sistemisti tutti gli strumenti necessari per un
    > corretto uso dell'OS o il fatto che i "sedicenti"
    > sistemisti non li usino per poi nascondere la
    > loro incompetenza e dare la colpa a MS
    > ?

    Detto da te poiA bocca aperta
  • Si detto da me ... e non hai risposto.
  • - Scritto da: aphex_twin
    > Si detto da me ... e non hai risposto.

    Semplicemente hai dimostrato più volte di dire certe cose errate, propagandale per vereA bocca aperta
  • Tipo ? Ficoso

    Comunque si , se volevi dimostrare di non conoscere gli strumenti a disposizione , cambiare discorso é il metodo migliore.
  • - Scritto da: Max
    > - Scritto da: iRoby
    > > Nel mondo server sta arretrando. I web
    > service
    > e
    > > tutto il mondo cloud si crea con Unix/Linux
    >
    > Ah si Azure è proprio tutto Linux...Occhiolino

    vai a contare il numero di istanze Linux e di quelle Windows, poi ne riparliamo

    inoltre, mai sentito parlare di Azure Cloud Switch? https://azure.microsoft.com/it-it/blog/microsoft-s.../

    > server che sempre più aziende e banche stanno
    > migrando verso
    > Hyper-V...

    sicuro sicuro? alla borsa di Londra ci provarono, presero una colossale cantonata e ritornarono a Linux di corsa


    > nemmeno veicolare il Windows Update, o per cui i
    > client magicamente si trovano con Windows 10
    > installato, o che non sanno come bloccare le

    come fai a negare questa cosa? e' un fatto riportato da praticamente tutte le testate IT

    gli update piu' che invadenti sono stati oggetti addirittura di una class action

    > Ma è colpa dell'OS o dei sistemisti che non sanno
    > una cippa dell'OS?
    >Occhiolino

    ma Windows non fa tutto lui?A bocca aperta

    se devo fare tutto io, tanto vale che uso Linux Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • Ehm già, si contano a MILIONI gli utenti aziendali ENTUSIASTI di Win 10 ...
    Come no ......
    non+autenticato
  • quindi win10 diventa completamente inutile sia per lo user home che per le aziende.
    non+autenticato
  • Mah ti dirò che a me piace, chiuso in macchina virtuale, solo per quei 4 programmini che ci sono solo per Windows per fare il root al Kindle Fire di mio figlio, per flashare gli smartphone, e qualche altra cosa.

    Ed ovviamente in officina per i software di diagnostica e rimappatura per auto e moto.
    Ma siccome anche questi prodotti si stanno spostando su smartphone e tablet, mi sa che si prevede di sostituirlo a presto con strumenti mobile anche in quel campo.

    Mi piace, ma fino ad un certo punto. Perché sto cercando guide che mi aiutino a snellirlo e togliergli tutta la merda inutile per l'uso che ne faccio. Si mangia 20GB di installazione, ed a me piacerebbe ridurlo togliendo tutto il superfluo.
    iRoby
    9486
  • Alla fine ti ritroveresti win7 ... perchè fare tanta fatica per arrivare a quello che c'è già?
    non+autenticato
  • - Scritto da: prova123
    > Alla fine ti ritroveresti win7 ... perchè fare
    > tanta fatica per arrivare a quello che c'è
    > già?

    Quotone.

    E pensa che ho fatto una faticaccia del genere su win 7 per ritrovarmi alla fine con un ... XP, che avevo già bello e pronto!

    Mannaggia a M$ ed ai suoi infuffamenti fini a se stessi!
  • Infatti per fare prima ho fatto il dual boot XP/7 A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: iRoby
    > Mah ti dirò che a me piace, chiuso in macchina
    > virtuale, solo per quei 4 programmini che ci sono
    > solo per Windows per fare il root al Kindle Fire
    > di mio figlio, per flashare gli smartphone, e
    > qualche altra
    > cosa.
    >
    > Ed ovviamente in officina per i software di
    > diagnostica e rimappatura per auto e
    > moto.
    > Ma siccome anche questi prodotti si stanno
    > spostando su smartphone e tablet, mi sa che si
    > prevede di sostituirlo a presto con strumenti
    > mobile anche in quel
    > campo.
    >
    > Mi piace, ma fino ad un certo punto. Perché sto
    > cercando guide che mi aiutino a snellirlo e
    > togliergli tutta la merda inutile per l'uso che
    > ne faccio. Si mangia 20GB di installazione, ed a
    > me piacerebbe ridurlo togliendo tutto il
    > superfluo.

    E bhe... certo, su win 10 è tutto 'doppio'. Due pannelli di controllo uno per l'os win e uno per le app. E così via rindondanza in abbondanza! Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da: iRoby
    > Ed ovviamente in officina per i software di
    > diagnostica e rimappatura per auto e
    > moto.

    E sicuramente lo fai per "castrare" i motori in modo da renderli meno inquinanti e rumorosi cosí da salvaguardare il pianeta da questo consumismo che inquina la natura , il corpo e le menti....nevvero ? A bocca aperta